Notizie dal Mondo dei Motori
Nuova Opel Astra

Nuova Opel Astra

La nuova Opel Astra, presentata all’ultimo salone di Francoforte, si presenta come novità 2010 nel segmento delle compatte con una linea moderna e nuovi motori ECOTEC. Di spicco l’1.9 CDTI da 120 e 150 Cv ed il benzina 1.6 Turbo da 180 Cv.

Video  Opel Nuova Astra
Video  Salone di Ginevra 2012: novità Opel

Dimensione Carattere:

La nuova Opel Astra introduce nella classe delle compatte una nuova interpretazione del pluripremiato linguaggio di design Opel, visto per la prima volta con Insignia, che combina forme artistiche scolpite con la precisione tedesca. Il profilo di nuova Astra, che evoca nettamente un coupé, e i numerosi dettagli all’insegna dello stile, trasmettono immediatamente una percezione di qualità premium.

Le proporzioni eleganti evidenziano la posizione avanzata dell’abitacolo e, insieme al parabrezza molto inclinato e alla linea posteriore discendente del tetto, rinnovano e rendono più emozionanti i canoni tipici delle due volumi.

Linea moderna e comportamento su strada sportivo sono le principali doti della terza generazione di Opel Astra che porta per la prima volta nel segmento delle automobili compatte le sospensioni adattabili IDSPlus con ammortizzatori a taratura continua (CDC), una soluzione che finora era stata riservata a pochi modelli di lusso ed a raffinate granturismo.

Altri punti tecnicamente qualificanti della nuova Astra 2010 sono i fari AFL (Adaptive Forward Lighting) - un’altra novità assoluta per questo segmento - che seguono i movimenti dello sterzo in modo che la loro luce accompagni e perfino anticipi le curve, gli inediti apparecchi di informazione ed intrattenimento ed un’ampia gamma di motori ECOTEC (da 90 a 200 CV) fra i quali spiccano nuovi propulsori TWINPORT a benzina e turbodiesel common-rail.

I passeggeri della nuova Opel Astra 5 porte hanno inoltre a disposizione maggiore spazio di quelli del modello precedente ed un bagagliaio da 380 litri che è all’avanguardia in questo segmento.

MOLTO DIFFERENTE DALLE DIRETTE CONCORRENTI

La linea originale e dinamica della nuova Astra distingue nettamente la compatta Opel dalle dirette concorrenti e manda un chiaro messaggio all’interno del segmento. Le sue proporzioni molto equilibrate costituiscono il presupposto per una forma armoniosa ed aerodinamica (Cx 0,32). Superfici tese, linee incisive, particolari tecnicamente curati ed originali elementi grafici sottolineano il nuovo linguaggio stilistico Opel. Rispetto al modello precedente, la terza generazione è 35 mm più alta, 44 più larga e 139 più lunga.

Tutti i passeggeri hanno molto più spazio in corrispondenza delle spalle e, quelli posteriori, una maggiore altezza interna. Il già ampio spazio per le gambe dei passeggeri posteriori di Opel Astra è stato aumentato di altri 17 mm. La nuova Astra dispone anche di molto spazio per i bagagli. Ripiegando in avanti i sedili posteriori, questa arriva ad un massimo di 1.300 litri. Il razionale sfruttamento dello spazio interno ed il passo allungato sono i segreti della maggiore abitabilità di Astra.

Grande maneggevolezza ed alto livello di sicurezza attiva sono stati gli obiettivi di sviluppo dell’autotelaio IDS (Interactive Driving System) della nuova Opel Astra. Le sospensioni anteriori a puntoni McPherson sono ancorate ad un semitelaio, mentre quelle posteriori ad assale rigido utilizzano un elemento scatolato sagomato ad "U".

La raffinatezza del progetto ha permesso di conservare tutti i vantaggi tipici dell’assale rigido - minimo ingombro, leggerezza ed elevato controllo dell’angolo di camber - e di poterlo adattare con grande precisione alle specifiche esigenze delle differenti versioni in gamma.

AUTOTELAIO DI MODERNA CONCEZIONE

La dinamica di guida e la stabilità sono migliorate grazie a un passo maggiorato di 71 mm, per un valore totale di 2685 mm. Notevoli anche le carreggiate, di 1544 mm anteriormente e di 1588 mm nel retrotreno: un incremento rispettivo di 56 e 70 mm. L’impronta a terra più ampia contribuisce a una maggior stabilità e a migliori qualità di tenuta. La rigidezza della scocca è aumentata del 43% in torsione e del 10% in flessione per dare alla nuova Astra una base stabile per garantire eccellenti qualità di tenuta. Rigidezza superiore significa anche un miglior comfort, in quanto si riducono rumore e vibrazioni nell’abitacolo.

Lo chassis di Opel Astra è stato sviluppato come un sistema "meccatronico" che integra totalmente le funzioni meccaniche e i controlli elettronici. La nuova Astra mantiene le qualità di piacere di guida offerte dal modello precedente, con significativi miglioramenti nella reattività dello sterzo e nel comfort dinamico. Se la sospensione anteriore adotta il collaudato schema McPherson, per il retrotreno gli ingegneri Opel di Russelsheim sono stati i primi al mondo a prevedere un assale torcente integrato a un parallelogramma di Watt.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati