Notizie dal Mondo dei Motori
Hyundai ix35 - 2010

Hyundai ix35 - 2010

La Hyundai ix35 è disponibile a due e quattro ruote motrici. Con linee scolpite, è un Suv compatto davvero diverso dalla Tucson. Motori fino 184 CV. Politica aggressiva della Casa coreana: fino a cinque anni di garanzia. Prezzi ottimi, da 20.990 euro.

Video  Hyundai ix35 - 2010
Video  Hyundai Nuova ix35 FCEV

Dimensione Carattere:

Avete presente la Hyundai Tucson? Benissimo: scordatela. Perché la nuova ix35 è davvero diversa dal modello precedente. Il nuovo Suv compatto della Casa coreana deriva dalla show car ix-onic vista a Ginevra 2009. La ix35 ha un passo di 2.640 mm, vale a dire 10 mm in più rispetto al modello precedente. Con una lunghezza di 4.410 mm e una larghezza di 1.820 mm, ix35 è più lunga di 85 mm e più larga di 20 mm rispetto al suo predecessore e può vantare un netto miglioramento della spaziosità all’interno dell’abitacolo. In compenso, la vettura si è abbassata di 20 mm, arrivando a un’altezza complessiva di 1.660 mm, senza però ridurre lo spazio per la testa.

Una maggiore possibilità nella regolazione del sedile anteriore offre più agio per le gambe e la testa dei conducenti più alti. La capacità della console centrale è stata portata a 6,2 litri (un aumento di 3,4 litri) e il bracciolo centrale è più lungo e più alto per un maggiore comfort. Inoltre, l’altezza del vano carico posteriore è stata alzata di 71 mm per aumentare la capacità.

Si fa portatrice del nuovo linguaggio estetico coreano, il "Fluide linee scolpite". Suv sportivello, linee tese quasi come fosse un coupé, muso ribassato, nervature sui lati che la rendono piuttosto aggressiva. Sul sedere, gruppi ottici allungati.

La griglia esagonale, mostrata in anteprima sul concept ix-onic al Salone dell’auto di Ginevra 2009, è di serie su ix35, un elemento caratterizzante che servirà a uniformare l’intera gamma dei prossimi prodotti Hyundai. Per ottenere l’immagine dinamica e sportiva desiderata, ix35 presenta una linea di cintura aggressiva estremamente bassa, ancor più evidente nelle versioni equipaggiate con le ruote da 225/55 R18. Tra i numerosi elementi aerodinamici vale la pena ricordare l’aggiunta di uno spoiler posteriore che migliora l’efficienza dei consumi.

Le linee interne richiamano il movimento dinamico delle fiancate esterne. Al fine di migliorare il comfort, i progettisti sono riusciti a ricavare un maggiore spazio per le gambe e la testa (pur riducendo l’altezza complessiva del veicolo). Il nuovo tettuccio panoramico a doppio pannello, amplifica la sensazione di spaziosità all’interno dell’abitacolo. Il pannello centrale può inclinarsi oppure aprirsi completamente, scivolando sopra il pannello posteriore. È anche un Suv pratico, con i suoi 591 litri che arrivano a 1.436 litri se abbatti il divano posteriore.

Dentro, è spaziosissima. Tutto hi-tech: indicatori retroilluminati e quadranti in colorazione blu Hyundai. Il quadro indicatori si appropria della tecnologia SuperVision utilizzata per la berlina di lusso Genesis per visualizzare le informazioni più importanti con la massima chiarezza e il minimo stress per gli occhi.

I clienti italiani potranno scegliere tra due motori a benzina: il propulsore Theta-II 2.0 accreditato di 163 CV e 19,8 kgm di coppia che emette soltanto 177 g/Km di CO2, e il 1.6 GDI che eroga 140 CV e 17 kgm di coppia, che emette solo 158 g/Km di CO2. Questo motore 1.6 GDI sarà equipaggiato con la tecnologia ISG stop-start che consentirà di ridurre ulteriormente le emissioni di CO2 portandole a soli 149 g/km.

La gamma dei motori diesel include due motori completamente nuovi: l’R 2.0 e l’U-II 1.7. Per quanto riguarda l’R 2.0, i clienti potranno scegliere tra due diverse potenze: elevata (184 CV/39 kgm) e bassa (136 CV/32,6 kgm). L’U-II invece è accreditato di una potenza pari a 115 CV con 26,0 kgm e, una volta dotato di tecnologia ISG, arriverà ad emettere soltanto 139 g/km di CO2. Per entrambi i motori diesel, è previsto standard il cambio manuale a sei marce, mentre per la versione R ci sarà anche un cambio automatico sempre a sei marce.

Ti aiuta a consumare meno. Tra il tachimetro e il contagiri si trova l’"ECO" coach, una nuova funzione progettata per promuovere stili di guida più "ecologici". Nella versione con cambio manuale, sullo schermo LCD che indica i chilometri percorsi, compare un’icona che inizia a lampeggiare quando si raggiunge il punto ottimale di cambio di marcia. La versione con cambio automatico invece utilizza un’icona "ECO" retroilluminata da LED di colore rosso, bianco o verde che si attivano in base allo stile di guida del conducente.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati