Notizie dal Mondo dei Motori
Kia Rio - Test Drive

Kia Rio - Test Drive

L’incertezza del pubblico Europeo verso i marchi esteri si sta facendo sempre meno, ma questa volta tanto di cappello alla Kia Motors che, con il restyling non solo estetico della Rio, ha superato ogni tipo di aspettativa, anche da parte nostra.

Video  Crash Test Kia Rio - 2011
In Relazione:
Articoli  Rio
Video  Video KIA
Video  Foto KIA

Dimensione Carattere:

Sposa bagnata, sposa fortunata... e noi diciamo Rio bagnata, Rio fortunata... perché, dopo mesi di preoccupante siccità, subito nella notte seguente al ritiro della Kia Rio della Prova, ed in molti dei giorni seguenti, la pioggia non è mai mancata e, per chi deve fare dei servizi fotografici, possono anche sorgere dei problemi, ma quella dolcezza che la Rio emana, da vera orientale, ha contribuito a mantenerci rilassati e non farci mai innervosire.

Ed è forse una delle poche auto, in 40 anni di esperienza, che lo scrivente ha guidato realmente con due dita ed in totale relax, perché la Kia è riuscita, forse anche involontariamente, ad unire tutte quelle caratteristiche che sommate insieme riescono a fare un’auto che veramente ti fa superare le situazioni di "Logorio della vita moderna" iniziando proprio dallo sterzo, che, oltre ad un raggio di sterzata ridottissimo, contribuisce con la sua caratteristica, a trasmettere quella sensazione di leggerezza, senza pregiudicare la precisione di guida, che, dopo ore continue di guida in città, non ti fanno sentire la stanchezza nelle braccia.

Normalmente ritirando le auto per i Test in quel di Milano, affrontiamo per primo il percorso autostradale verso la nostra sede operativa di Torino, questa volta invece, essendo la Kia Rio già a Torino, abbiamo provato invece subito le sue sospensioni sulle pessime strade della "Città dell’auto", dove, come se non bastasse la pessima manutenzione con migliaia di buche, tombini, rattoppi, si è pensato bene di aggiungere anche centinaia di salti/dissuasori in ogni angolo e di tutti i tipi: gomma, pietra, cubetti ed asfalto.

Ebbene le sospensioni della Kia Rio hanno sorprendentemente superato a pieni voti il primo dei nostri Test: "Le buche di Torino" denotando anche un’accuratezza costruttiva con l’assenza di quei fastidiosi scricchiolii e rumorini all’interno dell’abitacolo, che fanno imbestialire molti, e se non fosse stato per il marchio Kia impresso al centro del volante, avresti detto di trovarti su un’auto di categoria nettamente superiore, quelle per intenderci dai marchi blasonati, tanto per non fare nomi.

Infatti il cruscotto, oltre al nuovo e moderno design, sul modello provato, era rivestito di una plastica grigio chiaro che, oltre a nascondere bene la polvere, contribuisce a quella sensazione di categoria superiore, e sì perché "checchè" ne dicano stilisti e designer, molto spesso, oltre al condizionamento del marchio, è quella piacevole sensazione che provi salendoci, che ti porta poi a scegliere un’auto anziché un’altra, ed i bravi venditori lo sanno e ti invitano ad accomodarti al volante e, se poi si unisce il profumo della pelle, l’affare è fatto.

LINEA - Interpretare una wagon non è mai un compito facile per designer e progettisti, ma quelli della Kia pare proprio che ci siano riusciti, focalizzando l’attenzione su una "coda" piacevole ed indovinata che ti porta a poter abbinare poi frontali diversi, infatti anche la linea della versione precedente era piacevole anche se meno "nervosa". La Kia Rio piace e si fa ammirare. Lunga m. 4.24 - larga m. 1.68 - alta m. 1.42 (1.433 con le barre al tetto) ha le dimensione giuste che la rendono ideale sia per la città che per i viaggi. Le barre sul tetto poi, oltre che esteticamente gradevoli ma tanto utili per un rapido aggancio di portabici/sci, non dovrebbero mai mancare nei modelli per famiglia o quantomeno offrire la predisposizione di attacchi sottoprofilo.

MOTORE
Di concezione abbastanza moderno. 16 Valvole fanno sempre un’altra musica rispetto agli altri. Non sfruttato al massimo.

CAMBIO
Qualche incertezza negli innesti.

STERZO
Dolce e leggero, buono anche in velocità.

FRENI
Con buon mordente ed alto coefficiente d’attrito. Ben dosabile la forza sul pedale.

VELOCITÀ
Discreta ma sostenibile per lunghi tragitti.

ACCELERAZIONE
Sempre scattante anche con massimo carico a bordo.

RIPRESA
Ottima a basso numero di giri anche in 4° e 5° marcia

CONSUMO
Veramente buono in autostrada ed in città.

TENUTA DI STRADA
Qualche piccola incertezza sul retrotreno in condizioni di misto stretto.

POSIZIONE DI GUIDA
Buona grazie all’ausilio del bracciolo. Volante regolabile in altezza.

VISIBILITÀ
La panoramica degli specchietti retrovisori esterni da migliorare.

ABITABILITÀ
Ampi spazi portaoggett.

CLIMATIZZAZIONE
Freddo in poco tempo. Da modificare l’inserimento automatico del climatizzatore al riavvio del motore se posizionato su spannamento.
PLANCIA
Tutto molto ben ordinato ed intuibile.

CAPACITÀ DI CARICO
Spazioso e di facile accesso il bagagliaio. Sedili abbattibili separatamente.

INSONORIZZAZIONE
Impassibile ad ogni tipo di dosso o cunetta. Su percorsi autostradali di lunga percorrenza il motore si fa sentire.

STILE
Design esterno nettamente migliorato rispetto alla precedente. La coda la defferenzia dalle altre Wagon.

MATERIALI E FINITURE
Di medio livello, plastiche e rivestimenti comunque resistenti agli sbalzi termici. Orientata a chi non pretende troppo.

PREZZO
Decisamente conveniente. Di meglio non si poteva forse fare.

GARANZIE ED ASSISTENZA
Garanzia Europea 3 Anni a kilometraggio illimitato




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati