Notizie dal Mondo dei Motori
Honda Jazz Limited Edition

Honda Jazz Limited Edition

Ora la Honda Jazz viene proposta anche in alcune versioni a edizione limitata che, quasi a parità di contenuti, fanno spendere 1.300 euro di meno. Però, con la Limited Edition, si deve rinunciare al controllo di stabilità elettronico Esp.

Video  Honda Jazz Hybrid
Video  Nuova Honda Jazz

Dimensione Carattere:

Rinunciare un po’ per risparmiare tanto: è la filosofia dell’edizione limitata della Honda Jazz. Ora disponibile su alcune versioni in una Limited Edition che, quasi a parità di contenuti, offre vantaggi fin oltre i 1.300 euro. A patto di rinunciare all’Esp, al tetto in vetro e al cambio automatico. Un’idea interessante per vivacizzare il mercato e cercare di andare ad attrarre i clienti, sempre più attenti a moderare le spese.

La Honda Jazz, eccezionale world car, vista la sua diffusione nel mondo, può essere definita una piccola monovolume a cinque porte. Fin dal suo primo lancio europeo nel 2002, ha sorpreso per il giusto mix di dimensioni da vettura del segmento B unite a spazio e capacità di carico da segmento superiore. Con quei "sedili magici" e con la posizione avanzata del serbatoio del carburante, è in grado di raggiungere una flessibilità interna sorprendente, con una capacità di carico di ben 399 litri, superiore addirittura ad alcune vetture del segmento C.

Il motore con tecnologia i-VTEC (disponibile con motorizzazione a benzina 1.2 e 1.4) consente livelli di consumi ed emissioni al vertice della categoria con una percorrenza di ben 18,9 chilometri con un litro di carburante e CO2 di 125 g/km. Si tratta di valori dichiarati dalla Casa, ma c’è da fidarsi: i nipponici non scherzano in materia di riduzione dei consumi e delle emissioni.

La tecnologia i-VTEC combina fasatura e alzata variabile delle valvole, raggiungendo così non solo prestazioni di alto livello ma anche riduzione di consumi ed emissioni. La trasmissione è manuale a cinque rapporti e, per il modello 1.4, è disponibile anche un cambio manuale robotizzato con comandi al volante i-Shift a sei rapporti.

Fra l’altro, la Honda Jazz è tra le vetture più sicure in Europa in base ai risultati di crash test pubblicati dall’Euro NCAP. Il nuovo schema di valutazione è concentrato sulle performance di sicurezza globali della vettura in modo da fornire ai clienti un punteggio unitario chiaro e di immediata comprensione. Questa nuova valutazione prende in esame la protezione dei passeggeri in caso di impatto frontale, laterale e posteriore, la protezione di eventuali bambini a bordo e dei pedoni. La Honda Jazz ha così ottenuto il massimo punteggio di cinque stelle.

L’impianto R&D di Honda in Giappone, a Tochigi, riserva un’ampia superficie all’analisi degli impatti fra auto di diverse dimensioni e pesi ed è impegnato nello sviluppo di soluzioni che permettano di ridurre i danni da impatto sia per i passeggeri sia per i pedoni. La Jazz è dotata di equipaggiamenti di sicurezza avanzati, grazie all’introduzione della struttura della scocca a tecnologia di compatibilità avanzata Ace (Advanced Compatibility Engineering), i poggiatesta anteriori attivi e il sistema di controllo elettronico in curva Vsa (Vehicle Stability Assist). Di serie su tutti i modelli doppi airbag anteriori e laterali, airbag a tendina su tutta la lunghezza e cinture di sicurezza con attacco a tre punti in tutti e cinque i sedili. I sedili anteriori hanno anche i pretensionatori a doppio stadio.

Il recente restyling dell’autunno del 2008 ha rafforzato ulteriormente le peculiarità della piccola Honda, come la formidabile gestione dello spazio, l’eccellente elasticità del motore e la modernità degli interni. Non per niente, la Honda Jazz ha recentemente sorpassato l’ambizioso traguardo delle 500.000 unità vendute in Europa, confermando la sua costante popolarità tra le compatte cinque posti.

Con una lunghezza di 3.900 mm, una larghezza di 1.695 mm e un’altezza di 1.525 mm, la nuova Jazz occupa una nicchia tutta sua tra il segmento B, di cui richiama lo stile, e quello delle MPV, di cui offre la praticità.
L’altezza complessiva della nuova Jazz resta uguale, mentre la lunghezza è maggiore di 55 mm e la larghezza di 20 mm. L’ultimo incremento di 50 mm dell’interasse e l’aumento della carreggiata anteriore e posteriore rispettivamente di 35 e 30 mm contribuiscono alla stabilità di marcia. Nonostante le maggiori dimensioni, il raggio totale di sterzata di 9,8 metri non è superiore a quello della versione precedente; anche la visibilità è notevolmente migliorata.

Internamente, la cura dei particolari rende l’abitacolo di Jazz un ambiente piacevole; i materiali sono di alta qualità, gradevoli al tatto, abbinati al design e ai colori raffinati conferiscono un tocco esclusivo e rendono l’abitabilità di Jazz degna di una berlina di classe media. L’ingegnosa configurazione interna di Jazz, con le sue dimensioni compatte e il serbatoio montato centralmente per consentire più spazio di carico, garantiscono nuovi livelli di comfort assoluto..




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati