Notizie dal Mondo dei Motori
Lancia Flavia, un nome che “pesa”

Lancia Flavia, un nome che “pesa”

Elegante ed esclusiva, con un “piccolo-grande” difetto: portare un nome impegnativo che suscita la stessa severità con cui si giudicano taluni figli di padri celebri...

Video  Lancia Flavia, il vero piacere di guida!
Video  Lancia Flavia

Dimensione Carattere:

Il nostro approccio con la lussuosa cabriolet griffata Lancia parte, dobbiamo ammetterlo, con un po’ di pregiudizio verso un prodotto elegante, confortevole ed esclusivo, ma che ha il “piccolo-grande” difetto di portare un nome impegnativo. Richiamare alla mente degli appassionati un’automobile come la Flavia che ha fatto la storia e costruito il blasone del marchio Lancia, suscita la stessa severità con cui si giudicano taluni figli di padri celebri, costretti ad uscire sempre sconfitti da qualsiasi confronto con il genitore virtuoso.

Dimenticarsi dei tempi passati
Cancellare dalla mente i tempi gloriosi in cui le Lancia rappresentavano più o meno quello che oggi rappresentano marchi premium come BMW o Audi è d’obbligo per raccontare con obiettività virtù e debolezze di questa cabriolet. Del resto è stata la stessa Fiat per bocca del suo Amministratore Delegato Sergio Marchionne a raffreddare le aspettative dei nostalgici dei fasti di un passato che per il marchio Lancia non tornerà mai più. Sia chiaro, siamo molto lontani da chi è sempre pronto a sparare a zero sulla più importante industria italiana sempre e comunque e riconosciamo i meriti conseguiti sul campo nel salvataggio e nel grande rilancio del marchio Chrysler che con i suoi risultati positivi compensa le perdite sul mercato interno ed in generale nella “vecchia” Europa. Del resto non c’è nulla di negativo nel vestire con lussuosi equipaggiamenti e materiali pregiati nel più autentico stile italiano, affidabili e collaudati prodotti Chrysler, si tratta di sfruttare sinergie ed economie di scala come del resto fanno un po’ tutti i gruppi che possiedono più marchi.

Una ricca americana che veste “made in Italy”
Sgombrato il campo da ogni possibile trait d’union con la nobilissima antenata. Torniamo alla nostra Flavia che si presenta con linee statuarie, specie nel frontale dove la calandra cromata Lancia ed i bei fari allo xeno, la rendono immediatamente riconoscibile. Nel posteriore apprezziamo i proiettori a led rosso rubino ed il fregio cromato che li unisce interrotto solo al centro dal logo Lancia. Un poco più massiccia e meno personale la fiancata cuneiforme che, specie nel terzo volume appare un poco pesante. Del resto dissimulare dimensioni non proprio da agile cabriolet (la Lancia Flavia sfiora i 5 metri di lunghezza ed i 1856 mm di larghezza) non è un impresa da poco. Eccellente la cura realizzativa e le finiture di particolari come la capote in tessuto ed i rivestimenti interni in pelle bicolore che regalano a questa “americana” un look ed uno stile tutto italiano, almeno in tema di finiture, materiali e raffinatezza.

Comfort da prima classe, anche a capote aperta
Le sue dimensioni generose non possono che assicurare ottime doti di abitabilità sia in termini di spazio a disposizione dei passeggeri, sia per quanto concerne il vano di carico. Quest’ultimo vanta una capienza di 377 litri che però scendono drasticamente a 198 litri se si desidera viaggiare a capote aperta. Sul fronte della fruibilità del vano di carico è da segnalare una certa pesantezza nell’aprire e chiudere il davvero enorme cofano posteriore realizzato in un pezzo unico. Una volta saliti a bordo e constatata la generosità degli spazi a disposizione di guidatore e passeggeri, ancor prima di saggiarne le caratteristiche dinamiche, si rimane favorevolmente impressionati dalla ricchezza degli equipaggiamenti. All’interno della consolle arricchita da eleganti cornici cromate, è inserito un ampio display multifunzione; il bel volante rivestito in pelle incorpora comandi integrati per gestire radio, cruise control e telefono, il tutto in modo semplice, intuitivo e con la massima sicurezza. Sempre in tema di comfort e qualità della vita a bordo, segnaliamo la raffinata capote in tela nera con lunotto in cristallo termico a comando elettrico, che scompare all’interno del copri-capote in 28 secondi, anche tramite telecomando.

Infotainment di primissimo livello...e che acustica
Lancia Flavia, commercializzata in un unico allestimento davvero full optional, include nella dotazione di serie anche il sistema Uconnect Media Center con schermo touch-screen da 6,5” e comandi vocali per la pratica gestione di più sorgenti e uscite multimediali. Inoltre, è possibile personalizzare l'intrattenimento multimediale a bordo tramite l'integrazione di iPod e la presa ausiliaria per lettori MP3. Il Media Center comprende anche un raffinato impianto Radio/CD/DVD/MP3/WMA e un hard disc da 40 gigabyte dove possono essere memorizzati tramite interfaccia USB musica, foto e messaggi vocali. Oltre al software e alle mappe dell’affidabile e pratico sistema di navigazione con visualizzazione anche in 3D, il disco fisso può contenere fino a circa 6.700 brani. L'audio viene riprodotto da un impianto Hi-Fi “Boston Acoustics Sound System” con 6 altoparlanti dall’acustica eccellente. Mentre ascoltiamo la nostra compilation preferita, il display della radio ne riproduce il nome dell’artista e la copertina dell’album.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati