Notizie dal Mondo dei Motori
Mercedes Nuova SLK 55 AMG - 2012

Mercedes Nuova SLK 55 AMG - 2012

Al Salone di Francoforte 2011, splende la Mercedes SLK 55 AMG con il nuovo V8 5.5 devastante. È la SLK più potente di tutti i tempi. Con una potenza massima di 310 kW (422 CV) e una coppia massima di 540 Nm, la SLK 55 AMG non ha eguali tra le rivali.

Video  Mercedes SLK 350 BlueEFFICIENCY
Video  Mercedes SLK 55 AMG - Ducati 848 Streetfighter

Dimensione Carattere:

Al Salone di Francoforte le tedesche giocano in casa, e allora si esibiscono con macchine spettacolose: vedi la Mercedes SLK 55 AMG con il nuovo V8 5.5. Da gennaio 2012. Trattasi della SLK più potente di tutti i tempi. Con una potenza massima di 310 kW (422 CV) e una coppia massima di 540 Nm, la SLK 55 AMG non ha eguali tra le rivali dirette. Sì, la SLK 55 AMG è l’espressione perfetta del nuovo claim AMG: "Driving Performance": accelera da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi e raggiunge la velocità massima (limitata elettronicamente) di 250 km/h.

La osservi e ti viene un brivido: il nuovo modello di punta AMG della terza generazione della SLK ha i cerchi in lega AMG dal design deciso, il kit aerodinamico AMG con spoilerino posteriore e i due doppi terminali di scarico cromati. Una Roadster di proporzioni classiche un tocco decisamente atletico. Il design espressivo seduce al primo sguardo e rende la SLK 55 AMG inconfondibile.

Fra l’altro, il consumo di carburante è di 8,4 litri ogni 100 chilometri e le emissioni di CO2 di 195 g/km si attestano intorno al 30% in meno rispetto a quelli del modello precedente. Nell’ambito della strategia "AMG Performance 2015", con il nuovo V8 Mercedes-AMG mantiene la promessa di ridurre costantemente il consumo di carburante e le emissioni dei nuovi modelli e, allo stesso tempo, è perfettamente in linea con il claim del Marchio "Driving Performance".

Il nuovo V8 aspirato si basa sul V8 Biturbo AMG da 5,5 litri presentato nel 2010 (M157) che equipaggia i modelli E 63 AMG, CLS 63 AMG, S 63 AMG e CL 63 AMG. Differenti rispetto all’M157 sono invece il nuovo sistema di convogliamento dell’aria di aspirazione, le nuove testate, il comando valvole modificato. Nessun altro motore a benzina può vantare iniezione diretta di benzina con una pressione di 200 bar, combustione a getto guidato e iniettori piezoelettrici insieme all’esclusione dei cilindri in base alla curva caratteristica, basamento interamente in alluminio levigato con tecnica a occhiale.

La tecnologia trova impiego in modo simile anche nei V8 da 750 CV circa delle auto di Formula 1: se il pilota non ha bisogno che il motore operi in condizioni di carico elevato (ad esempio nelle curve a bassa velocità, con safety car in pista o nelle soste ai box) vengono disattivati quattro o sei cilindri interrompendo l’iniezione di carburante. L’esclusione automatica dei cilindri può avvenire nell’ampia gamma di regimi tra 800 e 3600 giri/min a condizione che il guidatore abbia selezionato il programma "C" del cambio ("Controlled Efficiency"). Il menu principale AMG all’interno della strumentazione informa il guidatore se è attiva l’esclusione automatica dei cilindri e se il motore sta funzionando a quattro o a otto cilindri.

Vuoi più potenza? Si attivano automaticamente i cilindri due, tre, cinque e otto. Ciò è reso possibile grazie all’interazione intelligente tra la gestione motore, con 16 elementi di compensazione azionabili idraulicamente, e la lubrificazione complessa della testata. Gli elementi di compensazione sono integrati nelle testate e tengono chiuse, con l’esclusione automatica attiva dei cilindri, le relative valvole di aspirazione e di scarico dei cilindri numero due, tre, cinque e otto.

I consumi contenuti si devono anche al programma Controlled Efficiency con funzione start/stop, di serie sulla SLK 55 AMG e attivo nel programma del cambio "C", ottimizzato per i consumi. Quando il guidatore si ferma a un semaforo, il V8 si spegne automaticamente. Non appena viene rilasciato il pedale del freno o viene premuto l’acceleratore, il motore si riaccende senza esitazioni, consentendo una partenza rapida. Una tecnica intelligente garantisce un processo di avviamento confortevole e immediato: un sensore dell’albero motore in grado di rilevare il senso di rotazione registra la posizione di riposo di tutti gli otto pistoni. Grandioso: per l’avviamento automatico del motore il carburante viene iniettato nella camera di combustione del cilindro che ha il pistone nella posizione più favorevole. Gli iniettori piezoelettrici, molto precisi, consentono partenze notevolmente rapide. Di base si avvia in modalità a otto cilindri.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati