Notizie dal Mondo dei Motori
Nuova Audi TT: il Test

Nuova Audi TT: il Test

Un trionfo di modernità e tecnologia.

Video  Audi TT disponibile in prevendita
In Relazione:
Articoli  TT
  Coupè
Video  Video AUDI
Video  Foto AUDI

Dimensione Carattere:

Mantiene la promessa fatta al CES e mostra il primo Virtual Cockpit al mondo e, fedele al suo nome (Tecnologia e Tradizione), mantiene le forme iconiche ma assume un impulso moderno più che mai. Nella tecnica e nella tecnologia. Dopo un percorso conoscitivo lungo quasi un anno, la prima porzione (il cockpit) si era visto a gennaio al Consumer Electronic Show di Las Vegas per arrivare poi attraverso i saloni dell’auto fino all’unveil estivo in Costa Smeralda, la nuova Audi TT è finalmente realtà.

L’appuntamento con la coupé 2+2 è nel sud della Spagna, dove le strade sono tortuose, aride, i saliscendi sono alternati da rettifili a perdifiato. Un itinerario dei sogni per testare in anteprima le due nuovi Audi TT e TTS, ovvero la versione più sportiva, specie sapendo che l’epilogo è nella zona di Ronda, al circuito Ascari. Da vicino la nuova TT appare subito con le forme contemporaneizzate, le linee ora sono più dritte e marcate, del modello icona nato nel 1998. Quel quid aeronautico che ne dettava i dettagli, cockpit schiacciato con vetrate minime e comandi interni ispirati ai comandi di volo, ora si ripete con la sezione del cruscotto la cui forma è quella di un’ala e con le bocchette dell’aria che somigliano alle turbine degli aerei.

Gli interni, sempre eleganti e curati, qui impreziositi da luci soffuse a led tipicamente Audi, vivono della più grande novità del momento: unico, perché per ora non verrà integrato in nessun altro modello, il Virtual Cockpit sostituisce integralmente la strumentazione analogica (tachimetro, contagiri, indicatori) con un display da 12,3” HD che, con comandi facili e intuitivi, alterna menù in stile smartphone a una mappa di navigazione full screen. Contagiri e tachimetro si fanno piccoli agli angoli dello schermo per non intralciare la visione delle informazioni multimediali, mentre durante la guida sportiva il solo contagiri diventa strumento unico al centro della scena. Basta premere l’apposito tasto view sul volante per passare da una visualizzazione all’altra.

I motori 2 litri, da 184 cavalli nella versione a gasolio TDi e turbo a iniezione diretta TFSi in quella benzina da 230 cavalli, saranno i primi disponibili. Uniti alla trazione integrale e associati al brillante cambio S tronic, in alternativa al manuale di serie, rendono questa nuova TT davvero una vettura che ne ha sempre. Incollata alla strada, serve un po’ di manico – oltre alla disattivazione dei sofisticati sistemi di controllo trazione e sicurezza attiva – per farla scivolare nelle curve strette. L’auto, sicura, è letteralmente incollata alla strada. È sulle pieghe del circuito Ascari che però si valuta appieno il grandioso lavoro tecnico svolto, anche perché si può provare la versione TTS da 310 cavalli. Un bolide di razza che accelera a cento da ferma in soli 4,6 secondi ma che, contrariamente alla TT già ordinabile e in consegna da novembre, arriverà sul mercato solo nel 2015.

Da non perdere la lista dei dettagli: il bocchettone satinato in stile racing (non c’è il tappo della benzina), gli indicatori di direzione dinamici in cui la luce scorre dall’interno all’esterno, i fanali Matrix Led con 12 diodi ciascuno per milioni di combinazioni di luce possibili. Icone dell’icona.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati