Notizie dal Mondo dei Motori
Mitsubishi ASX - Test drive

Mitsubishi ASX - Test drive

Abbiamo provato per voi la Mitsubishi ASX: il modello della Casa giapponese è una "milleusi" molto pratica e comoda. Anche se ci pare abbia le sospensioni un po’ troppo morbide. Comunque, il 1.8 DI-D 2WD è un motore eccezionale. A partire da 27.500 euro.

Video  Mitsubishi ASX - Spot TV
Video  Crash Test Mitsubischi ASX - 2011

Dimensione Carattere:

Vi piacciono i crossover sportivi e di piccole dimensioni? Allora la Mitsubishi ASX fa per voi. L’aspetto è godibilissimo: i nipponici hanno fatto bene a sviluppare e riprendere la concept car CX che vedemmo al Salone di Francoforte del 2007. Subito ti colpisce quel frontale così particolare: ha una griglia Jet Fighter. Come quella delle Lancer e Outlander. Un modo per far capire che la ASX fa parte della famiglia Mitsubishi: una strategia adottata anche da altre Case, come Fiat e Volkswagen.

Con intelligenza, Mitsubishi punta forte sui crossover (con trazione a due ruote), visto che ormai gli automobilisti stanno abbandonando le station wagon: per farcela valutare, ci hanno consegnato in prova la versione ASX 1.8 DI-D 2WD (esiste pure quello integrale). C’è anche il motore 1.6 benzina da 117 CV (solo a trazione anteriore).

Si nota subito il cofano dalle linee scolpite, che ha un doppio rigonfiamento: in caso di impatto, i pedoni sono più tutelati. E il guidatore ha maggiore visibilità davanti. Ha una faccia che definiremmo da dura. Il sedere invece presenta un bordo aerodinamico, sotto le luci posteriori. Un didietro più sobrio e tranquillo rispetto al muso cattivello.

Con 4,29 metri di lunghezza, 1,77 di larghezza e 1,62 m di altezza, ha dimensioni perfette per un crossover compatto, che sia agile in città. La qualità degli interni è elevata. Alla guida, piacevole il servosterzo elettrico inclinabile, con regolazione telescopica. Il passo di 2,67 metri rende l’abitacolo comodissimo: cinque posti. Segnaliamo tuttavia che il passeggero al centro dietro non viaggia comodissimo. Ottimo il bagagliaio: 416 litri. Il tettuccio panoramico di vetro (954x860 millimetri) rende gli spostamenti gradevoli anche per l’occhio.

Guidarla è uno spasso. Sì, nonostante si tratti di un crossover e non di una supercar. A parte la posizione di guida comoda e rialzata, la ripresa è eccezionale, il motore ha un suono melodioso. La macchina tiene benissimo la strada. L’unico difetto, a nostro avviso, le sospensioni, un po’ troppo morbide.

Sterzo leggero, coppia che fa andare la ASX sempre in tiro, è una cittadina perfetta, che se la cava alla grande anche sugli sterrati. E noi ci siamo divertiti anche sui tornanti di montagna.

Straordinario il nuovo motore 1.8 Diesel MIVEC 4N13, primo turbodiesel al mondo con fasatura variabile all’aspirazione: monoblocco in alluminio, quattro cilindri, turbo a geometria variabile. Ha 150 CV e 300 Nm di coppia che rendono la ASX scattante: pare un 2.0, senza dubbio.

L’ASX 1.8 DI-D 2WD è accreditata di un picco di 200 km/h e di uno 0-100 km/h in 9,7 secondi: ci crediamo. Col pacchetto ClearTec, lo Start/stop, pneumatici a bassa resistenza, servosterzo elettrico, consuma solo 5,5 l/100 km in media, emettendo 145 g/km di CO2.

La tuttofare nipponica parte da 27.500 euro. Se la dovrà vedere con Nissan Qashqai, Hyundai ix35, Kia Sportage, Peugeot 3008 e Ford Kuga: si tratta di crossover agguerriti. La concorrenza è notevole.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati