Notizie dal Mondo dei Motori
Jeep Compass

Jeep Compass

Muso duro e fiancate magre, più che disegnata da un compasso, il nuovo Suv compatto, Jeep Compass, sembrerebbe scolpito nella roccia. Motore benzina 2.4 VVT da 170 CV e nel 2007 arriverà anche il turbodiesel 2.0 CRD da 140 Cv. Sul mercato a novembre 2006.

Video  Jeep Compass - 2011

Dimensione Carattere:

Jeep Compass è un soft-SUV compatto e funzionale che abbina consumi efficienti, una ricca dotazione per la sicurezza ed una straordinaria versatilità degli interni a un ottimo rapporto qualità/prezzo. Con Compass, il marchio Jeep entra per la prima volta nel segmento dei SUV compatti.

PARECCHI BATTESIMI

Grazie all’efficiente motorizzazione turbodiesel, la Compass è il primo modello del marchio Jeep a offrire consumi inferiori ai 7 litri per 100 km nel ciclo combinato. È anche il primo veicolo Jeep a trazione anteriore e il primo modello dotato di sospensioni a ruote indipendenti per elevati livelli di comfort e maneggevolezza su strada.

Dopo aver introdotto sul mercato le prime vetture 4x4 per uso civile e poi gli Sport Utility Vehicles, il marchio Jeep presenta l’Urban Recreational Vehicle: con Compass l’avventura Jeep può essere vissuta in città tutti i giorni, in maniera facile e divertente.

Jeep Compass contribuisce all’espansione globale del marchio Jeep, che nel periodo compreso tra il 2005 ed il 2007 passerà da tre da 3 a sette modelli, offrendo la gamma più ampia disponibile in 65 anni di storia del marchio americano. Entro fine 2007, la gamma Jeep comprenderà Jeep Commander, Jeep Grand Cherokee, Jeep Cherokee, i nuovi Jeep Compass, Jeep Patriot, Jeep Wrangler due porte e Jeep Wrangler Unlimited quattro porte. Tutta la gamma sarà disponibile con motorizzazioni diesel e benzina.

ALLA CONQUISTA DEL MERCATO

La Compass con motorizzazione 2.4 benzina sarà disponibile in Italia dal prossimo novembre; da marzo 2007 inizierà la commercializzazione del 2.0 CRD turbodiesel. Si inserirà all’interno del segmento dei SUV compatti, destinato a una consistente crescita.

In Europa Occidentale si prevede infatti per il segmento dei SUV compatti un incremento da circa 344.000 unità vendute nel 2005 a quasi 400.000 unità entro il 2010.

DISEGNATA PER L’EUROPA?

Il design esterno si presenta sicuramente allineato alla filosofia del Marchio, purtroppo deludendo le aspettative e lasciando un eco non del tutto positivo rispetto a Compass Concept che sicuramente rispecchiava maggiormente le caratteristiche di SUV compatto, caratteristico appunto del mercato europeo, in cui Compass si accinge ad insiedarsi.

I larghi parafanghi non trovano esattamente la giusta collocazione nella fiancata, creando uno forte sbalzo con le portiere, andando a sminuire l’importanza data dal frontale imponente. Il risultato finale potrebbe essere un ibrida tra avventuriera e cittadina.

Internamente non è possibile trovare elementi che ne caratterizzino la personalità, l’aspetto spartano la colloca in una fascia non troppo concorrenziale, e si potrebbe dedurre che la qualità delle finiture si sia quasi Koreanizzata. Poco spiegabile è anche la mancata simmetria all’interno del bagagliaio, la quale non facilita le possibilità di carico e di organizzazione seppur paradossalmente capiente.

VERSATILITÀ JEEP

Gli interni di Jeep Compass sono configurabili in base alle diverse esigenze di carico. La posizione rialzata dei sedili garantisce massima visibilità ed un migliore controllo della vettura. La Compass offre quasi 100 cm di spazio libero per le gambe dei passeggeri posteriori e fino a 1.277 litri di spazio nel vano di carico con i sedili posteriori ribaltati. Alla spaziosità dell’abitacolo, si aggiunge un allestimento degli interni esclusivo e funzionale inedito per un SUV compatto che comprende:

  • airbag laterali a tendina
  • il sofisticato sistema di amplificazione Boston Acoustics a nove altoparlanti con subwoofer e due altoparlanti montati nel portellone posteriore. Aprendo il portellone, è possibile estrarre gli altoparlanti e orientarli verso la parte posteriore della vettura (a richiesta)
  • lampada ricaricabile multiuso montata sopra il vano di carico, estraibile ed utilizzabile come torcia elettrica
  • bracciolo centrale scorrevole con vano portaoggetti: il bracciolo può essere spostato in avanti di 76 mm per adattarsi alla statura del guidatore. Il bracciolo include un utile vano dove alloggiare telefono cellulare o lettore MP3
  • sedile anteriore ripiegabile per creare una superficie piana
  • sedili posteriori frazionabili 60/40 totalmente ripiegabili e reclinabili
  • rivestimento del vano di carico posteriore in vinile UltraFloor, lavabile ed amovibile
  • rivestimenti dei sedili antimacchia YES Essentials

PRESTAZIONI E DOTAZIONI PER LA SICUREZZA

Il sistema a trazione integrale FreedomDrive 1 presenta un differenziale a controllo elettronico che trasferisce automaticamente la coppia all’assale con maggior trazione. Questo sistema di trazione integrale permanente è ideale nell’uso quotidiano e presenta il sistema di bloccaggio del differenziale centrale Lock che consente di inserire la trazione integrale quando la vettura deve attraversare terreni innevati, sabbiosi e altre superfici a scarsa aderenza. In modalità "Lock", fino al 60% della coppia viene trasmesso all’asse posteriore.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati