Notizie dal Mondo dei Motori
Nissan Juke 1.6 DIG-T 4WD Tekna

Nissan Juke 1.6 DIG-T 4WD Tekna

Un po’ “giocattolo”, un po’ patchwork, ma versatile ed efficace come una berlina da famiglia.

Video  Nissan Juke R - 2012

Dimensione Carattere:

Juke è entrata nella gamma Nissan come “sorellina minore” dei crossover Qashqai e Murano, ma in realtà rappresenta un concetto di automobile a sè stante ed ha inaugurato un nuovo segmento di mercato. Fin dal primo sguardo, Juke colpisce per le sue forme originali ed anticonformiste che possono piacere o non piacere (a noi sono piaciute), ma hanno inopinatamente il merito della personalità. In un mondo di vetture sempre più omologate Juke si propone diversa da qualunque altra concorrente. Come in un riuscitissimo patchwork di stili differenti, la compatta giapponese racchiude in sè molte anime differenti. La posizione di guida rialzata, le ruote di grande diametro, gli sbalzi ridotti e, sulla versione oggetto della nostra prova, la trazione integrale strizzano inequivocabilmente l’occhio al mondo dei SUV. Il taglio del montante posteriore, le portiere posteriori con la maniglia nascosta, la linea del tetto che termina in un lunotto piccolo e molto curvato, i passaruota generosissimi e la larga carreggiata fanno pensare ad una sportiva coupé; ma le sorprese non finiscono qui. All’interno dell’abitacolo il quadro strumenti compatto e sportivo e la consolle centrale bombata e verniciata nel colore della carrozzeria si ispirano senza mezzi termini al mondo delle due ruote. Giocando tra diversi stili e traendo ispirazione da mondi così differenti, Nissan è riuscita a creare una vettura unica nel suo genere, ma assolutamente equilibrata, versatile e pratica. Insomma per quanto ci riguarda il risultato finale è davvero riuscito: Juke è simpatica, grintosa, sbarazzina, ma assolutamente concreta. Un’alternativa trendy ed anticonformista alle solite berline compatte, efficacissime, ma tutte uguali tra loro.

Al vertice della gamma un brillante 1.6 turbo a benzina, ma l’offerta è molto ampia
Le motorizzazioni disponibili per Juke sono tre, due benzina e un diesel, abbinate a trasmissioni manuali o CVT a variazione continua. Al vertice della gamma si colloca il turbo benzina a iniezione diretta DIG-T da 1,6 litri montato sulla vettura provata e che eroga una potenza di 190 CV ed esprime una coppia massima di 240 Nm. Complice anche il cambio CVT, il comportamento della vettura non è propriamente “cattivo” come è giusto che sia su una vettura sì sportiva e sbarazzina, ma anche destinata al ruolo di auto per famiglia e per un utilizzo quotidiano, tuttavia grazie al connubio con un assetto piatto e correttamente rigido (ma mai scomodo), la guida risulta sempre piacevolissima e coinvolgente. Sul piano tecnico, l’iniezione diretta ha numerosi vantaggi rispetto al sistema multi-point nell’alimentazione a benzina. In un’unità tradizionale, all’aumentare del regime del motore l’apertura e la chiusura delle valvole diventano sempre più rapide, riducendo il tempo disponibile per iniettare il carburante. Il DIG-T risolve il problema grazie all’iniettore ad alta pressione a sette fori, collocato direttamente all’interno della camera di combustione per creare un “percorso diretto” che aumenta il grado di controllo sul processo di combustione. Questa raffinatezza tecnologica consente alla generosa unità di mantenere livelli di consumo ed emissioni assolutamente contenuti, a fronte di prestazioni più che soddisfacenti. Il quattro cilindri 16 valvole ultraleggero a basso attrito da 1618 cc è dotato di turbocompressore monochiocciola e intercooler per ottimizzare la potenza, mentre la fasatura variabile delle valvole in entrambi i cicli di aspirazione e scarico (Twin VTC) rende il motore più brillante ai bassi regimi. Nella pratica questo motore offre i livelli di performance di un 2.5 normalmente aspirato e l’economia di un 1.8, con dimensioni e peso analoghi a un’unità da 1,6 litri. Secondo i tecnici Nissan, la tecnologia DIG-T sviluppa circa il 20% di coppia in più rispetto a un turbo tradizionale con iniezione multi-point. Il motore DIG-T è offerto nelle versioni a due ruote motrici con trasmissione manuale a sei rapporti e 4WD abbinato ad un cambio XTRONIC CVT a sei rapporti. I numeri di questo motore sono di assoluto primo piano e parlano di una velocità massima di 215 km/h (per la 4WD 200 km/h) e consumi di 6,9 l/100 km (per la 4WD 7,6 l/100 km) nel ciclo combinato. Le emissioni di CO2 sono di 159 g/km per la versione 2WD e 175 g/km per la trazione integrale. Per l’accelerazione da 0 a 100 km/h bastano 8 secondi, che diventano 8,4 con la versione a trazione integrale. L’offerta a benzina è completata da un motore da 1,6 litri 16 valvole da 117 CV offerto anche questo sia con cambio manuale che con CVT. In questo caso le prestazioni sono: velocità massima 178 km/h (CVT: 170 km/h), consumi di 6,4 l/100 km (CVT: 6,3 l/100 km) nel ciclo combinato ed emissioni di CO2 di 147 g/km per la versione manuale e 145 g/km per il modello CVT. Il tempo per lo 0-100 km/h è di 11 secondi (CVT: 11,5). Per chi desidera massimizzare l’efficienza o chi necessita di percorrere molti chilometri all’anno non manca una moderna ed efficace soluzione a gasolio equipaggiata con il noto ed apprezzato 1.5 dCi turbodiesel common rail da 1461 cc di cilindrata. La potenza di 110 CV e la coppia di 240 Nm a 1750 giri consentono alla Juke anche in questo caso prestazioni brillanti: la velocità massima è di 175 km/h e i consumi nel ciclo combinato di 5,1 l/100 km, mentre le emissioni di CO2 si attestano sull’ottimo valore di 134 g/km. L’accelerazione 0-100 km/h richiede 11,2 secondi.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati