Notizie dal Mondo dei Motori
Lamborghini Huracán senza veli, pronta per Ginevra

Lamborghini Huracán senza veli, pronta per Ginevra

Linee eleganti e una tonnellata di novità tecnologiche per il modello con cui Lamborghini si appresta a conquistare il Salone

Dimensione Carattere:

Linee pulite, quasi edulcorate, ma sempre estreme e dettate dalla funzione. Una linea superiore che collega l’anteriore al posteriore senza soluzione di continuità e senza orpelli aerodinamici ed un fondo piatto per un Cx di 0,322, un rapporto peso potenza di 2,33 kg/CV, un telaio misto alluminio-fibra di carbonio (per la prima volta su una GT) ed una miriade di novità tecnologiche sono il cocktail infernale della nuova Huracán.

“Dal 1963 i valori del marchio sono rispettati: estrema, italiana e senza compromessi. Huracán non fa eccezione. La dimostrazione del fascino Lamborghini si è avuta nel 2013 con il Grande Giro organizzato per il 50° anniversario e il Toro è parte integrante e decisiva nello sviluppo del Gruppo Audi, azionista Lamborghini dal 1998, primo dei tre marchi italiani recentemente acquisiti con Italdesign e Ducati. Per trovare sinergie tra i quattro marchi è importante che Audi abbia le idee chiare ed è questo il mio compito”. Il membro del board Audi, Ulrich Hackenberg, non ha voluto mancare al Technical Workshop che Lamborghini ha organizzato per svelare i segreti della nuova Huracán, la cui mission è stata anticipata dal Presidente, Stephan Winkelmann. “Facile da guidare sulla strada e assolutamente performante in pista per ridefinire la categoria delle supersportive. Abbiamo già ricevuto oltre 1.000 ordini per la Huracán, praticamente tutta la produzione prevista per il 2014”. Huracán è un modello chiave per il futuro di Lamborghini. Gallardo è stato il modello di maggior successo nella cinquantennale storia del Toro con 14.022 unità vendute in 10 anni, quasi la metà dell’intera produzione Lamborghini. “Nei primi 40 anni - ricorda Winkelmann - abbiamo venduto 10 mila vetture, 250 l’anno, mentre negli ultimi 11 anni abbiamo superato i 20 mila esemplari, 1.800 l’anno. Nel 2013 le consegne globali son state 2.121 equamente distribuite nei mercati mondiali in cui siamo presenti: 46 con 6 filiali e 129 concessionarie. L’investimento in ricerca e sviluppo è pari al 20% del fatturato, ben al di sopra della media di settore, e questo continuando ad essere profittevoli”. Secondo Winkelmann, il cliente della Huracán (201.000 Euro) sarà in parte lo stesso della Gallardo, ma saranno attratti anche nuovi clienti perché la vettura risulta adatta alla guida di tutti i giorni. “Ci sarà un Super Trofeo Huracán e abbiamo già idee su un terzo modello, ci stiamo lavorando. Le motorizzazioni ibride, il turbo, il downsizing o altre soluzioni saranno adottate se e quando ve ne sarà la necessità”. Nei dettagli tecnici della Huracán è invece entrato Giorgio Sanna, capo collaudatore di Lamborghini. Il motore è un V10 aspirato di 5,2 litri da 610 CV e 560 Nm di coppia che consente una velocità massima di 325 km/h e un’accelerazione da ferma in 3,2 secondi. È abbinato alla trazione integrale a controllo elettronico e al nuovo cambio a doppia frizione LDF a sette rapporti. “Sul circuito di Nardò la Huracán ha girato due secondi più veloce della Gallardo”.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati