Notizie dal Mondo dei Motori
Nuovi Motori con BMW e Peugeot/Citroen

Nuovi Motori con BMW e Peugeot/Citroen

Nel corso di una giornata all´insegna della tecnologia, il Gruppo BMW e PSA Peugeot Citroën hanno presentato i risultati della partnership nel segmento dei motori a ciclo Otto: tecnologie all´avanguardia per produrre i motori sviluppati in collaborazione.

Dimensione Carattere:

Nel corso di una giornata all'insegna della tecnologia, il Gruppo BMW e PSA Peugeot Citroen hanno presentato i risultati della loro collaborazione nel segmento dei motori a ciclo Otto: si tratta di tecnologie all'avanguardia che saranno impiegate nei nuovi motori sviluppati in collaborazione.
I risultati del progetto di collaborazione in corso dal luglio 2002 si fanno vedere: i motori a combustione raggiungeranno nuovi standard nell'ambito della potenza, del comfort di guida, dei bassi consumi e delle emissioni ridotte (CO2).

I due motori presentati nel Centro di Ricerca e Innovazione del BMW Group di Monaco di Baviera si basano sulle seguenti tecnologie:

  • motore aspirato a distribuzione variabile, 1,6 l di cilindrata e 85 kW/115 CV di potenza
  • motore sovralimentato con turbo "twin-scroll" e iniezione diretta, 1,6 l di cilindrata e 105 kW/143 CV di potenza
Entrambi i motori descritti sono i primi di una famiglia di motori che in futuro comprenderà motori di potenza compresa tra 55 kW/75 CV e 125 kW/170 CV.

Numerose innovazioni, che si basano sull'esperienza di entrambe le Case automobilistiche, hanno influito sullo sviluppo di entrambi i motori:

  • registrazione e alzata della valvola completamente variabili
  • pompa dell'olio a portata regolabile
  • trasmissione monocinghia degli ausiliari
  • produzione delle testate con il procedimento di fusione lost foam
Inoltre sono state messe in pratica diverse nuove idee:
  • iniezione diretta della benzina per ottimizzare la potenza
  • turbocompressore twin-scroll per migliorare il tempo di reazione e il comfort di guida
  • pompa dell'acqua disinseribile per ridurre i consumi e le emissioni di gas.
La collaborazione tra il BMW Group e PSA Peugeot Citroen è un chiaro segno delle grandi potenzialità che caratterizzano i motori a benzina nel campo dei progressi tecnologici: contribuiscono a ridurre i consumi e le emissioni di CO2, consentendo allo stesso tempo di aumentare le prestazioni del veicolo e il piacere di guida.

A partire dal 2006 i motori nati dalla comune progettazione saranno montati su vetture di classe piccola e media Peugeot e Citroen, oltre che sulle future varianti della MINI. Dopo un periodo di rodaggio, ne dovrebbero essere prodotti circa un milione di pezzi all'anno.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati