Notizie dal Mondo dei Motori
Mini Countryman 150° Anniversario

Mini Countryman 150° Anniversario

Non è "ufficiale" ma è molto sfiziosa: la Mini Countryman 150° Anniversario è una creatura by Romeo Ferraris, esperto specialista nelle elaborazioni. Livrea grintosa, motore potenziato, assetto sportivo ribassato e scarico WRC. In onore dell’Italia.

Video  Mini Countryman SD - 2011
Video  Mini WRC Team 2011

Dimensione Carattere:

Italia festeggia i suoi 150 anni di unità e la livrea azzurra opaca della nuova Mini Countryman by Romeo Ferraris è un chiaro omaggio a un evento storico così importante. Unʼoccasione unica per presentare un completo programma di interventi estetici e meccanici che trasformano la sportiva Countryman Cooper S in unʼaggressiva avventuriera che non disdegna anche la pista.

ESTETICA INCONFONDIBILE

Dopo la verniciatura azzurra opaco, la prima differenza estetica che si nota immediatamente rispetto alla Countryman di serie sono gli esclusivi gruppi ottici con fondo nero realizzati appositamente dalla Romeo Ferraris con un procedimento speciale che ne garantisce la perfetta sigillatura e che li protegge da qualsiasi fenomeno di condensa interna.

Tutti i dettagli come la mascherina anteriore, le cornici e i badge laterali sono stati inoltre verniciati in color grafite per richiamare i cerchi OZ Racing Ultraleggera III da 19 pollici con pneumatici Yokohama Advan Sport nella misura da 225/40R19. Sono cerchi molto particolari, forgiati e scomponibili in tre pezzi, dal peso contenuto e con il canale esterno verniciato in azzurro.

Per il tetto ritroviamo la stessa verniciatura cromata utilizzata per la Abarth 500 Anniversario, che festeggiava i 52 anni di attività della Romeo Ferraris, enfatizzata dalle strisce racing cromate su cofano e portellone, e dalle calotte degli specchietti in tinta.

Su richiesta è possibile avere calotte personalizzate con il tricolore della bandiera italiana. Gli interni sono stati rivestiti in pelle colore ghiaccio con cuciture in contrasto azzurre, impreziosite da un piping blu che percorre lʼintero sedile e incornicia il poggiatesta, dove ritroviamo il Sagittario ricamato in filo azzurro, simbolo dal 1959 della Factory di Opera. Il richiamo allʼItalia è nuovamente evidenziato dal tricolore in pelle cucito sullo schienale.

SOUND WRC

La Countryman Cooper S è equipaggiata con il motore top della gamma Mini, il 1.6 Turbo a iniezione diretta da 184 CV, sempre pronto e con un grande allungo. Lʼottima base di partenza ha permesso ai tecnici della Romeo Ferraris di migliorare ulteriormente la risposta del propulsore con la nuova ottimizzazione della centralina e una serie di interventi che hanno aumentato sensibilmente i cavalli fino a quota +43 CV e la coppia disponibile fino a +88 Nm (versione con cambio manuale).

Sono stati infatti installati un nuovo intercooler maggiorato e un impianto di scarico completo sportivo che comprende il downpipe con catalizzatore 200 celle, un centrale e i due terminali (dx/sx). Proprio i due terminali sono uno dei numerosi elementi distintivi di questo allestimento. Sono stati sviluppati dalla Romeo Ferraris e riproducono alla perfezione il design dei terminali da gara della Mini Countryman WRC, impegnata nel mondiale di Rally. Possono essere installati su qualsiasi Countryman e non sono richieste modifiche al paraurti posteriore in quanto sfruttano gli alloggiamenti di serie. Inoltre il nuovo impianto di scarico permette di abbassare le relative temperature dei gas e, grazie anche alla riduzione della contropressione, di ridurre i consumi, vero tallone dʼAchille segnalato da numerosi proprietari della Mini Suv.

SPORTIVITÀ REGOLABILE

Il principale difetto della Countryman di serie per tutti coloro che la usano principalmente in città è lʼimpossibilità di regolare lʼaltezza da terra. Alla Romeo Ferraris hanno quindi deciso di permettere a tutti di sfruttare la comodità di un Suv compatto senza tuttavia rinunciare a un assetto ribassato, che conferisce indubbiamente un look più aggressivo alla vettura e ne migliora sensibilmente le doti dinamiche.

Il vantaggio della soluzione completamente regolabile adottata dai tecnici della Romeo Ferraris è la possibilità di scegliere tra differenti impostazioni (fino a -50 mm rispetto all’altezza di serie) che, in caso di necessità, permettono di alzare nuovamente la vettura, ad esempio in previsione di un viaggio su strade sterrate, con un rapido intervento in officina. Per i più esigenti sono stati inoltre sviluppati nuovi tiranti posteriori per la regolazione del camber delle ruote al retrotreno, che permettono di personalizzare il comportamento della vettura.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati