Notizie dal Mondo dei Motori
Il Biscione rinnova il suo MiTo

Il Biscione rinnova il suo MiTo

Oltre 350 club ufficiali sparsi in tutto il mondo, più di un milione di fans sulla propria pagina Facebook ed oltre 64 milioni di immagini su Google.

Dimensione Carattere:

Oltre 350 club ufficiali sparsi in tutto il mondo, più di un milione di fans sulla propria pagina Facebook ed oltre 64 milioni di immagini su Google. Sono questi gli impressionanti numeri che fanno capire come il mito di Alfa Romeo sia ben lungi dal procinto di tramontare e rappresenti invece un patrimonio tutto italiano di cui andare fieri nel mondo. Come tutti i miti, va però alimentato ed è questa la speranza di tutti gli appassionati del marchio che hanno visto nella fantastica 4C il potenziale mai sopito del Biscione.
Mito quindi, ma anche MiTo intesa come automobile. La piccola 3 porte è stata una vettura fondamentale per far entrare Alfa Romeo in un segmento di mercato che da solo vale 1/4 del totale europeo. Non solo, grazie alla MiTo è nata una nuova generazione di Alfisti che prima di essa potevano solo sentire parlare di queste fantastiche vetture dai propri padri o nonni. MiTo si presenta rinnovata nello stile con calandra anteriore brunita così come le cornici dei fendinebbia, interni più raffinati con nuove sellerie, plancia di inedito disegno ed abbinamenti cromatici e di materiali ed un nuovo schermo touch da 5” che può includere il sistema di navigazione e che ottempera alle funzioni di infotainment. A livello meccanico la novità è il TwinAir turbo da 105 CV che vanta una potenza specifica di 120 CV/litro assicurando l’80% del totale della coppia già a partire dal regime di 1.700 giri, un valore da motore turbodiesel. La gamma MiTo è disponibile con potenze da 70 a 170 CV, cambio Alfa TCT anche in questo caso migliorato nella rapportatura, il tutto con prezzi a partire da 14.900 Euro. Rimane una caratteristica comune a tutto il resto della gamma Alfa Romeo, il selettore DNA che consente di selezionare la mappatura preferita a seconda del tipo di strada percorsa e delle proprie preferenze scegliendo tra Dynamic, Natural e All Weather per le superfici a scarsa aderenza.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati