Notizie dal Mondo dei Motori
Hyundai Nuova i40 Berlina

Hyundai Nuova i40 Berlina

Debutto al Salone di Barcellona per la nuova Hyundai i40 berlina, la tre volumi coreana. Entro fine 2011, in Italia. Design filante, grazie al padiglione che scende in fretta verso la coda. Pare una coupé. Due benzina e due diesel da 115 a 177 CV.

Video  Crash Test Hyundai i40 - 2011

Dimensione Carattere:

Le novità della i40 non hanno mai fine. Prima la Hyundai ha presentato la nuova wagon al Salone di Ginevra(in arrivo in estate da noi), ora la berlina al Salone di Barcellona, in vendita in Italia per fine 2011. L’identità europea della nuova Hyundai i40 berlina è nata nel Centro R&D Hyundai di Rüsselsheim (Germania), all’insegna del posizionamento di marca Hyundai "New Thinking. New Possibilities". Lunga 4,74 metri (tre cm in meno della i40 wagon),

La nuova i40 berlina rappresenta la più recente evoluzione del linguaggio stilistico della "Scultura Fluida": linee filanti, forme armoniche. Adottato per la prima volta sulla concept car ix-onic (presentata nel 2009 al Salone di Ginevra), il tema della "Scultura Fluida" ha rappresentato la chiave per guidare al successo due Hyundai commercializzate nel corso del 2010: il C-SUV ix35 e la monovolume compatta ix20 (entrambe sviluppate e prodotte in Europa).

Due chiavi: "modern flow" e "premium wing". Derivate dalla filosofia della "Scultura Fluida". Per la i40 berlina, i designer Hyundai si sono concentrati nello sviluppare un’auto filante nonostante le generose dimensioni, nella quale spiccano alla vista elementi di design all’avanguardia. Non male la "coda" sfuggente che richiama elementi aeronautici.

Ci ha illustrato Thomas Bürkle, Chief Designer dell’HMETC (Hyundai Motor Europe Technical Centre): "Il design fluido si estende lungo tutta la vettura, dal frontale alla parte retrostante, per sottolineare l’unicità dello stile della i40". È un mondo per distinguersi dalla tradizionale struttura a tre volumi delle berline, con lo stile particolare già espresso dalla i40 wagon.

Il passo di 2,77 metri evidenzia che c’è tanto spazio per chi è dentro. Vanta infatti i migliori risultati del segmento D in tema di spazio per la testa (.1025 mm), per le spalle (1.455 mm) e per le gambe (1.170 mm). Una garanzia per il segmento D.

Quattro motori per la nuova Hyundai i40, due benzina (1.6 e 2.0 litri) e due diesel 1.7 litri con una potenza variabile da 115 a 177 cavalli. Stando alla Casa, hanno una curva di coppia disponibile in un vasto arco d’erogazione, per apprezzare la grinta e la fluidità di marcia della i40 in ogni condizione. Con cambio manuale o con trasmissione automatica (disponibile sulle versioni 1.7 diesel e 2.0 benzina). I sudcoreani puntano forte sul nuovo propulsore 1.7 CRDi da 136 cavalli, ideale per il mercato europeo.

La i40 porta anche al debutto il nuovo propulsore "Nu" 2 litri Benzina GDi (iniezione diretta) 4 cilindri. Sviluppa 177 cavalli di potenza e 213 Nm di coppia massima. Cambio a 6 marce, accelera da 0 a 100 km/h in soli 9,7 secondi, con consumi "da riferimento" nella categoria: 6.8 l/100 km (ciclo combinato) ed emissioni di CO2 di soli 159 g/km.

Sulla i40 abbiamo l’ISG (Integrated Stop & Go), pneumatici con ridotto coefficiente di rotolamento, e un nuovo dispositivo di gestione dell’alternatore (AMS). La versione 1.7 litri CRDi da 115 CV con tecnologia Blue Drive vanta, in particolare, livelli di emissioni CO2 e consumi di soli 113 g/km e 4.3 l/100km: numeri uno del segmento D .

L’utilizzo di tecnologie sperimentali ha permesso un sensibile miglioramento del comfort a bordo, sia acustico che di marcia. Per la nuova i40 sono stati utilizzati materiali simili a tappeti permeabili all’aria, materiali fonoassorbenti: ecco una diminuzione del 20% sulla rumorosità interna del veicolo e del rumore prodotto dal motore al minimo, se paragonato con lo stesso modello non provvisto di tali tecnologie.

Tecnologia in abbondanza. Dispositivo d’assistenza al parcheggio (Smart-parking Assist), sistema che mantiene sempre la i40 sulla corretta corsia di marcia (Lane-keeping Assist System), connettività Bluetooth con riconoscimento vocale e navigatore integrato (mappe europee), telecamera posteriore che sfrutta il medesimo monitor. Freno di stazionamento elettrico, sedili anteriori ventilati, sedili posteriori reclinabili e riscaldabili, sistema automatico d’antiappannamento automatico ed il volante riscaldabile. Gruppi ottici integrati con fari allo Xeno, strumentazione LCD ad alta leggibilità.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati