Notizie dal Mondo dei Motori
Mercato Auto - Fiat Cresce, Europa staziona

Mercato Auto - Fiat Cresce, Europa staziona

Battuta d´arresto in luglio e agosto per il mercato automobilistico europeo. Nei diciotto mercati dell´Europa Occidentale le immatricolazioni hanno fatto registrare un calo del 5% in luglio e dello 0,8% in agosto.

Dimensione Carattere:

Battuta d'arresto in luglio e agosto per il mercato automobilistico europeo. Nei diciotto mercati dell'Europa Occidentale le immatricolazioni hanno fatto registrare un calo del 5% in luglio e dello 0,8% in agosto.

Questi risultati giungono in buona misura inattesi in quanto il mercato automobilistico europeo ha avuto un andamento sostanzialmente positivo nel primo semestre dell'anno, che si è chiuso con un incremento delle immatricolazioni del 3,3%. I risultati di luglio e agosto erodono parte del margine accumulato nei primi sei mesi, anche se il consuntivo a fine agosto resta ancora positivo con 9.838.209 immatricolazioni e quindi con un incremento dell'1,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Se si considerano i cinque maggiori mercati del continente il risultato peggiore (anche se non particolarmente negativo) si registra in Germania dove il consuntivo gennaio-agosto chiude con un calo del 2,2%. Lievemente negativo è anche il bilancio francese che a fine agosto chiude con un calo dell'1,3%.

Negli altri tre maggiori mercati, la situazione è decisamente positiva in Spagna, dove si registra una crescita delle immatricolazioni nei primi otto mesi del 12,1%, mentre in lieve crescita sono i mercati Italiano (+1,2%) e del Regno Unito (+1%). Tra i mercati minori particolarmente dinamici sono quelli della Danimarca (+22,7%), della Grecia (+15,2%) e della Norvegia (+24,8%). La battuta d'arresto registrata in luglio e agosto desta ovviamente preoccupazioni per la possibilità di tenuta della domanda nell'ultima parte dell'anno.

L'arrivo sul mercato di molte importanti novità dovrebbe stimolare la domanda, ma la propensione alla spesa dei consumatori potrebbe essere frenata dalle preoccupazioni sull'andamento dell'economia e dai possibili riflessi sui prezzi e sull'economia della situazione internazionale.

Considerando l'andamento per marche e gruppi nel mercato europeo complessivamente considerato, nel periodo gennaio-agosto i maggiori incrementi vengono messi a segno dalle marche coreane (+22,4%) e da quelle giapponesi (+8,7%). Buoni risultati fanno comunque registrare Bmw (+7,9%), Ford (+3,6%) e il Gruppo Fiat, che con una crescita del 3%, porta la sua quota dal 7,5% al 7,6% del mercato europeo.

Interessanti sono anche i dati relativi ai Paesi nuovi membri dell'Unione Europea che complessivamente (esclusi Cipro e Malta) fanno registrare a fine agosto 572.477 immatricolazioni con una crescita decisamente modesta (+2,2%), che indica che il processo di motorizzazione di massa in questi Paesi non sta ancora decollando.

Fonte Dati: Centro Studi Promotor




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati