Notizie dal Mondo dei Motori
Jeep Nuovo Patriot - 2011

Jeep Nuovo Patriot - 2011

È un restyling ben riuscito quello della Jeep Patriot. In particolare plancia e consolle centrale di nuovo disegno. Ed ecco l’inedito propulsore 2,2 litri turbodiesel da 163 cavalli: sostituisce il 2.0. C’è un incremento della potenza erogata pari al 16%.

Video  Jeep Patriot - 2011

Dimensione Carattere:

Sarà pure massiccia, squadrata e inciterà pure timore, ma non lo consideriamo un fuoristrada per percorsi durissimi: la Jeep Patriot era e resta, anche dopo il restyling, un Suv di una certa classe, magari più per l’asfalto che altro. È vero che, con circa 70 anni di leggendarie capacità 4x4, il marchio Jeep continua a soddisfare la promessa di avventura, libertà e indipendenza.

È vero che la solidità e la reattività delle vetture Jeep garantiscono ai clienti una notevole sicurezza. Tuttavia, la Patriot non ci sembra tagliata per l’offroad puro. Anche se sulla neve e sugli sterrati è assolutamente a suo agio.

Comunque ora la Patriot è equipaggiata con il nuovo motore turbodiesel da 2,2 litri (di origine Mercedes) che garantisce complessivamente migliori prestazioni rispetto al motore diesel da 2,0 litri (di Volkswagen). Abbinato alla trasmissione manuale a sei velocità, il nuovo 2,2 litri turbodiesel eroga 163 CV di potenza a 3.600 - 4.200 giri/min e 320 Nm di coppia a 1.400 - 3.600 giri/min.

Tutto questo corrisponde a un incremento della potenza erogata pari al 16% e a un aumento della coppia del 3% rispetto al precedente motore diesel da 2,0 litri. Il nuovo motore diesel da 2,2 litri sarà disponibile nei mercati al di fuori del Nord America entro fine 2010.

È una novità importante perché, grazie al nuovo propulsore turbodiesel, le prestazioni della Jeep Patriot risultano sensibilmente migliorate e si traducono in una migliore accelerazione (+12%): questo almeno il dato ufficiale della Casa. La quale comunica che c’è pure una maggiore capacità di traino, pari a 2.000 chilogrammi.

In questo modo, la Jeep Patriot si conferma (con la Compass) il Suv più efficienti della gamma Jeep, registrando consumi di carburante pari a 6,6 l/100 km (ciclo combinato) ed emissioni di CO2 pari a 172 g/km. Il Costruttore assicura che, grazie al motore diesel Euro 5, la Jeep Compass è in grado di percorrere 786 km con un solo pieno di carburante.

Ma quali sono le migliorie del nuovo motore diesel da 2,2 litri? Si va dal design del motore compatto e modulare, alle quattro valvole per cilindro e DOHC con azionamento a catena, fino al sistema di iniezione Common Rail con pressione di iniezione a 2.000 bar.

Inoltre, cinque iniezioni di carburante per ciascun ciclo di combustione, due contralberi di equilibratura, pompa olio e pompa iniezione azionati da ingranaggi; senza dimenticare il turbocompressore a geometria variabile (con attuatore a controllo elettronico).

Da segnalare la riduzione della rumorosità del flusso d’aria proveniente dal turbocompressore, e l’evoluto sistema di raffreddamento pistoni, oltre al sistema di raffreddamento dell’EGR ad alta efficienza conforme alle normative Euro 5 sulle emissioni.

E ancora: il bypass inseribile per gas di scarico non raffreddati, il modulo di aspirazione con condotti di aspirazione a chiusura integrata e controllata per variare la turbolenza del flusso d’aria, e il termostato a controllo elettronico ed attuatore bypass EGR per un avvio del motore più rapido. Immancabile il filtro DPF di serie.

Passiamo agli interni. Presentano plancia e consolle centrale di nuovo disegno e rivestimenti interni di qualità superiore. Interventi e aggiustamenti sull’insonorizzazione hanno aumentato ulteriormente la silenziosità dell’abitacolo. Grazie ad elevati standard di sicurezza, versatilità e capacità 4x4,

Jeep punta forte anche sulla Patriot. Ad agosto 2010, il marchio Jeep ha rappresentato il 50% delle vendite di Chrysler Group al di fuori del Nord America. Jeep Wrangler e Jeep Wrangler Unlimited sono i modelli più venduti del marchio. Nei mercati al di fuori del Nord America, le vendite del marchio Jeep nel periodo gennaio-agosto 2010 sono aumentate del 25% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Fino ad agosto, le vendite globali del marchio Jeep sono cresciute del 13% rispetto allo scorso anno registrando un totale di 261.418 unità vendute.

Jeep, come marchio del Gruppo Chrysler, diventa fondamentale anche per Fiat: finalmente il Lingotto ha vetture 4x4 come si deve con cui penetrare i mercati. Il Nordamerica, in questo senso, può dare tanto a Torino..




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati