Notizie dal Mondo dei Motori
Lotus Nuova Evora IPS

Lotus Nuova Evora IPS

Arriva in Italia la nuova Lotus Evora IPS, Intelligent Precision Shift. La coupé, granturismo in versione automatica e telaio in alluminio, ha il cambio automatico a gestione elettronica. Con un 3.5 a benzina di 280 CV. Prezzi a partire da 65.000 euro.

Video  Lotus Evora S - Carabinieri
Altri Articoli:
In Relazione:
Articoli  Evora
  Coupè
Video  Video LOTUS
Video  Foto LOTUS

Dimensione Carattere:

Cattiveria, prestazioni, piacere di guida, linea sportivissima: gli ingredienti di un cocktail spettacoloso che di nome fa Lotus Evora IPS. Esposta in anteprima mondiale allo scorso Salone dell’automobile di Parigi, arriva ora in Italia. Allora, Intelligent Precision Shift, ossia cambio automatico a gestione elettronica, a sei rapporti, di massima e intelligente precisione. Vediamo perché. È spinta da un feroce 3.500 cc V6 da 280 CV (206 kW) a 6.400 giri/minuto di origine Toyota: cambi le marce in modo manuale oppure automatico, e selezioni una speciale modalità di guida sportiva che ti consente di sperimentare la guida sportiva di una Lotus, gestendo ogni rapporto e avendo il controllo completo della trasmissione.

Per i 1.436 chilogrammi della nuova Lotus Evora IPS (con prezzi da 65.000 euro), il propulsore è un bialbero 3.500-V6 a 24 valvole Dual VVT-I (tipo 2GR-FE), montato trasversalmente in posizione posteriore-centrale: coppia massima 35,7 kgm (350 Nm) a 4.700 giri/minuto. Da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi, velocità massima 250 km/h. Roba da resta appiccicati al sedile. Il consumo di benzina è di 8,8 litri ogni 100 chilometri e le emissioni di CO2 di 208 g/km.

Ma perché la nuova Lotus Evora IPS? Sentite Dany Bahar, direttore esecutivo di Group Lotus: "Per allargare il mercato potenziale di Evora e per raggiungere un pubblico leggermente diverso dai clienti tradizionali della nostra marca". Lotus pensa a mercati come Asia, Medio Oriente e Stati Uniti dove le automobili con cambio automatico sono molto diffuse. Infatti, è passato molto tempo da quando Lotus ha presentato un modello con cambio automatico e, ci spiega Bahar, "abbiamo dedicato al suo sviluppo in modo che si adattasse perfettamente all’esperienza di guida di una Evora".

Chiaramente, pesa la storia. La nuova Lotus Evora IPS è solo la più recente espressione di una grande esperienza sportiva e di 60 anni di passati nel campo delle automobili granturismo e da competizione. Trattasi di una coupé differente da quelle in circolazione. Obiettivo, un’esperienza di guida esaltante e coinvolgente, è disponibile in allestimento a 2 ed a 2+2 posti. Proprio come la versione manuale.

La nuova Lotus Evora IPS è una Elise più grande, ma straordinariamente maneggevole. Telaio monoscocca modulare in alluminio incollato: per realizzarlo, sono state utilizzate le tecniche che sono valse alla Casa inglese il successo in 79 Gran premi e sei titoli mondiali di Formula 1. Mentre alla 500 Miglia di Indianapolis, la nuova Lotus Evora IPS è equipaggiata con il bialbero 3.5 V6.

La trasmissione automatica sei marce è stata sviluppata da Lotus Engineering su base Toyota: viene controllata dalla centralina Lotus TCU (Trasmission Control Unit) che fa capo sistema elettronico Lotus T6. Questo gestisce anche l’acceleratore elettronico ETCS-i (Electronic Throttle Control System) e può essere utilizzata in due differenti modalità: Drive per una guida più rilassata adatta all’uso quotidiano e Sport per una guida più "gasata".

C’è tantissima Inghilterra in questa vettura: sportività di un’auto bassissima che ti fa godere in curva. Una coupé-granturismo da estasi, specie se al volante te la cavi bene. Comunque, a proposito di Inghilterra, va detto che Lotus fu fondata da Colin Chapman nel 1952, e adesso è nelle mani della malese Proton. IngGroup Lotus plc ha sede a Norfolk (Gran Bretagna) e ha tre divisioni operative: Lotus Cars, Lotus Motorsport e Lotus Engineering. La prima produce automobili sportive ad alte prestazioni come Evora, Elise, Exige, 2-Eleven. Invece, Lotus Motorsport gestisce l’attiva sportiva della Casa inglese: anche in Formula 1 con il nome di Lotus Renault GP. Infine, Lotus Engineering fornisce servizi di consulenza e progettazione ad altri Costruttori.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati