Notizie dal Mondo dei Motori
Lancia Ypsilon Dolce Far Niente

Lancia Ypsilon Dolce Far Niente

Un nuovo modo per guidare la Ypsilon debutta in casa Lancia. Pronti e via, così si guida la nuova Ypsilon D.F.N. Dotata di un nuovo cambio sequenziale elettroidraulico. Guida sportiva o parsimoniosa? Adattiva in relazione allo stile del guidatore.

Video  Ypsilon: nuovi pacchetti di personalizzazione

Dimensione Carattere:

Dopo il recente Salone di Ginevra, Lancia coglie un'ulteriore opportunità per presentare il "Dolce Far Niente". Infatti, già simbolo di stile ed eleganza, Lancia Ypsilon si arricchisce di contenuti tecnologici capaci di farti "fare di più" facendoti "fare di meno". Un esempio? Con il D.F.N., il nuovo cambio manuale sequenziale robotizzato che offre il massimo comfort nel traffico cittadino (grazie alla modalità automatica), magari dopo aver provato tutto il piacere di una guida sportiva e dinamica con la trasmissione manuale. Ed è proprio questa peculiarità che Lancia, parafrasando la sigla tecnica D.FN System, ha voluto ribattezzare D.F.N. (acronimo di Dolce Far Niente).

Il cambio D.F.N., attraverso un asservimento di tipo elettroidraulico, automatizza i comandi della frizione e della leva delle marce, mantenendo tutti i pregi della frizione a secco e del cambio meccanico (pesi, robustezza ed affidabilità, basso consumo energetico).

Due le modalità di funzionamento: semiautomatica (manuale) e automatica.

La prima è la più simile ad un funzionamento manuale e permette l'inserimento delle marce attraverso il joystick posizionato sul tunnel. Infatti, non essendoci più il pedale della frizione, i comandi avvengono solo spostando la leva: in avanti per passare ad una marcia superiore (verso il simbolo "+"), indietro per scalare (verso il simbolo "-"). Dunque è sufficiente un semplice impulso perché la trasmissione esegua il cambio marcia in maniera precisa e veloce.

La seconda modalità dispone di due logiche: Normal ed Economy. Con il primo programma di funzionamento si ottiene un ottimo comfort di marcia, assicurando al tempo stesso allunghi e cambi marcia brillanti in ogni condizione. L'impiego della logica Economy, invece, ha l'obiettivo di ridurre i consumi di carburante, preservando comunque la guidabilità e il comfort di marcia ai massimi livelli. In entrambe le logiche, il sistema provvede ad allungare il regime di rotazione al rapporto superiore raggiunto, quando il motore eroga la massima coppia o potenza. In modalità automatica, inoltre, il sistema riconosce la pendenza stradale (attraverso un algoritmo software) e modifica il punto di cambio marcia in modo da risultare sempre il migliore compromesso tra le esigenze del guidatore, la condizione del terreno e la situazione del veicolo (velocità e regime motore).

Ma vi sono altri vantaggi del D.F.N. rispetto ai cambi manuali ed automatici tradizionali.

Innanzitutto il sistema può "leggere" le esigenze del guidatore e, quindi, adattarsi al suo stile di guida. Per farlo, prende in esame il regime di rotazione motore e la mappatura della posizione del pedale (interpretate come richieste di prestazione via via che questo assume valori crescenti).

Altra peculiarità del D.F.N. è la capacità di valutare la decelerazione del veicolo e adeguare la scalata di marcia. Per esempio, in modalità semiautomatica; il sistema consente la scalata soprattutto nella guida sportiva quando il guidatore richiede la marcia inferiore per affrontare in maniera brillante la curva. In modalità automatica, invece, il sistema anticipa la scalata per consentire al guidatore di avere a disposizione la marcia più adeguata per conservare il livello di comfort o il risparmio di combustibile richiesto.

Inoltre, per garantire la sicurezza e prevenire richieste di cambio marcia indesiderate, provvede ad innestare la folle quando il motore è ancora acceso e si è aperta la porta. Infine, attraverso avvisi visivi e acustici, il dispositivo "Dolce Far Niente" segnala situazioni di emergenza o manovre non consentite che potrebbero danneggiare il motore o il cambio.

La gestione elettronica robotizzata del cambio D.F.N. in modalità automatica permette di impostare i cambi marcia nel momento di massima resa del motore.

Questo consente di sfruttare tutta la potenza e la coppia dei motori 1.4 16v e 1.3 Multijet e un netto miglioramento in accelerazione rispetto ad un cambio manuale. In modalità automatica e con l'inserimento del tasto Economy, in effetti Ypsilon consuma meno che con un cambio manuale: per la motorizzazione Multijet, su ciclo combinato, si registra un consumo di 4,5 l/100 km contro un 4,6 l/100 km ottenuto con cambio manuale; mentre per la motorizzazione 1.4 16v il dato riporta 6,4 l/100 km contro il 6,6 l/100 km (sempre con cambio manuale).

Insomma, i tecnici motoristi sono riusciti ad impostare un programma di gestione decambi marcia che pur non diminuendo le prestazioni, e quindi il piacere di guida della vettura, permette un abbattimento dei consumi. Non da ultimo, tutti questi contenuti tecnologici in più, sono offerti ad un prezzo sensibilmente inferiore a quello di un cambio automatico tradizionale..




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati