Notizie dal Mondo dei Motori
Nuova Honda Stream

Nuova Honda Stream

Il nuovo volto di Stream a Ginevra. Honda Stream 2004 si presenta con una linea da coupè e motore 2.0 litri da 156 Cv. Il Facelift integrale conferisce non solo un senso di unicità all´aspetto complessivo ma anche un tocco in più di comfort all´interno.

Video  Crash Test Honda Stream - 2001

Dimensione Carattere:

Continuando a sfidare le convenzioni con la sua esclusiva combinazione di prestazioni brillanti, praticità di trasporto e linea da coupé, Honda Stream è presente nello stand con una serie di modifiche per il 2004.

La linea del frontale totalmente rinnovata e più decisa ed i significativi interventi sul posteriore conferiscono grande freschezza al piacevole e brillante aspetto di Stream, mentre l’arioso e spazioso abitacolo, dotato di tre file di sedili, ha beneficiato di un leggero aggiornamento.

Meccanicamente Stream è rimasta inalterata, con i motori 2.0 litri i-VTEC da 156 CV e (su alcuni mercati) 1.7 litri VTEC da 125 CV, che grazie al peso relativamente contenuto assicurano buone prestazioni e consumi modesti. L’eccellente maneggevolezza è garantita dalle avanzate sospensioni anteriori MacPherson a controllo della convergenza, dalle sospensioni posteriori a doppio braccio oscillante reattivo e dal baricentro basso, ottenuto grazie all’altezza relativamente contenuta del corpo vettura.

UN NUOVO VOLTO ELEGANTE

Il nuovo frontale di Stream è dominato dai fari che sono stati allineati alla foggia recentemente introdotta sugli altri modelli, costituiti da eleganti gruppi ottici a tre elementi racchiusi in un’unica sede dalla linea più fluente.

Il paraurti sportivo è più alto mentre la presa d’aria è unica e completamente aperta, ai cui lati sono montati dei fendinebbia tipo faro, che sono ora di serie su tutta la gamma. Il bordo superiore del paraurti è conformato in modo da integrarsi con la nuova e più elegante mascherina frontale dotata di un’unica lama orizzontale più larga, che va a sostituire la precedente a due lame, e su cui capeggia il simbolo H.

Inoltre il bordo superiore della mascherina è rifinito in nero, in modo da raccordarsi senza soluzione di continuità con i contorni neri dei trasparenti dei fari, così da risaltare meglio con i colori chiari della carrozzeria.

Cofano e lati del frontale sono stati totalmente ridisegnati. In particolare, il cofano risulta del tutto uniforme con angoli frontali arrotondati e bordi esterni concavi che si raccordano con i parafanghi, in modo da conferire un senso di unicità all’aspetto complessivo di Stream.

A dare maggiore nitidezza al profilo laterale provvedono la nuova finitura delle soglie ed il paraurti posteriore. La totale uniformità nelle linee del paraurti precedente è stata eliminata a favore di una attraente fenditura posteriore, mentre le luci antinebbia e di retromarcia sono state spostate sul portellone ai lati della rinnovata sede della targa.

Ognuno dei tre elementi racchiusi nei gruppi ottici posteriori ha ora un contorno nero, anziché rosso, che si raccorda con il bordo esterno nero del cristallo posteriore per un aspetto più armonioso. Questa finitura nera si estende anche alla superficie superiore dello spoiler posteriore sul tetto.

A completare gli interventi esterni ci sono, a seconda dell’allestimento, cerchi in lega inediti a 5 razze o in acciaio con nuovi copricerchi.

UN INTERNO RAFFINATO

L’abitacolo continua a proporre tre file di sedili, con accesso alla terza fila tramite ripiegamento su entrambi i lati dello schienale di quelli della seconda fila e spostamento in avanti delle loro sedute. I sedili della terza fila possono essere riposti nel pavimento, creando una superficie piana, semplicemente facendoli scivolare all’indietro, girandone la seduta di 180 gradi e quindi ripiegando in sede gli schienali. Ripiegando anche gli schienali della seconda fila si ottiene un piano di carico di lunghezza ancora maggiore.

I modelli 2004 sono dotati di differenti sedili della seconda fila, con due poltrone separate da una consolle centrale anziché una panchetta unica per tre adulti. In precedenza la porzione centrale del sedile si poteva abbassare per formare un bracciolo dotato posteriormente di due portabicchieri. Ora il bracciolo rimane, ma i portabicchieri sono adesso alloggiati nella consolle centrale.

Ulteriori piccole varianti all’interno riguardano il rinnovato profilo dei sedili per offrire maggiore sostegno e confort, un nuovo tessuto nero per i rivestimenti dei sedili e nuovi strumenti e indicatori principali ad illuminazione rossa per le versioni ES.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati