Notizie dal Mondo dei Motori
Mini Traveller

Mini Traveller

Al Salone di Detroit la storica Mini Traveller si propone sotto forma di Concept Car, anticipando le linee e le caratteristiche della nuova Mini "Familiare" che entro il 2008 farà il debutto sul mercato. Ampio il bagagliaio modulare ed interni Hi-Tech.

Dimensione Carattere:

La rivisitazione in chiave moderna della storica Mini Traveller, sarà prodotta in serie e introdotta sul mercato entro la fine del 2008. La conferma di questa notizia arriva dalle parole di Michael Ganal, membro del board BMW AG, che, in occasione del recente salone internazionale di Detroit (NAIAS), ha presentato al pubblico e alla Stampa il prossimo modello della famiglia Mini nelle vesti di concept car.

E’ giunto il momento per lanciare un modello nuovo, che ripropone le qualità tipiche della MINI, pur essendo singolare e diverso. Si tratta di una vettura che associa le tipiche qualità e caratteristiche centrali della MINI come design, go-kart feeling e personalizzazione, a una funzionalità con forte valore aggiunto. Un modello che si addice ancora di più allo stile di vita avventuriero ed estroverso di chi la guida.

Nel giro dei prossimi tre anni vedremo sulle nostre strade una macchina di serie comparabile all’odierna concept car.

MINI TRAVELLER - CONCEPT DETROIT

La MINI Concept Detroit esposta al North American International Auto Show è il modello evoluto dei prototipi già presentati con successo a settembre e ottobre ai rispettivi saloni internazionali di Francoforte e Tokio. La nuova versione, allestita a Detroit secondo il tema dello sport invernale, è uno studio di design che interpreta il concetto di mobilità secondo lo spirito "Go sports!" dei trendsetter MINI all’inizio del XXI secolo.

La MINI Concept Detroit si ispira alle antenate storiche degli anni Sessanta, quando la Mini Traveller e i suoi modelli successivi esprimevano uno stile di vita nuovo e attivo votato alla mobilità. In particolare, il modello presentato ha proposto un’estetica dinamica, un ambiente interno sportivo e uno sfruttamento versatile e intelligente degli spazi, grazie soprattutto al capiente bagagliaio e agli innovativi sistemi di box porta-tutto come lo Sports Utility Box e il Roof Box.

Pensata per ospitare comodamente quattro persone, la MINI Concept Detroit soddisfa pienamente l’idea della macchina "piccola ma molto capiente", senza dimenticare le elevate prestazioni sportive del motore, essendo equipaggiata con il motore di una MINI Cooper S.

SOLIDA, SPORTIVA E MUSCOLOSA

La MINI Concept Detroit si presenta tesa e muscolosa. Le arcate dei passaruota, la linea di spalla e il powerdome colpiscono e sono quasi spettacolari.

Il prototipo comunica un messaggio chiaro: la vettura ha carattere, è elegante e, grazie all’eliminazione del secondo montante, trasmette un’immagine di spaziosità nota solo dalle coupé e dalle cabrio.

SPOSTARSI NON È MAI STATO COSÌ SEMPLICE

Un aspetto centrale nello sviluppo della MINI Concept Detroit è stato quello di rendere semplice e lineare l’accesso e il caricamento della vettura. Ed è per questo motivo che tutte e quattro le portiere (conducente/ passeggero/bagagliaio) sono dotate di cerniere con cinematica a pantografo che ruotano in parallelo lateralmente e in avanti con un singolo movimento, offrendo così il massimo accesso all’interno della vettura.

I finestrini laterali posteriori sono scorrevoli e possono essere aperti elettricamente.

BAGAGLIAIO MULTIFUNZIONALE

Il piano di carico nella MINI Concept Detroit è corredato di un Cargobox regolabile con coperchio estendibile verso l’esterno, così da facilitare l’accesso al bagagliaio.

Inoltre sollevando il coperchio trasparente del Cargobox funge anche da divisorio tra i passeggeri e il compartimento bagagli. Anche la sezione posteriore del tetto è apribile, utilizzabile quindi per il carico bagagli.

Lo Sports Utility Box è invece un compartimento di carico multifunzionale inserito nell’apertura creata dai finestrini laterali posteriori. Lo Sports Utility Box ha delle alette mobili che permettono un comodo caricamento e scaricamento sia dall’esterno che dall’interno della vettura, facilitando anche il passaggio di oggetti da una parte all’altra.

Il Roof Box della MINI Concept Detroit è un sistema analogo concepito per il boccaporto di carico nel tetto.

SPAZIOSITÀ E ACCESSO FACILITATO

Quando si aprono le portiere, salta immediatamente all’occhio la spaziosità del concetto "Floating Elements". I sedili sembrano "sospesi" sul tunnel centrale e anche la plancia "fluttuante" con il "Center Speedo" - l’elemento centrale girevole con visualizzazione analogica e digitale - accentua l’impressione di spazio.

La MINI Concept Detroit è concepita per accogliere comodamente quattro persone; l’accesso nella zona posteriore è facilitato dai sedili anteriori girevoli. Gli schienali dei sedili posteriori, a loro volta, si ripiegano individualmente, formando una superficie a filo con il fondo del compartimento bagagli.

PELLE, CROMO E ALLUMINIO

La particolare pelle bianca utilizzata per gli interni accentua l’impressione di modernità, trasmettendo un’atmosfera di spaziosità, di design e ambiente sofisticati.

Una struttura in fibra di vetro intrecciata e rivestita in alluminio copre la parte interna dei pannelli delle portiere, mentre un look simile alla fibra di carbonio mette in risalto la zona gambe e si armonizza perfettamente con i tappettini di nylon tessuto in una vivace tonalità blu, ripresa anche nei sedili e nei poggiabraccia.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati