Notizie dal Mondo dei Motori
Lamborghini Gallardo Super Trofeo

Lamborghini Gallardo Super Trofeo

Le Lamborghini Gallardo di Hayek e Kox del team Blancpain Reiter Engineering hanno conquistato due vittorie e un secondo posto durante il primo weekend di gara del Lamborghini Blancpain Super Trofeo 2010 a Hockenheim in Germania il 23-25 aprile 2010.

Video  Lamborghini Gallardo Blancpain 2010
Video  Lamborghini Gallardo LP550-2 Spyder

Dimensione Carattere:

Marc A. Hayek e Peter Kox del team Blancpain Reiter Engineering hanno conquistato due vittorie e un secondo posto durante il primo weekend di gara del Lamborghini Blancpain Super Trofeo 2010 a Hockenheim in Germania il 23-25 aprile 2010.

Ad accompagnare la coppia sul podio sono stati il pilota Pro-Am Eugenio Amos con la vettura #69 del team Touringauto e Ferruccio Bellini con la vettura #3 del team Bonaldi Motorsport, dopo essersi assicurati tre podi consecutivi durante il weekend.

L’ ex-pilota di Formula Uno e commentatore della BBC, Martin Brundle, ha fatto il suo debutto nel Lamborghini Blancpain Super Trofeo sul circuito tedesco, accompagnato dal figlio diciannovenne Alex a bordo della vettura VIP #2 del team Automobili Lamborghini.
Padre e figlio si sono aggiudicati due quarti posti nella seconda e terza gara dopo essersi
ritirati nella prima gara a causa di una collisione.

A partecipare a questo weekend è stato anche Sebastian Asch, figlio del leggendario pilota del DTM Roland Asch, al volante della vettura VIP #1 del team Automobili Lamborghini.
Asch ha ottenuto degli ottimi risultati durante il weekend, conquistando un quarto, un settimo e un sesto posto insieme al compagno di squadra Mario Fasanetto, con il supporto del padre che lo osservava e consigliava dai box.
La nuova stagione del Lamborghini Blancpain Super Trofeo ha attratto nuovi team come Touringauto, Black Bull Swiss Racing, MIK Corse e Charouz-Gravity Racing. A far parte
della famiglia del Lamborghini Blancpain Super Trofeo quest’anno si sono aggiunti anche nuovi piloti, tra cui Giovanni Berton, Jan Urban e Jan Stovicek.

QUALIFICHE

Ottimo inizio della stagione per Mirko Venturi del team Black Bull Swiss Racing, che ha conquistato la prima pole con la vettura #23 permettendo al suo compagno di squadra Andrea Invernizzi di partire in testa nella prima gara, segnando il tempo più veloce in 1:43.209.

Fabio Babini ha girato in 1:43.941 posizionando la vettura #22 del team MIK Corse
nell’altro posto disponibile in prima fila. La vettura #24 del team Blancpain Reiter Engineering car ha iniziato la gara dalla seconda fila, dopo aver segnato il terzo tempo più veloce in 1:44.083, seguita dalla vettura #88 del team Charouz-Gravity Racing, guidata da Jarek Janiš e Jan Stovicek.

La vettura VIP #1 del team Automobili Lamborghini si è aggiudicata la terza fila con un tempo di 1:44.400 segnato da Sebastian Asch. Lacko e la vettura #99 si sono qualificati accanto al pilota tedesco, mentre M. Brundle ha ottenuto un nono posto con un tempo di 1:45.301.

Dopo la sua prima uscita con la vettura del Super Trofeo M. Brundle ha commentato: "La vettura è molto veloce e divertente da guidare, anche se sarà una sfida sia per Alex che per me, specialmente per Alex che non ha mai guidato una vettura così prima d’ora. Guidare una vettura con 570 cavalli di potenza che pesa solo 1330 kg sarà un cambiamento radiale per lui ma sarà anche un’esperienza estremamente emozionante.

GARA UNO

Alla partenza Giorgio Bartocci ha preso la testa della corsa al volante della vettura #22, mentre Andrea Invernizzi, partito in pole sulla vettura #23 del team Black Bull Swiss Racing, è subito scivolato in terza posizione.

La vettura #24 di Marc. A Hayek si è portata in seconda posizione, mentre un incidente tra la vettura #77 del team Charouz-Gravity Racing, guidata da Jan Urban, e la vettura VIP #2 del team Automobili Lamborghini di Alex Brundle costringeva entrambi i piloti al ritiro.

Dopo una straordinaria partenza Amos del team Touringauto è riuscito a risalire dalla decima alla sesta posizione prima della fine del primo giro e mentre Mario Fasanetto cominciava a mettere pressione sulla vettura #23, Amos ha tratto vantaggio della situazione e si è portato in terza posizione.

A causa dell’esplosione di un pneumatico, la vettura #22, in quel momento in testa alla corsa, ha dovuto lasciare la prima posizione alla vettura #24, che dopo il pit stop obbligatorio ha subito una penalità drive-through, permettendo ad Amos di passare in testa.

Amos ha mantenuto la sua posizione fino alla bandiera a scacchi, conquistando la sua prima vittoria nel Super Trofeo, seguito da Kox a bordo della vettura #24 e dal pilota Pro-Am Bellini sulla vettura #3 del team Bonaldi Motorsport.

Asch, dopo aver dato il cambio al suo compagno Fasanetto, è riuscito a superare la vettura #23 e a tagliare il traguardo in quarta posizione, conquistando il titolo di pilota esordiente con il miglior piazzamento nel Super Trofeo.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati