Notizie dal Mondo dei Motori
Infiniti FX 30d - Test Drive

Infiniti FX 30d - Test Drive

Al volante dell’Infiniti FX30d, il Suv di lusso del Gruppo Nissan: mangia migliaia di chilometri come niente fosse. Un salotto viaggiante con un prezzo base da oltre 59.000 euro per la FX37 GT 3.7 a benzina. La "nostra" era il top da 67.900 euro.

Video  Infiniti FX Vettel Edition Concept

Dimensione Carattere:

La vedi e pensi: come faccio a distinguerla da quella a benzina? La Infiniti FX 30d diesel è anch’essa un Suv originalissimo, massiccia, con enorme presa d’aria anteriore che ha fari particolari: ti puntano negli occhi, quasi minacciandoti se la sfidi in fatto di lusso e prestigio. Il padiglione inclinatissimo verso il sedere la rende ancora più aggressiva, come fosse spinta in avanti alla ricerca di chilometri da sbranare senza sosta. Lunga 487 centimetri, larga 193 e alta 168, ha bisogno di spazio e libertà per poter sfogare i suoi tanti cavalli trainanti.

Una cinque posti comodissima, che però ti dà tanto in fatto di precisione dello sterzo e tenuta di strada. E poi la posizione di guida è straordinariamente comoda: sai che dominerai l’asfalto con facilità. Nonostante le circa due tonnellate di massa sulle quattro ruote.

La presenza possente è accentuata dal lungo interasse e dall’ampia impronta, che non lascia pressoché alcuna sporgenza, soprattutto anteriormente, dove il motore è alloggiato nella posizione bassa e arretrata tipica del telaio "Front Midship" di Infiniti. È una disposizione che apporta vantaggi dinamici oltre che estetici. I cerchioni in lega riempiono i parafanghi sporgenti senza indecisioni: il diesel monta cerchi da 20 pollici o 21 nei modelli S.

Il primo diesel di Infiniti (brand di lusso di Nissan, alleata di Renault) esprime al meglio tutti i valori della Casa di auto di lusso giapponese. Si aggiunge ai modelli a benzina FX37 e FX50. Con la sua eccezionale raffinatezza accompagnata da un "sound" e una capacità di risposta simili a quelli di un motore a benzina sportivo, il nuovo V6 proietta l’FX30d nel cuore del mercato europeo dei SUV di tendenza, dando il via alla seconda fase della conquista dell’Europa da parte di Infiniti

Il motore V6 da 175 kW (238 CV) con piezoiniettori e coppia massima da 550 Nm consente di toccare i 212 km/h, con uno 0-100 km/h in 8,3 secondi ed un’eccezionale capacità di ripresa. L’Infiniti FX diesel ti diverte se spingi; è un’auto sportiva nello spirito: cambio con palette in magnesio e possibilità di sterzo attivo sulle ruote posteriori. Dati dichiarati: 9.0 litri/100 km (ciclo misto) e il 15% in meno di emissioni di CO2 rispetto all’FX37. Ampia autonomia: 1.100 chilometri di potenziale nel ciclo extraurbano; fai il pieno e non ci pensi più.

Al debutto europeo c’è un’esclusiva funzione di sicurezza, il sistema di prevenzione di invasione di corsia (LDP, Lane Departure Prevention). Così si evitano gli incidenti da distrazione. Questa rivoluzionaria tecnologia di sicurezza, che debutta per la prima volta in Europa, non si limita a segnalare una deviazione dalla corsia, ma interviene automaticamente per riportare il veicolo in carreggiata.

Il lancio del diesel V6 segna l’inizio della seconda fase del quieto assalto di Infiniti al mercato europeo delle auto di lusso. Si prevede che i modelli diesel costituiranno l’85% delle vendite dell’FX, un’auto che già soddisfa tutti i requisiti pratici con il suo spazioso abitacolo capace di ospitare cinque adulti e la facilità di modifica dei sedili posteriori.

A vantaggio di efficienza, equilibrio dell’albero e affidabilità, il V6 ha un angolo di 65 gradi, con il turbocompressore montato all’interno della V. Le teste sono in alluminio, mentre il blocco in CGI assicura un’eccezionale solidità a un peso ridotto. Il CGI è, infatti, fino al 75% più rigido del ferro ma, nel caso del blocco motore dell’FX30d, pesa il 22% in meno.

L’intrinseca rigidità del blocco è un fattore essenziale per soddisfare i severi criteri di raffinatezza dell’FX30 senza dover ricorrere ad altre tecnologie, come costolature o aste di bilanciamento, che inciderebbero negativamente sul peso. Il motore dell’FX30d è naturalmente fluido e praticamente impercettibile dall’interno quando è in folle e sotto carico costante, mentre il rombo che emette in piena accelerazione è il puro suono di un V6 sportivo. Un turbocompressore a geometria variabile eroga una potenza da 175 kW (238 CV) a 3750 giri/min e fa di questo motore uno dei più potenti diesel monoturbo esistenti.

Con l’aggiunta di potenza al diesel e la sfida aperta a rivali come le BMW X5 e X6 e persino la Porsche Cayenne, il potenziale di vendita dell’FX si moltiplica per cinque, aprendo alla combinazione unica di design, accuratezza di fattura e tecnologia di questo modello più di tre quarti del segmento dei Suv diesel.
Chi sono i proprietari delle Infiniti? Hanno in comune è un’età media abbastanza bassa (47), imprenditori e professionisti che di solito (stando a quando afferma Infiniti) passano alla Casa giapponese da un’altra marca di alto livello, principalmente la BMW. Audi, Mercedes e Porsche sono le altre tre case di provenienza dei nuovi clienti Infiniti: d’altronde rappresentano anche le "nemiche" di mercato.

Unico neo: con quel lunotto così inclinato, non puoi chiederle di caricare il mondo. Il bagagliaio va da 410 a 1.305 litri, non tantissimo.

Prezzo base da oltre 59.000 euro per la FX37 GT 3.7 a benzina. Fino alla top 3.0 a gasolio da 67.900 euro.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati