Notizie dal Mondo dei Motori
Nuova Volkswagen Golf 4Motion

Nuova Volkswagen Golf 4Motion

Volkswagen produttrice della pluripremiata Golf, già Auto dell’Anno 2013 non poteva rinunciare alla versione 4Motion. Trazione integrale: massima efficienza su tutti i terreni

Video  Volkswagen Golf 4Motion

Dimensione Carattere:

La pluripremiata Golf, già Auto dell’Anno 2013 non poteva rinunciare alla versione 4Motion. La lunga e gloriosa tradizione delle Volkswagen nella trazione integrale è stata infatti inaugurata proprio con una Golf nel 1986. Da allora, la tecnologia 4Motion si è evoluta costantemente arrivando a sfiorare la perfezione come abbiamo potuto toccare con mano sulle nevi austriache di Kitzbühel. Il sistema 4Motion che equipaggia la Golf 7 costituisce lo stato dell’arte nel campo delle trazioni integrali che equipaggiano normali vetture stradali e stabilisce nuovi punti di riferimento in termini di contenimento dei pesi, efficienza e semplicità. Il nuovo 4Motion, infatti, si avvale di una frizione Haldex 5, è più leggero di 1,4 kg rispetto alla variante precedente ed interviene in modo tempestivo azzerando quasi la perdita di trazione anche nelle situazioni più estreme. L’attivazione del dispositivo varia in funzione delle diverse condizioni di marcia. In situazioni normali la trazione è affidata all’asse anteriore, mentre quello posteriore è disaccoppiato garantendo così consumi ed emissioni contenuti. L’asse posteriore interviene quando è necessario e lo fa, questa è la cosa che più ci ha impressionato, in poche frazioni di secondo attraverso la frizione Haldex azionata dalla pompa elettroidraulica dell’olio.

Non si perde mai il controllo
L’efficacia dell’ultima evoluzione del sistema di trasmissione 4Motion, si tocca con mano anche nelle partenze più veementi quando, premendo a fondo sull’acceleratore, non si registrano slittamenti delle ruote sull’asse anteriore perché la centralina della Golf 4Motion provvede a regolare la ripartizione della coppia in base ai carichi dinamici sugli assi. In caso di slittamento di una ruota, la forza motrice viene trasferita in un attimo alla ruota opposta dello stesso asse e, a differenza di quanto avviene sulla normale Golf a trazione anteriore, i bloccaggi elettronici dei differenziali EDS sono presenti anche sull’asse posteriore. La 4Motion è dotata anche della funzione supplementare XDS, estensione del differenziale a bloccaggio elettronico. Quando il sistema rileva una velocità eccessiva di una delle ruote interne alla curva, l’idraulica del programma di controllo della stabilizzazione genera un’adeguata pressione frenante, ripristinando l’aderenza e la trazione ottimale.

Campione di efficienza
Normalmente e fino a non molto tempo fa, le vetture a trazioni integrali scontavano, rispetto alle analoghe versioni 2WD, maggiore peso ed assorbimento di energia da parte dei cinematismi e dall’attrito degli organi di trasmissione più complessi. Il risultato erano automobili certamente in grado di garantire grande sicurezza in condizioni di aderenza critica (soprattutto se correttamente gommate), ma allo stesso tempo dovevano scontare consumi superiori e prestazioni meno brillanti. Oggi non è più così (o per lo meno le differenze sono del tutto impercettibili) e la nuova Golf incarna alla perfezione lo stato dell’arte raggiunto in questo settore. La grande efficienza dei propulsori diesel da 1.6 e 2.0 litri rispettivamente da 105 e 150 CV, viene esaltata dai sistemi start/stop e di recupero dell’energia. Così, anche i consumi non risentono che marginalmente della trazione integrale: 4,5 litri/100 km e 119 g/km di CO2 per la 1.6, e consumi abbattuti del 15% rispetto alla precedente TDI da 140 CV per la più potente 2.0 da 150 CV che ci ha regalato anche emozioni velocistiche con spunti fino ad oltre 210 km/h ed un’accelerazione da 0 a 100 orari in 8,6 secondi.

Sicurezza al top
Oltre al surplus di sicurezza attiva fornito dal sistema di trazione che consente un superiore e più agevole controllo della vettura anche in caso di maltempo e scarsa aderenza, la Golf 4Motion beneficia della stessa elevatissima attenzione in tema di tecnologie al servizio della sicurezza delle sue “sorelle” a trazione anteriore. Tra queste meritano una menzione la frenata anti collisione multipla, i sette airbag, il sistema proattivo di protezione degli occupanti, la regolazione automatica della distanza ACC (tra 30 e 160 km/h), il controllo perimetrale Front Assist, Lane Assist, riconoscimento della segnaletica stradale, frenata di emergenza City e riconoscimento della stanchezza del guidatore. Parlando di dotazioni, cmpletano il lusinghiero quadro complessivo il climatizzatore, le luci diurne a led, il computer di bordo ed il display TFT con il touchscreen.

Esteriormente è...sempre lei: grande classe e nessuno spazio all’ostentazione
La versione 4Motion della settima generazione di Volkswagen Golf, come del resto le versioni a due ruote motrici, non concede nulla all’ostentazione, come si conviene ad una vera signora che ha fatto della sobrietà e dell’eleganza il suo cavallo di battaglia. La sua apparente scarsa caratterizzazione estetica, nasconde invece una perfezione ed una pulizia di linee che rendono Golf una delle vetture più trasversalmente apprezzate della storia dell’automobile. Golf, in tutte le sue varie evoluzioni, è sempre stata semplicemente una Golf ed è stata apprezzata e desiderata da ogni tipologia di cliente. Giovani, meno giovani, uomini e donne di ogni estrazione e ceto sociale hanno desiderato almeno una volta guidare questa icona dell’affidabilità e della tecnologia tedesca. Esteriormente quindi, come si conviene ad una signora come la Golf, nessuna ostentazione: la quattro ruote motrici è praticamente identica alla versione a trazione anteriore ad eccezione della scritta 4Motion.

Tre linee di allestimento per accontentare ogni esigenza
Anche Golf 4Motion, come il resto della gamma, è declinata in tre diverse linee di allestimento. Si parte dalla versione Trendline che, con prezzi che partono da 24.852 Euro, offre una dotazione di tutto rispetto. Controllo elettronico di stabilità, sistema di frenata anticollisione multipla, sette airbag, luci diurne, climatizzatore, alzacristalli elettrici posteriori, computer di bordo con display touch screen, schienale posteriore abbattibile anche asimmetricamente, indicatore della temperatura esterna, cornici delle bocchette di areazione cromate, diffusori posteriori, funzione ECO-HMI che visualizza informazioni per massimizzare il risparmio di carburante, specchi elettrici, indicatore di pressione pneumatici, filtro antipolline e chiusura centralizzata con telecomando fanno infatti parte delle dotazioni di serie già a partire dal primo step di allestimento. Il secondo livello denominato Comfortline aggiunge anche il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore, impianto infotainment touch con interfaccia SD e sensori di parcheggio, pratici cassetti portaoggetti posizionati sotto i sedili anteriori e ulteriori vani portaoggetti supplementari, specchietto di cortesia illuminato, vano passante per caricare sci e oggetti ingombranti, sedili anteriori con supporto lombare, volante e pomello del cambio rivestiti in pelle, comandi luci e specchi a finitura cromata, cerchi in lega da 16” e presa 12V nel vano bagagli. Il top lo si raggiunge optando per la versione Highline che integra le dotazioni presenti con illuminazione soffusa ambiente, sedili e ugelli lavavetro riscaldabili, cornici cromate per comandi alzacristalli, inserti cromati sul logo VW che impreziosiscono la calandra anteriore, climatizzatore automatica, luci di lettura a led, volante multifunzione, cerchi in lega da 17”, sedili sportivi in tessuto e Alcantara e fari allo xeno. I prezzi della versione al top della gamma 4Motion raggiungono i 28.500 Euro.

Ampia scelta di cerchi in lega
Se poi non vi basta, potete personalizzare la vostra automobile. Solo in tema di cerchi in lega, sono disponibili sei differenti tipologie tra cui poter scegliere indipendentemente dall’allestimento. Si va dai cerchi da 16” in due differenti stili abbinati a pneumatici 205/55, fino agli sportivissimi Durban da 18” con generosa e super ribassata gommatura 225/40




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati