Notizie dal Mondo dei Motori
Lancia Thesis 2004

Lancia Thesis 2004

Dimensione Carattere:

Lancia Thesis, l'ammiraglia del Marchio, una berlina di lusso che punta su eleganza e tecnica d'avanguardia per catturare l'élite degli automobilisti. Si tratta, infatti, di un particolare segmento che raccoglie un ristretto numero di modelli sui quali le case più importanti concentrano il meglio della tecnologia automobilistica oggi disponibile. E per rafforzare la propria posizione in questa fascia di mercato, lo scorso anno Lancia Thesis ha introdotto due nuove motorizzazioni: un 2.4 JTD 20v più potente (175 CV) che si affianca al precedente 2.4 JTD 10v da 150 CV.

Il nuovo motore appartiene alla seconda generazione dei diesel a iniezione diretta Common-Rail, quelli Multijet, ed è disponibile con cambio automatico a cinque marce o cambio manuale a sei rapporti.

Al top della gamma dei propulsori a benzina arriva, invece, un 3.2 V6 24v con cambio "Comfortronic" che si adatta in modo perfetto a Lancia Thesis, dando luogo a una grande berlina di lusso del tutto omogenea per abitabilità, comfort e prestazioni. I due nuovi propulsori sono caratterizzati da una tecnologia all'avanguardia, com'è nella tradizione della Casa, sempre attenta a proporre ai clienti le soluzioni tecnologiche più avanzate.

La loro introduzione è stata anche l'occasione per rivedere la taratura del sofisticato cambio automatico a cinque rapporti, in modo da garantire cambi di marcia più "morbidi" e, quindi, un sensibile aumento del comfort di guida. Per adeguarsi alla maggiore coppia erogata dal 2.4 JTD 20v, infine, un cambio meccanico a sei rapporti da 40,7 kgm sostituisce quello attuale. Più compatto, il dispositivo è a tre assi e presenta una retromarcia sincronizzata e una frizione con recupero automatico di usura.

Fin qui le recenti novità della gamma alle quali si aggiungono 5 nuovi colori di carrozzeria: Grigio Rossini, Azzurro Angelico, Blu Cimabue, Nero Paganini e Verde Donizetti. Confermati, invece, tutti i punti di forza dell'ammiraglia Lancia. Per esempio, sul piano stilistico, Thesis piace per il suo linguaggio formale nuovo fatto di volumi pieni ma segnati da lunghi spigoli a rasoio, di citazioni storiche come il frontale alto e il cofano lungo, inserite però in un insieme di linee estremamente moderne.

L'abitacolo è un ambiente lussuoso, ampio, protettivo. Sotto la plancia, al centro, un'ampia colonna centrale divide i due sedili anteriori, allontanati appositamente per lasciare spazio ad un appoggiabraccia alto e largo. In questo modo i due occupanti possono usufruirne simultaneamente senza darsi fastidio. Nella console centrale c'è anche il "cervello tecnologico" di Thesis: uno schermo a colori da sette pollici, circondato ai lati da interruttori per l'accesso diretto ai diversi menu e completato, sotto, da una fila di tasti riconfigurabili che comandano CONNECT, il sofisticato impianto telematico integrato.

I sedili rappresentano l'odierno stato dell'arte in termini di comfort ed ergonomia. Nella versione comfort, disponibile a richiesta, propongono interessanti e inedite funzioni come la ventilazione, l'adattatività e il massaggio. La prima si ottiene grazie a tre ventilatori che generano un flusso d'aria verso l'occupante, mentre con l'adattabilità, il cuscino e lo schienale si modellano seguendo la conformazione fisica dell'occupante ed eseguono anche un leggero massaggio, gonfiando clinicamente alcune sacche per qualche minuto. I sedili comfort, inoltre, sono rivestiti in morbidissima nappa firmata Poltrona Frau.

L'abitabilità posteriore dell'ammiraglia Lancia, poi, è tra le migliori del segmento. Si tratta d'altronde dello spazio riservato al cliente che non guida personalmente la sua Thesis e al quale deve essere riservato un posto di adeguata eleganza ed importanza. Da qui, per esempio, le bocchette di diffusione dell'aria individuali e la possibilità di scegliere una temperatura e una portata dell'aria diverse da quelle della zona anteriore. Al centro del divano posteriore un ampio bracciolo a scomparsa può ospitare il telecomando con il quale regolare l'impianto Hi-Fi.

Tra i materiali, tutti di primissima scelta, spiccano la pelle, la morbidissima Nappa firmata Poltrona Frau, l'Alcantara® e la lana. Un rivestimento insolito, che richiama il celebre "panno Lancia" del passato. Ricoprono i sedili e la fascia centrale che gira tutt'intorno all'abitacolo senza interruzioni. A sua volta sottolineata dal tocco di classe del sobrio inserto in mogano a poro aperto e non trattato, nel quale spiccano le naturali venature.

Il risultato è un ambiente nel quale il concetto di comfort lascia il posto a quello di benessere, inteso come piacere psicologico oltre che fisico. E a bordo di Lancia Thesis, quest'ultimo è davvero multisensoriale, perché il suono e l'aria (oltre alla luce) arrivano sempre agli occupanti in maniera indiretta, senza mai "aggredirli". Il primo diffuso dagli 11 altoparlanti del sofisticatissimo impianto Hi-Fi firmato Bose®, la seconda dall'ampia fascia a micro fori che sta nella parte superiore della plancia.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati