Notizie dal Mondo dei Motori
Nissan Micra 1.2 - Prova su Strada

Nissan Micra 1.2 - Prova su Strada

Nella Prova su Strada di Newstreet.it, la nuova Nissan Micra 1.2 Tekna si è dimostrata confortevole e adeguata al traffico cittadino. Un Test nell’habitat preferito della media giapponese con qualche escursione in autostrada. Molto ricco l’allestimento.

Video  Nissan Micra 1.2 Tekna - Test Drive
Video  Nissan Micra 1.2 - Prova su Strada

Dimensione Carattere:

Protagonista della prova su strada di Newstreet.it è la nuova Nissan Micra, l’utilitaria più venduta dal noto produttore giapponese, nata nel 1982 e ormai giunta alla quarta generazione. Basta uno sguardo per capire che non si tratta di un restyling, ma di una vettura completamente nuova. Infatti rappresenta il primo modello basato sulla nuova piattaforma globale V di Nissan, pensata per soddisfare gli esigenti mercati di 160 paesi, tra cui l’Italia.

Di poco più lunga della precedente versione e qualche centimetro più larga, ha 5 posti ed è disponibile solo in configurazione 5 porte. I progettisti hanno spostato le ruote il più vicino possibile agli angoli della struttura, ottenendo passo e carreggiata più ampi, aumentando l’abitabilità e le doti dinamiche.

Il design fa qualche passo indietro nel tempo, rievocando le rotondità della seconda serie ed è dominato dalle ampie finestrature che massimizzano la visibilità. L’insieme delle linee esprime freschezza e famigliarità, ed è pensato per stimolare un pubblico ampio di uomini e donne di ogni età, in tutto il mondo.

L’aerodinamica ha giocato un ruolo importante nella definizione delle forme della nuova Micra: scanalature sul tetto, spoiler posteriore particolarmente accentuato e sottoscocca ridisegnato aiutano a raggiungere il coefficiente aerodinamico di 0,33. Tutto è dedicato ad efficienza e riduzione dei consumi.

Nel frontale dominano i grandi proiettori ovali, l’ampia presa d’aria inferiore e le particolari cornici cromate, esclusive per questo allestimento Tekna, il più ricco. La linea di cintura è filante e arrotondata, con le cornici dei finestrini molto arcuate. Lo specchio delle porte è discretamente ampio, facilitando l’entrata e l’uscita dei passeggeri. Nel posteriore spiccano i gruppi ottici in rilievo, il lunotto incassato e lo spoilerino con terzo stop integrato.

MOTORE

Il cuore della nuova Nissan Micra è un 3 cilindri benzina naturalmente aspirato da 1.198 cc con fasatura variabile VTC. È l’unico per ora disponibile, presto arriverà la versione sovralimentata, ed eroga 80 CV a 6.000 g/min. con una coppia massima di 110 Nm a 4.000 giri. Non sono cifre da capogiro, ma grazie al peso contenuto di 910 kg in ordine di marcia, le performance sono più che adeguate. Il costruttore dichiara uno scatto 0-100 in 13,7 secondi ed una velocità massima di 170 km/h, ma la nostra si è fermata a 165 di tachimetro.

Per quanto riguarda i consumi, Nissan dichiara 16 km/l in città, ma noi abbiamo percorso poco più di 500 km con un pieno di 41 litri: che fa 12 km/l...una bella differenza, ma in effetti non abbiamo usato alcuna parsimonia. Le emissioni rispettano le normative Euro 5, con la media di 115 g/km e per questo sul portellone posteriore trova posto la targhetta "pure drive", riservata alle vetture con emissioni inferiori ai 130 g/km di CO2.

INTERNI

L’abitacolo della Micra quarta serie è semplice, ordinato ed ergonomico. Nonostante la compattezza della vettura lo spazio a disposizione è più che sufficiente a farti sentire subito a tuo agio. I sedili sono comodi, anche se non particolarmente contenitivi soprattutto nella parte anteriore della seduta e regolabili in altezza. In questo allestimento sedute e schienali sono rivestiti in morbida pelle e di serie c’è un bracciolo reclinabile che, se aiuta a non stancare il braccio nei lunghi viaggi in autostrada, in città limita un po’ troppo i movimenti.

Il volante regolabile in altezza è però privo della regolazione in profondità. La posizione di guida ottimale, comunque, si riesce a trovare abbastanza facilmente, anche per le persone superiori al metro e 90.

Le ampie superfici vetrate ed i montanti sottili, tradizione immancabile su ogni generazione Micra, offrono il massimo della visibilità e insieme alla posizione di guida comoda e rialzata garantiscono un controllo perfetto. Il tetto panoramico fisso in vetro (optional da 700 Euro) aumenta la percezione di libertà e spazio, regalando la piacevole illusione di guidare una vettura scoperta. Un pratico parasole scorrevole manualmente protegge dai raggi del sole più intensi.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati