Notizie dal Mondo dei Motori
Jeep Grand Cherokee Test Drive

Jeep Grand Cherokee Test Drive

Jeep Grand Cherokee, conquista con lo stile ma sorprende con efficienza e tecnologia al servizio di comfort, sicurezza e dinamica.

Video  Jeep Grand Cherokee
Video  Jeep Grand Cherokee on location

Dimensione Carattere:

La prima SUV premium “moderna” si rinnova sotto l’egida del Fiat Group presentandosi con un nuovo design degli esterni e degli interni, nuovi contenuti tecnologici di ultima generazione e performance su strada e in fuoristrada accresciute grazie anche al nuovo cambio automatico a otto rapporti di serie su tutta la gamma.

Efficienza e performance vanno a braccetto
Le automobili hanno fatto passi da giganti in termini di efficienza e contenimento di consumi ed emissioni, ma quello che stupisce di più ogni volta che ci mettiamo al volante di a modelli di alta gamma, è di quanto questo non sia andato a discapito del lato emozionale e di performance. La nuova trasmissione automatica ZF ad 8 rapporti, ad esempio, assicura consumi più efficienti ed emissioni inquinanti ridotte ma anche un sensibile miglioramento delle prestazioni e del piacere di guida grazie a cambiate più veloci e fluide. Parlare di efficienza quando abbiamo guidato la versione V6 a benzina, sarebbe stata poco più di una barzelletta fino a non molto tempo fa. Oggi dobbiamo dire che, se non si può certo dire che i consumi siano da citycar, sicuramente anche sotto questo punto di vista i risultati sono andati oltre le aspettative. Rilevare consumi medi nell’ordine dei 10km/l reali alla guida di una vettura con questa mole, motorizzata con un’unità di 3,6 litri da 286 CV è qualcosa che permette di toccare con mano i progressi che le nuove tecnologie hanno potuto imprimere in termini di efficienza.

Elegante e distintivo con quel pizzico di anticonformismo e tutto il carattere tipico Jeep
Il nuovo Grand Cherokee acquisisce senza dubbio un’immagine più raffinata, moderna ed elegante, ma non perde quel suo piglio grintoso e tipicamente Jeep che la distingue nettamente dai SUV più “fighetti” lasciando intravedere tutto il suo potenziale che rimane da vero fuoristrada una volta portate le ruote fuori dai nastri asfaltati. Anzi, le doti fuoristradistiche sono cresciute di pari passo con quelle dinamiche, di raffinatezza e comfort. Grazie ad una dotazione tecnologica davvero notevole, inoltre, sfruttarne le potenzialità è davvero semplice ed alla portata di tutti, anche per i neofiti dell’off-road. Ecco è proprio in questo che la nuova generazione di Grand Cherokee si differenzia notevolmente dai fuoristrada duri e puri di qualche anno fa: nella semplicità con cui si possono compiere imprese al limite della fisica e non, come avviene per altri SUV di lusso, nella ridotta capacità ad affrontare percorsi impegnativi. Insomma Grand Cherokee si disimpegna su strada come un confortevolissimo crossover di lusso, con un’immagine importante ed appagante, ma non perde nulla del suo dna tipicamente Jeep quando “il gioco si fa duro”, anzi rende il tutto talmente semplice da renderlo un “gioco da ragazzi”.

Uno sguardo che ammalia
Il nuovo design esterno ed interno comune a tutte le versioni è caratterizzato dai nuovi fari bi-xeno con luci diurne a LED, da nuove combinazioni di colori interni ed esterni ed il nuovo disegno dei cerchi. Gli interni realizzati con cura artigianale si avvalgono di materiali raffinati quali pelle Natura Plus e legni pregiati e dal nuovo volante a tre razze.

Tanta tecnologia al servizio del guidatore e dei passeggeri
Le novità riguardano anche il campo dell’infotainment che ora dispone del nuovo sistema di navigazione satellitare UConnect con schermo touchscreen da 8,4" e dell’inedito quadro strumenti con schermo da 7" TFT completamente personalizzabile dal guidatore. Contenuto esclusivo delle versioni Summit e SRT del nuovo Grand Cherokee, non si può non notare il sofisticato impianto audio Harman Kardon da 825 watt e 19 altoparlanti. Sul fronte dell’assistenza alla guida, troviamo tre differenti sistemi di trazione integrale, sospensioni pneumatiche Jeep Quadra-Lift e sistemi di gestione della trazione Selec-Terrain e Selec-Track. La nuova Jeep Grand Cherokee si distingue anche per i più evoluti sistemi di sicurezza attiva e passiva, tra questi l’Adaptive Cruise Control con stop, il nuovo Selec-Speed Control e il dispositivo Forward Collision Warning con ‘Crash Mitigation’ aggiornato con nuove funzionalità per assicurare maggiore protezione agli occupanti.

Tecnologie tutte da scoprire
La nuova Jeep Grand Cherokee dispone di sistemi di trazione integrale Quadra-Trac II e Quadra-Drive II con differenziale autobloccante elettronico posteriore a slittamento limitato ELSD (Electronic Limited-slip Differential). Esclusivamente sulla versione SRT è previsto il sistema Quadra-Trac Active on-demand, anch’esso dotato di differenziale posteriore autobloccante elettronico a slittamento limitato ELSD. Sospensioni pneumatiche Quadra-Lift sono di serie sulle versioni Overland e Summit e consentono di variare l’altezza da terra del veicolo a cinque diversi livelli per raggiungere l’escursione massima di 28 cm utile a superare in sicurezza ostacoli off-road. Questi sistemi garantiscono a Grand Cherokee le leggendarie capacità del marchio Jeep. Il sistema di trazione integrale permanente Quadra-Trac II con ripartitore a due velocità si avvale del controllo della trazione BTCS (Brake Traction Control System) sull’asse anteriore e su quello posteriore per garantire capacità fuoristradistiche in linea con il nome che porta. Grazie a specifici sensori, il sistema di trazione Quadra-Trac II avverte immediatamente l’eventuale slittamento di una ruota ed invia le informazioni utili ad apportare il necessario intervento correttivo. Il sistema utilizza inoltre il dispositivo Throttle Anticipate che, in caso di brusche accelerazioni, massimizza la trazione sulle quattro ruote al fine di evitare perdite di aderenza. Quando il sistema avverte lo slittamento delle ruote di un asse, può arrivare a trasferire fino al 100% della coppia all’assale con maggiore presa. Il sistema presenta due modalità di funzionamento: la modalità integrale permanente (4WD High) in cui il sistema ripartisce automaticamente ed in modo variabile la coppia sull’asse anteriore e posteriore e la modalità a marce ridotte (4WD Low) attivabile attraverso un pulsante sulla consolle centrale che provvede a ripartire la coppia con rapporto 50/50 sui due assi. La modalità 4WD Low consente di affrontare nella massima sicurezza i percorsi off-road più impegnativi grazie all’eccezionale rapporto di riduzione di 2,72:1. Il sistema di trazione Quadra-Trac II è equipaggiato di serie sulla versione Limited. Le versioni Overland e Summit dispongono del sistema di trazione integrale permanente Quadra-Drive II con differenziale autobloccante elettronico posteriore a slittamento limitato ELSD (Electronic Limited-slip Differential), che offre il massimo in termini di trazione e prestazioni off-road. Il cuore del sistema è rappresentato dal ripartitore centrale che prevede un pacchetto di frizioni a controllo elettronico. Su fondo stradale asciutto ed in situazioni di buona trazione, il ripartitore centrale ripartisce la coppia motrice al 48% sull’assale anteriore e al 52% su quello posteriore mentre in condizioni di scarsa aderenza è in grado di variare automaticamente la ripartizione della coppia sui due assali.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati