Notizie dal Mondo dei Motori
Mercedes GLK MY 2012: nuova con stile!

Mercedes GLK MY 2012: nuova con stile!

Con l’ultimo facelift, GLK ha mantenuto fede al nuovo corso stilistico, addolcendo alcuni tratti, soprattutto negli interni. Bassi i consumi, alto il rispetto per l'ambiente.

Video  Mercedes GLK

Dimensione Carattere:

Ci sono vetture che ti catturano al primo sguardo perché sono diverse. A primo acchito piacciono o non piacciono. Poi, inevitabilmente, cerchi di inquadrarle meglio per capire se le diversità sono migliorative o peggiorative della “specie”, se c’è un’evoluzione o un’involuzione. Nel caso della Mercedes GLK è stato amore a prima vista. L’evoluzione stilistica rappresenta un balzo in avanti rispetto alla concorrenza in quelli che sono ormai dei cicli: corsi e ricorsi che si inseguono tra linee arrotondate, che imperversavano negli anni ’80, e linee tese, più squadrate. Con l’ultimo facelift, GLK ha mantenuto fede al nuovo corso stilistico pur addolcendo alcuni tratti stilistici, soprattutto negli interni che hanno beneficiato del buon gusto del Centro di Design Avanzato Mercedes-Benz di Como.

La genesi dell’evoluzione
Dopo il debutto della concorrente BMW X3 a fine 2003, l’attesa per quella che sarebbe stata la risposta Mercedes all’agguerrita battaglia nel segmento C premium dei SUV (Sports Utility Vehicles) si è fatta a attendere per più di qualche anno. Un’attesa ripagata da un prodotto eccezionale: la nuova GLK. Un SUV compatto che sfoggiava un design in controtendenza rispetto all’offerta del segmento, caratterizzato dalle linee tese e squadrate, svelato in anteprima mondiale al Salone di Pechino del 2008. A metà del ciclo vita, irrompe adesso sul mercato un restyling che ne lascia immutato il carattere forte e deciso, pur migliorando una serie di aspetti estetici e funzionali.

I numeri del successo del fattore G
Con i suoi 4,53 metri di lunghezza, la GLK si inserisce perfettamente in una gamma di SUV marchiata Mercedes che va dall’intramontabile Classe G alla Classe M, passando naturalmente per la classe Classe GL. L’inossidabile Classe G ha venduto più di 215.000 esemplari in oltre trent’anni di onorata carriera, mentre a 15 anni dal debutto la Classe M resta uno dei SUV più richiesti al mondo. Incredibile il successo della GL, lanciata dapprima negli USA e poi in Europa, che “macina” 30-40 mila immatricolazioni l’anno dal 2006. Infine GLK, che ha già conquistato 267 mila clienti da ottobre 2008, oltre 15 mila dei quali italiani che l’hanno scelta per lo più nell’allestimento Sport (60% delle vendite).

Lancio con stile
Con una costante presenza nello Star System, Mercedes ha scelto un debutto speciale per il suo nuovo modello. Il 30 maggio del 2008 la GLK ha infatti debuttato nel film “Sex and the City” tratto dalla premiata serie televisiva a stelle e strisce. Del resto il legame a doppio filo di Mercedes con il mondo dello star system e quello della moda è oramai una tradizione consolidata. La Stella di Stoccarda si trova perfettamente a suo agio tra vernissage e passerelle, come testimoniato dall’oramai storica partnership con la Camera Nazionale della Moda e con le Fashion Week milanese, newyorkese, berlinese, ... Insomma “Stella tra le stelle”.

Già Euro 6
La GLK che abbiamo provato è dotata del sistema di depurazione dei gas di scarico BlueTec. Si tratta di una tecnologia che, insieme alla riduzione delle cilindrate (a parità di potenza erogata), all’adozione di motori turbocompressi, all’introduzione dell’iniezione diretta (sui motori a benzina), rientra nell’ambito della strategia globale di Mercedes in tema di riduzione di consumi ed emissioni che la pone al vertice in tema di mobilità sostenibile. Nello specifico la tecnologia BlueTec è stata presentata per la prima volta già nel 2006 su una Classe E 320 negli Stati Uniti. Il successo di questo dispositivo è stato tale da farle meritare il titolo di “World Green Car of the Year” l’anno successivo. Questa tecnologia – derivata dalla pluriennale esperienza Mercedes maturata nel campo del trasporto pesante – consente di minimizzare le emissioni di NOx (ossidi di azoto) grazie ad un pretrattamento dei gas di scarico con un additivo composto da una soluzione acquosa a base di urea (AdBlue). Tale soluzione iniettata all’interno del flusso dei gas delle emissioni grezze, attraversando poi il catalizzatore SCR, consente di trasformare fino all’80% degli NOx in innocuo azoto e vapore acqueo. Fin qui la teoria, nell’utilizzo pratico il risultato è che questa tecnologia consente di rispettare in anticipo sui tempi la normativa antinquinamento Euro 6 e le ancor più stringenti normative statunitensi e giapponesi.
800-1000 km con un pieno sono traguardi facilmente alla portata anche dei conducenti meno attenti ai consumi. Anche in città GLK si difende egregiamente anche in città grazie alla modalità di guida ECO che attiva spessissimo lo Stop&Start abbattendo i consumi inutili anche quando il climatizzatore è in funzione.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati