Notizie dal Mondo dei Motori
Jaguar CX-75 - Conferma produzione

Jaguar CX-75 - Conferma produzione

Dopo le indiscrezioni, il Gruppo indiano Tata conferma che la Jaguar CX-75 si farà. La Casa britannica sfornerà la supercar, che costerà un milione di euro, dal 2013 al 2015, in 250 esemplari. Avrà lo stesso 1.6 usato da tutti in Formula Uno fra due anni.

Video  Jaguar C-X75 - Concept
In Relazione:
Articoli  CX-75
  Coupè
Video  Video JAGUAR
Video  Foto JAGUAR

Dimensione Carattere:

Un Gruppo indiano (Tata) che comanda una Casa britannica (Jaguar). Se solo questo fosse stato raccontato qualche decennio fa, si sarebbero sbellicati tutti dalle risate. E invece è proprio così. Non solo: Tata pensa in grande, e mira a sviluppare esemplari del Giaguaro molto particolari, segno che crede nel marchio inglese. Infatti, la Jaguar CX-75, con la sua carrozzeria molto filante e pulita, prenderà vita nell’arco temporale che va dal 2103 al 2015. L’amministratore delegato di Tata, Carl-Peter Forster, l’ha annunciato in forma ufficiale. E sarà un bolide davvero per pochi eletti: 250 unità per chi può firmare un bell’assegno di un milione di euro.

Il tutto avverrà in collaborazione col mago della Formula Uno Frank Williams: la sua scuderia svilupperà fibra di carbonio e altri materiali compositi da usare sulla Jaguar CX-75. A parte l’interessante sistema di propulsione ibrido, la vera notizia esplosiva è che quel Giaguaro verrà mosso da un nuovo motore benzina sovralimentato da 1.6 litri, la cilindrata delle Formula 1 per le monoposto che vedremo dal 2013.

Prodotta in Gran Bretagna, la Jaguar CX-75 avrà un modulo elettrico per assale: un’ibrida integrale da 1.400 chilogrammi. Che toccherà una velocità massima di 320 km/h, con accelerazione 0-100 km/h in 3 secondi. Niente male altri dati ufficiali: autonomia in modalità elettrica (batterie agli ioni di litio) di 50 chilometri.

Insomma, una supercar originalissima. Il prezzo? Ovviamente, si pagano i materiali futuristici e la trazione integrale ibrida, che fanno della vettura una belva. Comunque, dovrebbe bere solo quattro litri di benzina per 100 chilometri: sarebbe davvero clamoroso. Una furia da 320 km/h che necessita di così poca benza. Un ibrido extended range che, alla pompa di benzina, fa apparire la Jaguar CX-75 come un’utilitaria, visti i consumi così incredibilmente ridotti. E le missioni di anidride carbonica si fermano a quota 99 g/km. Come una Fiat 500 TwinAir.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati