Notizie dal Mondo dei Motori
Kia sbarca in America

Kia sbarca in America

Si chiamerà K900 l’ammiraglia coreana pronta per il debutto al Los Angeles Motor Show, che noi abbiamo già guidato a Seoul

In Relazione:
Articoli  KIA
Video  Video KIA
Video  Foto KIA

Dimensione Carattere:

Dopo una lunga riflessione da parte del management Kia, l’ammiraglia che in Corea si chiama K9 è pronta per sbarcare negli Stati Uniti: lì debutterà al Los Angeles Auto Show a fine novembre e si chiamerà K900. È un’auto molto attesa perché segna il debutto del costruttore coreano in un segmento che al di fuori dei confini domestici non gli appartiene ma sul quale ora, a quanto pare, il management Kia è pronto a puntare. K900 avrà qualche modifica estetica non rilevante, motori benzina a sei e otto cilindri, trazione posteriore e un look che ne tradisce la qualità – autentica ossessione per i coreani – ma anche linee, dettagli, soluzioni, già avvistati prima. A guardarla bene da fuori quest’ammiraglia pare proprio una Bmw Serie 7, impressione che si conferma anche spalancata la portiera e curiosando negli interni. Si può dire che dovendo colmare un gap generazionale, Kia è ancora un marchio giovane e inesperto per quanto riguarda lo stile, si è attinto dall’esperienza altrui. A Seoul, nonostante il traffico davvero importante che scorre in città lungo strade a sei corsie e più, abbiamo l’occasione di guidare in anteprima l’auto: la prima impressione è di pesantezza, nonostante i motori siano performanti (3,8 litri V6 da 290 cavalli e 5 litri V8 da 420cv) gli ingombri di oltre 5 metri e una dotazione davvero ricca si fanno sentire. Inoltre la taratura per l’andatura normale, di città, prevede di essere morbida e senza scossoni. Per andare di più basta premere il pulsante dietro la leva del cambio che modifica in sport la vettura. C’è anche la modalità eco. L’auto si lascia guidare con facilità, ha freni pronti, la leva del cambio automatico a 8 rapporti che pare tedesca e si innesta senza difficoltà anche quando si manovra. Per il resto è un’ammiraglia Gangnam style, quindi largo a schermi da 9,2 pollici al posteriore, luci, lucine, comandi e interruttori: non manca niente, compreso un bracciolo posteriore multi-funzione e una dotazione digitale davvero interessante che, come sulle berline e ammiraglie tedesche, offre strumentazione virtuale con schermi full-tft da 12,3 pollici, head up display e tutti quei sistemi di sicurezza e avviso che semplificano la vita.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati