Notizie dal Mondo dei Motori
Mitsubishi Concept Global Small

Mitsubishi Concept Global Small

La Mitsubishi Concept Global Small esposta al Salone di Ginevra 2011 anticipa la Colt che vedremo da marzo 2012. Global, perché per tutti i mercati del mondo. Lunga 3,74 metri, è una ultra compatta di segmento B. Con nuovi propulsori a benzina 1.0 e 1.2.

Dimensione Carattere:

Più di un modello dimostrativo: la Mitsubishi Concept Global Small vista all’81esima edizione del Salone internazionale dell’auto di Ginevra 2011, ha un futuro. È la Colt dell’anno prossimo. Entro marzo 2012, arriverà il modello definitivo. Lunga solamente 3,74 metri e larga 1,68 m, è una vettura di segmento B di dimensioni molto compatte. Quella da commerciare verrà poi sfornata nel terzo stabilimento Mitsubishi, il nuovo complesso realizzato in Thailandia.

I nipponici puntano a emissioni bassissime di CO2 che superano di poco i 90 g/km, grazie ad accorgimenti speciali come il motore compatto da 1,0 oppure 1,2 litri equipaggiato con sistema di frenata rigenerativa, dotato di Start&Stop: ferma il propulsore al semaforo, e si riavvia al comando del guidatore. Un motore che si adatti ai Paesi dell’Europa occidentale, così come a quelli emergenti: per una vettura globale.

Previsti, per alcune versioni, pneumatici a bassa resistenza al rotolamento, e trasmissione automatica a variazione continua CVT. Non solo: la macchina è già predisposta per accogliere un motore elettrico, diventando ancora più pulita in funzionamento ibrido, o addirittura con la sola batteria.

Si parla di un obiettivo come 150.000 unità l’anno nel mondo, per poi crescere sino a 200.000. Una bella sfida, in un’era così difficile per l’economia e il settore auto in generale.

Newstreet.it reputa che il passo avanti fatto da Mitsubishi con la Concept Global Small sia decisivo. È infatti vero che la Lancer è una signora macchina; ma forse risultava poco digeribile dai consumatori che tutti i modelli in gamma avessero il muso di quel veicolo. In questo caso, invece, c’è la ricerca di un anteriore più accattivante, con qualche rotondità in più, che pare più adeguato a una piccolina globale. Notiamo poi una linea ascendente che dal passaruota davanti va sulla parte di sopra dei fanali dietro. Anche sul posteriore la linea è tanto semplice quanto gradevole, elegante il giusto: un sedere ben proporzionato.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati