Notizie dal Mondo dei Motori
La DS 5 rinnovata inaugura l’identità del marchio DS

La DS 5 rinnovata inaugura l’identità del marchio DS

La vettura sarà presentata in anteprima mondiale al Salone di Ginevra.

Dimensione Carattere:

La rinnovata ammiraglia DS 5 inaugura di fatto l’identità del marchio DS, ormai totalmente indipendente da Citroën. La vettura sarà presentata in anteprima mondiale al Salone di Ginevra e sarà commercializzata in Europa a partire da giugno, oltre a rivestire un ruolo chiave nel consolidamento della marca in Ci­na. “La nuova DS 5 - ha spiegato il direttore generale del brand, Yves Bonnefont - è più che una nuova vettura, è la DS che lancia la nostra identità di marchio. Sessant’anni dopo la DS originale, la nuova DS 5 eredita il Dna di DS e riafferma il nostro obiettivo: rinnovare il premium francese”. Riflettori puntati (è proprio il caso di dirlo) sul nuovo frontale dove spiccano la calandra verticale DS Wings di forma esagonale e la nuova firma luminosa (già vista su DS 3 e DS 3 Cabrio) con inediti proiettori che abbinano le tecnologie Led e Xeno a nuovi indicatori di direzione a scorrimento.

Il design esterno è completato da un profilo cromato allungato che va dalla punta del faro ai vetri anteriori, mentre la vista posteriore presenta carreggiate larghe, la firma luminosa con sei linee di luce e due tubi di scarico integrati nel paraurti. Gli interni richiamano il mondo dell’aeronautica con il tetto Cockpit quale elemento più rappresentativo, i comandi riuniti in due console centrali e un touch screen a colori che consente anche la funzione New Mirror Screen (duplicazione dello smartphone per utilizzarne le applicazioni in sicurezza). A proposito di sicurezza, sulla rinnovata DS 5 non manca l’offerta DS Connect Box con il Pack SOS & Assistance che permette le chiamate automatiche di emergenza o di assistenza localizzata. Il capitolo motori prevede le ultime novità progettate dal Gruppo PSA. Al lancio saranno disponibili cinque propulsori già Euro 6. Si tratta del THP da 165 CV con cambio automatico a sei rapporti, dei BlueHDi da 120, 150 e 180 CV (manuale o automatico) e della Diesel Hybrid 4x4 da 200 CV con trazione integrale, consumi di 3,5 litri/100 km ed emissioni di CO2 di 90 g/km. Entro fine anno, la gamma sarà arricchita con un THP da 210 CV e cambio manuale a sei marce.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati