Notizie dal Mondo dei Motori
Mercedes CLS 63 AMG - 2010

Mercedes CLS 63 AMG - 2010

Coupé a quattro porte, motore V8 Biturbo AMG, cambio sportivo a sette marce, 557 cavalli, consumi di soli 9,9 litri ogni 100 km: è la seconda serie della Mercedes-Benz CLS 63 AMG. Una delle protagoniste al Salone di Los Angeles. In arrivo per marzo 2011.

Video  Mercedes CLS 63 AMG
Video  Mercedes CLS Shooting Brake

Dimensione Carattere:

La Mercedes CLS è stata appena rinnovata, ed ecco che arriva la versione "imbelvita" del coupé a quattro porte della Casa tedesca: la CLS 63 AMG. Di una bellezza da far paura. Efficienza all’avanguardia, prestazioni ai massimi livelli e design affascinante. Si toccano i 518 cavalli, ma col Performance Package suona la campana dei 557 cavalli. In Italia da marzo 2011, a prezzi ancora non comunicati.

La versione di punta del Coupé a quattro porte è equipaggiata con un cambio sportivo a 7 marce SPEEDSHIFT MCT AMG oltre al motore V8 Biturbo AMG di nuova concezione con potenza massima fino a 410 kW (557 CV) e coppia di 800 Nm. Uno 0-100 km/h bruciato in 4,4 secondi, 300 km/h di velocità di punta. È disumana.

Il muso ricorda la SLS AMG, specialmente nella mascherina del radiatore con la grande Stella Mercedes e la lamella trasversale di forma alata. Dalle altre versioni di CLS, il modello di punta AMG si distingue invece per un cofano motore originale e uno spoiler frontale specifico AMG con inserto trasversale verniciato di nero.

Sul sedere, spettacoloso lo spoilerino AMG sul cofano del portabagagli, l’impianto di scarico sportivo AMG con due doppi terminali cromati e il retronebbia integrato.

E dentro? L’effetto "avvolgente" della plancia è accostato a generosi e raffinati inserti, in nero Pianoforte di serie. La qualità dei materiali e della lavorazione soddisfa anche i clienti più esigenti. È una vettura che dà un ritorno straordinario d’immagine sia per gli esterni sia per l’abitacolo. Mozzafiato poi la sofisticatissima livrea Manganit Gray Magno opaco: così al Salone di Los Angeles, dov’è una delle protagoniste.

Splendido il cambio sportivo a 7 marce SPEEDSHIFT MCT AMG, adottato in esclusiva da Mercedes-AMG. Diversamente dai gruppi di trasmissione automatici tradizionali, rinuncia al convertitore di coppia, sostituendolo con una compatta frizione in bagno d’olio. A bordo è di serie anche la funzione start/stop. Questo sistema, attivo nel programma di marcia del cambio Controlled Efficiency ("C"), spegne il motore quando il veicolo è fermo. Il programma "C" si traduce contemporaneamente in una curva caratteristica del cambio più morbida, con cambi marcia anticipati; la partenza, in questo caso, avviene generalmente in seconda. L’accensione del simbolo verde "ECO" sulla strumentazione AMG segnala al guidatore che la funzione start/stop è attiva.

Nei programmi di marcia "S" (Sport), "S+" (Sport plus) e "M" (Manuale) motore e cambio reagiscono più dinamicamente; inoltre, la funzione start/stop è disattivata. Nelle modalità "S" e "M" la centralina di gestione del motore provvede a una parziale esclusione dei cilindri: attraverso una breve interruzione dell’accensione e dell’iniezione a pieno carico, esattamente prestabilita, si ottengono processi di innesto ancora più veloci di prima.

Nonostante sia più prestazionale, la nuova CLS 63 AMG risulta più parsimoniosa di 4,6 litri, ovvero del 32%. Il consumo di carburante pari a 9,9 litri per 100 km secondo il nuovo ciclo di marcia europeo corrisponde a un livello di emissioni di CO2 nell’ordine di 232 g/km.

E una furia del genere devi tenerla a bada con freni all’altezza: a garantire una perfetta decelerazione provvede l’impianto frenante ad alte prestazioni con dischi dei freni autoventilanti e forati da 360 millimetri su tutte le ruote. Sull’asse anteriore, i dischi sono realizzati in un materiale composito, particolarmente resistente alle sollecitazioni e già collaudato nel Motorsport. L’aderenza al fondo stradale è garantita dai cerchi in lega AMG verniciati in grigio titanio e torniti a specchio nel nuovo design a triple razze, con pneumatici da 255/35 R 19 (anteriori) e 285/30 R 19 (posteriori).

Gli ammortizzatori si adeguano alla situazione. L’assetto sportivo RIDE CONTROL AMG con molle in acciaio sull’avantreno e sospensioni pneumatiche sul retrotreno, nonché regolazione di livello automatica, è stato ulteriormente rifinito attraverso un sistema di smorzamento a gestione elettronica che varia automaticamente la taratura degli ammortizzatori in base alla situazione di marcia, riducendo l’angolo di rollio della carrozzeria. Risultato, un bilanciamento istantaneo tra comfort di marcia ottimale e massima agilità possibile. Inoltre, con un semplice pulsante è possibile scegliere fra le tre modalità di assetto "Comfort", "Sport" e "Sport plus".




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati