Notizie dal Mondo dei Motori
Gomme invernali, dietrofront Milano

Gomme invernali, dietrofront Milano

Lo strano dietrofront della Provincia di Milano: prima impone l’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo dal 15 novembre 2010 al 31 marzo 2011; poi annulla l’ordinanza all’improvviso, motivandola anche con l’assenza dei cartelli stradali dedicati.

Dimensione Carattere:

Vietato parlare di gomme invernali nella Provincia di Milano: qui la confusione regna sovrana. In una conferenza stampa del 19 ottobre, viene comunicato che, per la prima volta in assoluto, è stata adottata una misura resa possibile per la prima volta quest’anno dal nuovo Codice della strada: dal 15 novembre 2010 al 31 marzo 2011, sulle strade provinciali di tutta la Provincia di Milano (quindi non città) - veniva annunciato - sarà possibile circolare solo se equipaggiati con pneumatici invernali o catene da neve a bordo, a prescindere dalla presenza di neve sulle strade.

Una misura volta a migliorare in modo significativo la sicurezza sulle nostre strade nella stagione più a rischio per la mobilità a causa delle avverse condizioni meteo: freddo, ghiaccio, brina, pioggia e neve. In tal senso s’era esposto l’assessore alle Infrastrutture e ai Trasporti Giovanni De Nicola.

Poi, d’improvviso, il 6 novembre, il dietrofront: la Provincia di Milano ha rinviato a data da destinarsi l’adozione dell’ordinanza relativa all’obbligatorietà di catene da neve o di pneumatici invernali lungo le Strade provinciali.

Ma quali i motivi del rinvio? Secondo quanto dichiarato dal presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà, sono emersi diversi elementi che hanno suggerito di raccogliere gli inviti a rinviare l’entrata in vigore dell’ordinanza. Le associazioni dei consumatori hanno sottolineato che, negli ultimissimi giorni, sono stati riscontrati casi di oscillazione verso l’alto dei prezzi di catene da neve e di pneumatici invernali interpretabili, a loro avviso, solo come tentativi di speculazione. Alcuni fornitori, poi, hanno segnalato l’impossibilità materiale di approvvigionarsi di catene e di pneumatici in modo da poter soddisfare tutte le richieste.

A nostro avviso, comunque, la ragione principale (e non una delle tante) ha un nome preciso: l’assenza di appositi cartelli di divieto lungo l’intera rete delle Strade provinciali. Non ci sono ancora abbastanza segnali rettangolari per avvisare dell’obbligo di gomme invernali o catene a bordo. Esistono solo i cartelli tondi a fondo blu con la gomma catenata: significano però che da lì si devono mettere le catene; oppure che possono circolare solo mezzi con pneumastici invernali.

Inoltre, secondo la Provincia di Milano, c’è l’esigenza di lanciare una campagna informativa tanto efficace da non mettere nessuno nelle condizioni di ignorare il provvedimento e di esporsi, così, alle sanzioni previste.

Ci pare che la Provincia di Milano non ci abbia fatto una gran figura. Noi di Newstreet.it eravamo e siamo pienamente a favore della norma che introduce l’obbligo di gomme invernali o di catene a bordo. E non solo a Milano. Sarebbe il caso di trovare un coordinamento fra tutte le Province lombarde nell’ottica di stilare un provvedimento condiviso in materia di sicurezza stradale nel periodo invernale. Idem per altre zone del Nord dove la neve gioca brutti scherzi: una macchina senza catene messa di traverso su una strada anche secondaria manda in tilt il traffico per ore.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati