Notizie dal Mondo dei Motori
L'automobile invade il CES di Las Vegas

L'automobile invade il CES di Las Vegas

La maxi-fiera di elettronica più famosa al mondo ospita una nutrita pattuglia di marchi automobilistici, segno di quanto l'elettronica influenzi il mondo dei motori

Video  CES 2013 di Las Vegas
Dimensione Carattere:

C’è il televisore più grande al mondo: ha 85 pollici, la tecnologia 4K che surclassa il nostro HD, costa oltre 20mila dollari. Ma anche il rivoluzionario paper-tablet alto e flessibile come un foglio di carta, poi ci sono un’infinità di elettro-tecno-gadget, sono circa 195.000 le novità presenti lungo gli oltre 2.000.000 di metri quadri di superficie netta dell’esposizione. Tutto normale, trattandosi del CES di Las Vegas: la maxi-fiera dell’elettronica di consumo più famosa, partecipata, celebrata e attesa al mondo, che ogni anno attira geek da tutto il mondo per promuovere il futuro, coi suoi prossimi prodotti.

Tutto normale, quindi, che l’automobile diventi ogni anno sempre più protagonista di questa rassegna: se la passata edizione 2012 si era accesa nel segno di AUDI, con il costruttore tedesco che scelse proprio quell’occasione per mostrare in anteprima assoluta la bestseller A3 che sarebbe stata formalmente svelata al successivo salone di Ginevra (marzo), l’attuale kermesse ospita un numero sempre crescente di brand automotive e di novità sempre più rilevanti. L’interazione fra automobile, app, smartphone, internet, cloud, è sempre più stretta.

Intrattenimento e sicurezza assoluta, app e comandi vocali, con la radio che si sceglie in streaming fra oltre 70.000 stazioni. Per la prima volta al CES Subaru mostra il suo StarLink, un sistema integrato che debutterà sulla nuova Forester per seguire la traccia lasciata da qualche tempo da Ford con il suo Sync, esempio colto anche da Chrysler con Uconnect: una sorta di hub aperto a numerose app come Aha, iHeart Radio, Pandora, Slacker Radio. Non si tratta certo di una attenzione riservata solo alle auto di classe premium, lo testimoniano Hyunday che facendo debuttare BlueLink si ritaglia uno spazio importante e studia i prossimi passi nel panorama dell’elettronica di consumo, e Chevrolet che sulla Spark elettrica installa l’app TuneIn. Legge fino a 70.000 stazioni e, sfruttando Pandora, riconosce tramite un algoritmo che analizza le scelte precedenti la musica ideale per il guidatore.

Le novità più rilevanti per gli automobilisti, nel senso che potrebbero davvero cambiare radicalmente il modo d’intendere l’automobile, arrivano da Lexus e AUDI. Entrambe concentrate sull’auto-pilota, ovvero sulla macchina che si guida da sola, propongono la propria ricetta futuribile. Se però Lexus mostra una versione ‘accrocchiata’ di LS – ha telecamere e radar dappertutto – che al momento appare un po’ improbabile, AUDI spiazza tutti presentando un sistema in fase davvero avanzata di test. Basta una scatola grande come una confezione (doppia) di caffè per soppiantare tutti i dispositivi che da Lexus alle Google Car siamo abituati a vedere su tetto e carrozzeria. Integrato perfettamente come uno qualunque degli attuali radar, il ‘gruppo’ si prende cura di analizzare tutto ciò che ci circonda restituendo all’auto informazioni dettagliatissime. Il pilota automatico può così reagire in millisecondi e gestire l’andatura, ma anche lo stop e il parcheggio, in maniera del tutto autonoma. Impressionante anche la funzione valet, cioè di parcheggio autonomo, che consentirà – l’abbiamo provato, è incredibile! – di lasciare la vettura davanti all’ingresso dell’autorimessa o del garage multipiano, per vederla andare a riporsi da sé. Basta poi un comando sull’apposita app per vederla ricomparire.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati