Notizie dal Mondo dei Motori
Lamborghini Murcièlago

Lamborghini Murcièlago

Debutta la Lamborghini Murcielago, la due posti secca da 580 Cv di potenza in grado di superare i 330 km/h di velocità massima e accelerare da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi. Cambio 6 marce sequenziale. Su strada è una vera bomba.

Video  Lamborghini Murcielago SuperVeloce

Dimensione Carattere:


IL DESIGN

La "missione" era quella di disegnare una degna erede della Lamborghini Diablo: la nuova automobile doveva essere emozionante, inconfondibile, ma anche sicura ed ergonomica.

La Lamborghini ha affidato quindi al designer un compito fondamentale: "Noi facciamo il motore, tu disegnane il vestito". E la creazione è iniziata con la confezione di un "vestito" su misura per il motore, in acciaio e fibra di carbonio, per orchestrare al meglio la presentazione del 12 cilindri.

Le parole chiave del concetto di design sono quindi purezza, atleticità, influenza aeronautica, efficienza e "taglio su misura". Sicuramente la linea della LAmborghini Murciélago è legata al genoma delle Lamborghini e il suo disegno ne onora le più significative icone formali. Nella sua linea sono presenti l’architettura o, più precisamente, la strutturazione delle superfici e il cuneo della Countach, la tensione sensuale dei volumi della Miura e le proporzioni fuori dal comune della Diablo, con il suo abitacolo avanzato.

La Murciélago è caratterizzata in particolare dall’integrazione dell’abitacolo nel corpo vettura: è l’idea "a monovolume", resa celebre dalla Countach e dalla Diablo, che mette in tensione un unico arco dall’estremità anteriore a quella posteriore e ne sottolinea così la forma a cuneo.

La Murciélago è un’automobile superlativa, la cui struttura meccanica non consente, né richiede, alcuna fantasia: la sua linea deve riflettere questa caratteristica e quindi non presenta nessun ornamento superfluo, nessun gadget. In una parola: una linea pura. Dotata di un forte slancio atletico, ottenuto riducendo gli sbalzi e amplificando visivamente le masse "muscolari", situate sopra e attorno alle ruote. Le curve della carrozzeria, con le loro complesse tensioni, interagiscono e si fondono l’una nell’altra.

La sua sagoma, le cui proporzioni sono dettate da forti connotati formali e spigoli vivi, prende ispirazione dalle soluzioni adottate sui famosi "stealth". Le superfici dinamiche per il raffreddamento e la deportanza hanno quindi origine nel campo aeronautico, nel quale, più che in qualsiasi altro, è la funzione a dettare la forma.

E questa linea, ispirata dunque da quella dei caccia a reazione, deve essere soprattutto efficiente. Ogni sua funzione tecnica è svolta da un sistema attivo: in questo modo la sua efficienza aerodinamica non viene compromessa da aggiunte a scopo termodinamico o aerodinamico quando ciò non è necessario.

IL MOTORE 12 CILINDRI

Il propulsore della Lamborghini Murciélago - che è in regola con tutte le più severe norme antiinquinamento valide in tutti i Paesi del mondo, compresi Stati Uniti, Giappone ed Europa - è un 12 cilindri a V di 60° di 6192 cc interamente in alluminio alimentato a benzina senza piombo, che vanta una potenza di 580 CV (426 kW) a 7500 giri al minuto e una coppia di 650 Nm a 5400 giri/min.

La curva di coppia è ottimizzata in tutto il campo di funzionamento, (anche a regimi relativamente bassi per un motore sportivo), grazie all’utilizzo di un sistema di aspirazione a geometria variabile ("VIS"), di un sistema di variazione di fase ("VVT") sia sull’asse a camme di aspirazione sia su quello di scarico e a corpi farfallati a controllo elettronico ("drive-by-wire") che consentono una riduzione delle emissioni inquinanti e un miglioramento del controllo del minimo e della guidabilità. In particolare è da segnalare che già a 2000 giri/min la coppia della Murciélago è superiore al valore di coppia massima della maggior parte delle vetture Granturismo presenti oggi sul mercato.

Rispetto al suo predecessore, inoltre, adatta il sistema di lubrificazione "a carter secco" ("dry sump"), cosa che permette un abbassamento di tutto il gruppo motopropulsore di 50mm, con conseguente vantaggioso abbassamento del centro di gravità.

Il sistema di aspirazione a geometria variabile, è essenzialmente basato sulla variazione della geometria d’aspirazione "a monte" dei condotti primari e si basa su tre differenti modi di comportamento, ottenuti tramite l’apertura e la chiusura di due valvole a farfalla ( una sul Plenum e una sul condotto di by-pass), gestite dalle centraline di controllo motore Lamborghini "LIE".

Del tutto inedito è poi il già citato sistema "VACS" ("Variable Air-flow Cooling System"). Una vettura di elevate prestazioni necessita naturalmente di un motore di elevata potenza. Tale motore richiede a sua volta un adeguato "engine cooling", cioè un sistema di prese aria di raffreddamento radiatori. In un progetto tradizionale si deve necessariamente dimensionare tali prese tenendo conto delle condizioni di impiego più critiche, ad esempio in caso di alte temperature esterne, anche se corrispondenti a brevissimi periodi di utilizzo (mediamente il 15% della vita della vettura). Ciò implica prese aria sovradimensionate rispetto all’utilizzo "medio", con conseguente penalizzazione delle caratteristiche aerodinamiche, e quindi riduzione delle prestazioni della vettura.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati