Notizie dal Mondo dei Motori
Mercedes Classe S - 2010

Mercedes Classe S - 2010

Al Salone di Parigi 2010, un propulsore ancora più pulito per la Mercedes-Benz Classe S: 250 CDI BlueEFFICIENCY. Obiettivo, rinnovare l’immagine di qualità e di esclusività nel segmento delle grandi berline di lusso, con contenuti di elevatissima qualità.

Video  Mercedes Classe S - 2010
Video  Mercedes Classe S Coupé 65 AMG

Dimensione Carattere:

Importante new entry al Salone di Parigi 2010 per Mercedes-Benz Classe S: un propulsore diesel, 250 CDI BlueEFFICIENCY. Va alla base della gamma dei motori a gasolio. Ma non è tutto: ecco il nuovo cambio automatico 7G-TRONIC PLUS ed il sistema Start&Stop. La versione Mercedes Classe S 250 CDI BlueEFFICIENCY ha lo stesso propulsore 2,1 litri diesel di Mercedes Classe E: quattro cilindri in linea da 204 cavalli e 500 Nm di coppia massima. Iniezione diretta, doppia sovralimentazione, chiaramente Euro 5.

Si ha un incremento di potenza fino al 12,5%, una riduzione del 24% del consumo di carburante; e poi, Blind Spot Assist attivo e sistema antisbandamento: è la Classe S che vedremo al Salone di Parigi 2010. Qui l’icona mondiale e storica della grande berlina di extra lusso punta a rinnovare l’immagine di macchina super esclusiva.

Si può dire che il downsizing abbia colpito ancora: tanti cavalli in pochi centimetri cubici. Per la prima volta, un quattro cilindri diesel sulla Classe S: 100 km/h in soli 8,2 secondi e di toccare i 240 km/h di velocità massima.

Restano chiaramente un design dinamico, massimi livelli di comfort e innovazioni avveniristiche: del resto, parliamo dell’ammiraglia più venduta al mondo, che consolida la propria posizione di riferimento assoluto in campo automobilistico.

La strada verso una mobilità sempre più ecologia era già stata contrassegnata dal motore ibrido con batteria agli ioni di litio della S 400 HYBRID: il tutto per una parsimoniosa berlina con motore benzina del segmento superiore. A un consumo massimo di carburante di 7,9 litri per 100 chilometri corrisponde un livello di emissioni di CO2 di soli 186 grammi per chilometro. Grazie a queste caratteristiche, la S 400 HYBRID si conferma "Campione di CO2 nella categoria superiore".

La gamma di motorizzazioni comprende moderni propulsori benzina e diesel che, a parità di potenza, consumano fino al 7% in meno rispetto al modello precedente. La sicurezza esemplare di Classe S è stata di recente perfezionata grazie alla combinazione unica di sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione, basati sull’impiego di radar e telecamere, con innovazioni assolute.

È innegabile quanto ha detto Dieter Zetsche, Chairman di Daimler: "Classe S è leader del mercato internazionale. Grazie alla sua tecnologia innovativa, all’elevato comfort ed agli avveniristici sistemi di sicurezza, l’ammiraglia Mercedes-Benz è considerata un autentico punto di riferimento dello sviluppo automobilistico".

Grazie ad alcuni dettagli mirati a perfezionare l’aerodinamica, all’adozione di pneumatici con una minore resistenza al rotolamento ed alle modifiche apportate a sterzo, pompa di alimentazione carburante e cambio automatico 7G-TRONIC, i progettisti Mercedes-Benz sono già riusciti a ridurre del 7% i consumi di carburante e le emissioni di CO2.
Con un consumo massimo di 7,6 litri di gasolio per chilometro nel ciclo di marcia europeo combinato, cui fa riscontro un livello di emissioni di CO2 di 199 - 201 grammi per chilometro, anche la S 350 CDI BlueEFFICIENCY (173 kW/235 CV) assicura valori eccellenti nel segmento superiore.

Mercedes-Benz raggiunge questo livello esemplare di efficienza grazie a un pacchetto BlueEFFICIENCY studiato su misura, il quale comprende un rivestimento sottoscocca particolarmente efficace sotto il profilo aerodinamico e il disaccoppiamento della frizione per il cambio automatico 7G-TRONIC a vettura ferma.

L’adozione dei più moderni sistemi di assistenza e protezione fa della Classe S una compagna di viaggio "intelligente" in grado di vedere, sentire, rispondere prontamente alle situazioni di potenziale pericolo ed agire per evitare un incidente o ridurne le conseguenze. La Casa di Stoccarda utilizza per la prima volta anche telecamere a lungo raggio che tengono sotto controllo l’area circostante la vettura e riescono a interpretare correttamente situazioni potenzialmente pericolose. È il caso del sistema di assistenza abbaglianti adattivi, disponibile a richiesta, in grado di riconoscere durante la guida notturna i veicoli che viaggiano in senso contrario o che precedono la vettura e regola i proiettori in modo tale da garantire sempre la massima illuminazione possibile senza abbagliare gli altri guidatori.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati