Notizie dal Mondo dei Motori
New York Auto Show

New York Auto Show

Uno sguardo allo spazio con l’innovativa Land Rover Discovery, le muscle car all american e un pizzico di made in Italy: a New York l’auto è protagonista.

Video  New York Auto Show
Dimensione Carattere:

Land Rover porta al New York International Auto Show (18-27 aprile) la sua vettura laboratorio del momento: Discovery Vision è di gran lunga la proposta più interessante presentata fra gli stand dello Jacob Javits Center. Ha un carico di sistemi elettronici pazzeschi, a cominciare dalla realtà aumentata che sale a bordo e rende (virtualmente) trasparente il cofano per vedere in ogni momento la strada. Si tratta di un sistema che rende il parabrezza un head up display. Poi ci sono il controllo remoto della vettura da terra, si usa un tablet, e un impianto laser che analizza in tempo reale la strada per restituire al conducente le più accurate informazioni possibili. Esteticamente Discovery Vision anticipa i prossimi codici stilistici della famiglia di veicoli Land Rover per il tempo libero, mentre gli interni sono modulari come il salotto di casa o un jet privato. Non basta? Il marchio inglese sigla pure una partnership con Virgin Galactic, la prima compagnia per il turismo spaziale.

Ford prosegue l’itinerario di avvicinamento al lancio commerciale della nuova Mustang, previsto in autunno, e, giocando in casa, sceglie la soluzione a effetto portando l’auto un’altra volta in cima all’Empire State Building, proprio come fece nel 1967. Questo di New York è un motorshow in rampa di lancio, nonostante la tradizione sia di lungo corso, nel 1900 la prima edizione coincidesse con il primo salone nord americano e ogni anno questa esibizione guadagna interesse. Con quello di Los Angeles, si tiene a novembre, sta guadagnando popolarità rispetto all’appuntamento di Detroit che apre la stagione dei motori a gennaio. Non stupisca, quindi, che proprio qui ormai la maggior parte dei brand confluisca con una buona dose di novità: Bmw sceglie la Grande Mela per lanciare la nuova X4, Suv sportivo con lo stile della X6 ma una taglia in meno, e la potente M4 Cabriolet. Mercedes Benz porta qui la sua Classe S Coupé 63 AMG, ma gira e rigira è sempre il made in Italy il più apprezzato. Alfa Romeo con 4C torna a presidiare il mercato americano, accompagnata da Fiat 500, arriva negli Usa la versione celebrativa del primo modello (1957), e dalle nuove Jeep italo-americane. Nell’anno del centenario anche Maserati torna a New York, dopo un periodo d’assenza, e mostra oltre, alle recenti Quattroporte e Ghibli, due edizioni celebrative.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati