Notizie dal Mondo dei Motori
Mercedes Shooting Break

Mercedes Shooting Break

L’uscita della Mercedes Shooting Break segna la fine del concetto tradizionale di coupè quattro porte. Linee slanciate e proporzioni perfette che smorzano le grandi dimensioni. Fari full LED a controllo dinamico e motore V6 ad iniezione diretta multipla.

In Relazione:
Articoli  MERCEDES
Video  Video MERCEDES
Video  Foto MERCEDES

Dimensione Carattere:

La Mercedes Shooting Break è la concept car con cui Mercedes anticipa il volto delle future coupè con la Stella a tre punte, proseguendo il lavoro iniziato nel 2004 con la Mercedes CLS.

La concept Shooting Break è un innovativo coupè di grandi dimensioni, con coda fortemente inclinata che presenta per la prima volta i fari full LED ad assetto dinamico ed il nuovo propulsore V6 ad iniezione diretta del carburante.

La nuova Mercedes è larga, piatta con cofano e tetto allungati che si raccordano con il posteriore spiovente e dinamico. Le proporzioni sono entusiasmanti e le linee di fiancata che ricordano la CLS, insieme al frontale simile alla SLS AMG ricordano i legami con gli altri modelli di punta della gamma Mercedes.

Gli interni sono un trionfo di materiali naturali come legno e pelle. Da notare in particolare la consolle centrale continua di forma allungata che sottolinea l’elevato comfort della Concept Shooting Break come Coupé cinque posti.

Il propulsore scelto per la Mercedes Shooting Break è il precursore dei motori ad iniezione diretta 3,5 litri di cilindrata, con 6 cilindri a V per 306 Cv (225 kW) di potenza e 370 Nm di coppia.

SPORTIVE LINEE ESTERNE

Le proporzioni sono inequivocabilmente quelle di una Coupé: cofano motore allungato, profilo dei finestrini basso con cristalli laterali privi di cornice, tetto con linee dinamiche che si raccordano dolcemente alla coda inclinata.

Esaminado bene i particolari ci si accorge però che la Concept Shooting Break dispone di quattro porte ed un portellone posteriore. Lo studio di design rivela l’affinità con la Coupé CLS quattro porte. La vettura che, nel 2004, ha dato vita ad un nuovo segmento di mercato diventando un’icona di stile.

Evidente fin da subito l’espressività del frontale e l’ispirazione alla supersportiva SLS AMG, mentre la mascherina del radiatore, per la prima volta, non è integrata nel cofano ma è stata realizzata separatamente, prendendo le forme di fascione paracolpi.

La grande Stella centrale domina la griglia a sottolineare l’appartenenza al Marchio e la parentela con le altre Coupé Mercedes-Benz e viene sostenuta da una lamella "ad arco" la cui caratteristica forma si ritrova nell’impronta espressiva della grembialatura anteriore e delle prese d’aria.

Non passano certo inosservati i fari full LED, che per la prima volta coniugano tutte le funzioni dinamiche di illuminazione con la tecnologia LED. I 71 LED totali, oltre a donare un volto inconfondibile alla vettura, garantiscono una visibilità decisamente superiore per il guidatore rispetto ai sistemi di illuminazione tradizionali.

Il profilo laterale della Concept Shooting Break è dominato da cristalli laterali bassi, privi di cornice e dotati di profilatura cromata in alluminio che sottolineano le forma tipiche di una Coupé.

Le linee del tetto si snodano lungo tutto il posteriore fino alla coda, secondo i canoni tipici delle versioni Coupé. Una particolarità è rappresentata dalle maniglie della porta a scomparsa che, grazie a un sensore a sfioramento, consentono l’accesso all’abitacolo.

La vista laterale viene completata dagli ampi gruppi ottici posteriori con tecnologia LED a collegamento tra il tetto basso, inclinato trasversalmente ed il portellone posteriore con chiusura in alto.

Anche la singolare verniciatura della Concept Shooting Break contribuisce alla straordinaria bellezza della vettura. Viene impiegata una vernice trasparente semilucida grazie alla quale il colore Alanite grey magno della carrozzeria risplende in modo accattivante, donando alla vettura un aspetto ancora più imponente.

INTERNI PREGIATI

L’abitacolo della Concept Shooting Break è un trionfo di materiali naturali. Il legno veste le modanature decorative e le maniglie delle porte, il cruscotto e la consolle centrale e, soprattutto, il pianale di carico posteriore. Il pianale è in legno di quercia, scelto dai designer degli interni proprio per le sue caratteristiche e le insolite venature a forma di lente. Il pavimento in legno del vano di carico con i bordi protettivi in alluminio ricorda da vicino l’esclusività ed il lusso di uno yacht.

Luminosi inserti in pelle nappa in color porcellana creano un delizioso contrasto con la pelle all’anilina marrone scuro e con le superfici di seduta ed i pannelli centrali delle porte traforati e realizzati in color argento metallico. Le numerose cuciture a doppio incastro ed i raffinati sedili con imbottitura tecnica ed in colori coordinati testimoniano anche la perfezione artigianale nella realizzazione dei rivestimenti.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati