Notizie dal Mondo dei Motori
Nissan 370Z - 2010

Nissan 370Z - 2010

La nuova Nissan 370Z prosegue il successo della serie "Z", icona della sportività giapponese senza compromessi. Nuova motore da 331 Cv, con soluzioni innovative come il "punta tacco" automatico, per la prima volta su di un cambio manuale. Entusiasmante.

Video  Nissan 370Z - 2010
Video  Nissan 370Z GT Edition - 2011
In Relazione:
Articoli  370Z
  Coupè
Video  Video NISSAN
Video  Foto NISSAN

Dimensione Carattere:

La nuova Nissan 370Z, da sempre icona della sportività giapponese, si presenta in versione 2010 ancora più performante ed emozionante, con nuove linee e soluzioni tecniche d’avanguardia.

La 370Z è ora più agile, grazie alle dimensioni ridotte unite alla carreggiata allargata. Il peso è diminuito sensibilmente, grazie al telaio più sofisticato, che risulta però più rigido e sportivo.

Dal punto di vista dinamico la nuova Nissan è veramente entusiasmante, con un motore V6 3,7 litri da 331 Cv ed un cambio più fluido grazie al sistema "Synchro Rev Control", che sulla versione manuale effettua automaticamente il "punta tacco".

Anche gli interni sono stati migliorati, nella qualità dei materiali e degli accoppiamenti, con comode soluzioni portaoggetti e vano baule più funzionale.

La nuova Nissan 370Z prosegue fiera la travolgente storia della sorella 350Z, che ha unito sportività e grandi doti dinamiche alla facilità di utilizzo ad un prezzo accessibile.

DESIGN AGGRESSIVO E DETTAGLI DI STILE

La nuova 370Z riprende alcuni dettagli tipici della serie Z, come le corpose maniglie in alluminio alle portiere e il logo Z, posizionato tra la ruota anteriore e la porta, in cui è stato incorporato l’indicatore di direzione. L’imponente tetto aggettante ricorda un’altra icona di stile, la supercar Nissan GT-R.

A caratterizzare il posteriore troviamo i nuovi gruppi ottici a virgola, mentre il frontale è caratterizzato da fari a punta ed un fascione inedito accattivante con grande presa d’aria per il radiatore.

Tutti i pannelli sono nuovi, tutte le dimensioni sono state cambiate. Il nuovo dinamismo dell’estetica accentua le dimensioni compatte della vettura, donandole un aspetto ancora più vigoroso e aggressivo.

I passaruota imponenti, sui quali la carrozzeria si tende quasi a voler "avvolgere" l’intero corpo macchina, segnalano visivamente l’abbassamento del baricentro, facendo apparire la vettura ben piantata a terra.

L’efficienza aerodinamica è stata ottimizzata con l’aggiunta di un discreto splitter anteriore e di uno spoiler integrato nel portellone, per ridurre la portanza e tenere la vettura incollata al suolo.

INTERNI TRADIZIONALI "Z"

Gli interni della 370Z restano fedeli alla tradizione della serie, ponendo il guidatore al centro della scena. L’abitacolo sportivo conserva la terna di strumenti al centro della plancia, direttamente angolata verso il pilota; quest’ultimo è separato dal passeggero anteriore da un’imponente consolle centrale a tutta lunghezza.

Per un maggiore comfort a bordo, sono state migliorate le finiture e la qualità dei materiali, con plastiche morbide al tatto sul cruscotto e, a seconda dell’allestimento, pelle e camoscio su sedili e portiere.

La configurazione a due posti secchi non intacca la praticità del bagagliaio, che è diventato più grande, e nell’area di guida abbondano le soluzioni portaoggetti.

L’irrigidimento della scocca ha permesso di eliminare la barra di rinforzo che dominava il vano baule della 350Z. La 370Z può ora trasportare due valigie di media grandezza, con la tendina copribagagli che copre integralmente il carico per nascondere gli oggetti di valore agli sguardi dei malintenzionati.

La tradizionale configurazione a due posti è modellata intorno a un’imponente consolle centrale che separa nettamente il pilota dal suo passeggero. I sedili sono bassi e collocati quasi al centro dell’auto per una distribuzione ottimale dei pesi.

Dietro il volante e ben visibile attraverso la metà superiore della corona, ci sono tre quadranti fra cui spicca il contagiri centrale. A destra il tachimetro e a sinistra il display del computer di bordo. La strumentazione è fissata al piantone dello sterzo e si sposta con il volante quando se ne regola l’altezza.

La qualità degli interni è stata migliorata con l’impiego di materiali più morbidi al tatto, inserti in alluminio e, in base all’allestimento, pelle e camoscio per i sedili e i pannelli alle portiere, e cuciture bene in vista su volante e consolle centrale.

NUOVO MOTORE E TRASMISSIONE

Giunta ora alla sua quarta generazione, l’unità motore V6 ha subito un’attenta messa a punto per ottimizzare non solo le prestazioni, ma anche raffinatezza, reattività ed efficienza nei consumi.
Zona rossa che parte dai 7500 giri, generosa erogazione di potenza ai bassi regimi e una curva di coppia più ampia.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati