Notizie dal Mondo dei Motori
Il Programma Suzuki del JWRC 2004

Il Programma Suzuki del JWRC 2004

In Relazione:
Articoli  SUZUKI
Video  Video SUZUKI
Video  Foto SUZUKI

Dimensione Carattere:

Il 15 dicembre Suzuki ha annunciato, in una conferenza stampa a Tokyo, la composizione della squadra che parteciperà nel 2004 al Junior World Rally Championship, il Mondiale Rally Junior disputato da auto categoria "Super 1600" a due ruote motrici.

Nelle sette prove del Mondiale Rally Junior, Suzuki schiererà, con il team inglese Monster Sport Europe, quattro Suzuki Ignis Super 1600. Sempre a Tokyo, Suzuki Motor Corporation ha consegnato il premio "Suzuki driver of the year 2003" (Pilota dell'anno Suzuki 2003) a Daniel Carlsson, che ha dato alla Casa le sue due prime vittorie nel JWRC.

Suzuki ha partecipato al JWRC negli ultimi due anni, e il 2003 è stata la sua stagione migliore, con due vittorie e otto piazzamenti sul podio in sette gare. La competitività del mezzo sia su asfalto sia su terra ha portato gli equipaggi Suzuki a competere per il primato assoluto nel campionato piloti.

L'ultimo capitolo della storia Suzuki nei Rally riguarda l'arrivo di quattro nuovi piloti da altrettanti Paesi europei: il sammarinese Mirco Baldacci, Guy Wilks, Kosti Katajamaki e Per-Gunnar Andersson.

L'auto da gara, del tutto nuova, è basata sulla versione stradale a cinque porte della Ignis, presentata nel settembre scorso al salone di Francoforte.

I PILOTI
Guy Wilks
Età: 22
Nazionalità: Gran Bretagna
Navigatore: Phil Pugh

Nel 2003 Guy Wilks ha concluso la sua prima stagione completa nel Mondiale Rally Junior a bordo di una Ford Puma Super 1600 con la quale ha ottenuto risultati sorprendenti, come i terzi posti in Finlandia e Turchia. Ha iniziato a gareggiare nei rally nel 2000 in una serie monomarca britannica, per poi passare al prestigioso Campionato Britannico Rally. Da qui ha fatto un ulteriore passo avanti con il JWRC, dove si è confermato il più promettente dei giovani piloti britannici.

"È stata una buona stagione per me - ha detto Wilks - ma spero che la prossima vada ancora meglio. La competizione sarà molto dura sia a livello di campionato sia all'interno del nostro stesso team. So però che l'auto sarà molto competitiva e c'è la possibilità che uno di noi si porti a casa il titolo JWRC. Ho potuto provare la Ignis versione 2003 e mi ha bene impressionato, in particolare nel motore. Suppongo che la nuova Suzuki Ignis sarà il punto di riferimento per la concorrenza e spero di tirar fuori il massimo da questa opportunità.

Kosti Katajamaki
Età: 26
Nazionalità: Finlandia
Navigatore: Timo Alanne

Kosti Katajamaki ha alle spalle un'esperienza biennale nel JWRC con Volkswagen, e quest'anno ha vinto il Rally di Turchia. Ha un sostenitore nel due volte Campione mondiale Rally (e connazionale) Marcus Gronholm, che l'ha indicato come un futuro campione. Kosti è un tipico "finlandese volante", con uno stile di guida sempre impegnato e spettacolare che dovrebbe adattarsi bene alla nuova Suzuki Ignis.

"Per me è un'opportunità fantastica - sostiene Katajamaki - Ho già avuto l'occasione di provare la Suzuki Ignis in versione 2003 e ho capito sin dai primi chilometri che è un'auto davvero speciale. È migliore tra tutte le macchine che ho avuto l'opportunità di guidare. Proverò la nuova Ignis ai primi di gennaio e non vedo l'ora di farlo. Il mio obiettivo è semplicemente quello di vincere più rally possibili. Dopo due anni nel JWRC, so perfettamente quello che posso fare. Mi sento più motivato che mai; mi sto allenando sei giorni alla settimana e sono determinato a dare il massimo nella prossima stagione."

Mirco Baldacci
Età: 26
Nazionalità: San Marino
Navigatore: Giovanni Bernacchini

Anche Mirco Baldacci si avvia al terzo anno di esperienza nel JWRC. Nel 2003 ha vinto a Sanremo ed è giunto secondo nell'impegnativo Rally di Gran Bretagna. Si è aggiudicato due volte il campionato italiano nella categoria due ruote motrici. Il suo stile di guida fluido è molto redditizio sia su asfalto sia sullo sterrato. Nonostante abbia corso molto in Italia, Mirco afferma di avere una maggior esperienza di guida sulla terra piuttosto che sull'asfalto, dove però si sente altrettanto a suo agio.

"L'accordo con Suzuki è qualcosa su cui ho lavorato per molto tempo, a partire dal Rally di Turchia - ha raccontato Mirco - e sono molto contento di far parte del team nel 2004. La prima cosa che mi ha colpito di Suzuki è la professionalità dell'organizzazione. Tutto è mirato a far andare più forte possibile sia l'auto sia il pilota. Sono sicuro che Suzuki avrà un fantastico futuro nei rally: la decisione di correre con questa squadra è stata una delle più naturali della mia carriera! Il mio obiettivo è di vincere sia sull'asfalto sia sulla terra e di lottare per il titolo. Ho saputo che l'auto del prossimo anno avrà un motore ancora migliore e un assetto più stabile:, non vedo l'ora di averla tra le mani!"

Per-Gunnar Andersson
Età: 23
Nazione: Svezia
Navigatore: Jonas Andersson

Per-Gunnar guida a livello agonistico da quando aveva 15 anni. Dopo gli inizi nel rallycross, a 19 anni è passato ai rally. La sua prima esperienza nel JWRC è stata quest'anno, al volante di una Super 1600 in quattro gare. Ha stupito gli addetti ai lavori portandosi al comando nel Rally di Finlandia e ha anche partecipato a qualche rally su asfalto per fare esperienza. Nel 2003 ha vinto il Campionato svedese Super 1600, dove sarà impegnato anche la prossima stagione, in alcune prove con una Suzuki Ignis versione 2003.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati