Notizie dal Mondo dei Motori
Nuovo Ford Transit Connect Electric

Nuovo Ford Transit Connect Electric

Caricaci di tutto, stacca la presa e consegna merce in un raggio di 130 km emettendo zero grammi di CO2: con il nuovo Ford Transit Connect Electric da oggi si può fare. Grazie alla collaborazione di Azure Dynamics e Ford, le consegne sono già iniziate.

Dimensione Carattere:

I nuovi furgoni commerciali interamente elettrici, costruiti sulla scocca del Ford Transit Connect, equipaggiati con l’unità motrice brevettata Force Drive di Azure Dynamics ad alimentazione elettrica a batteria e assemblati da AM General nello stabilimento di Livonia, nel Michigan, arrivano sul mercato appena 13 mesi dopo l’annuncio dell’accordo di collaborazione per lo sviluppo dei un veicolo ad emissioni zero.

Ad oggi, tutte le unità sono prodotte su commissione. Il programma clienti LEAD di Azure Dynamics prevede la consegna dei primi esemplari al termine del 2010 a sette imprese acquirenti, mentre il resto degli ordinativi sarà portato a termine nel 2011. La collaborazione con Azure Dynamics è stata annunciata per la prima volta da Ford nell’ottobre 2009, con la firma di un accordo che affidava ad Azure Dynamics il compito di allestire il furgone Transit Connect con l’unità motrice Force Drive dotata di alimentazione elettrica e batteria avanzata Johnson Controls-Saft agli ioni di litio. La produzione del Transit Connect elettrico è stata avviata nel quarto trimestre del 2010 e sarà portata a pieno regime nell’aprile 2011.
"La collaborazione con i fornitori riveste grande importanza in tutti i programmi Ford, ma si è dimostrata particolarmente rilevante in questo progetto, per il quale tra la firma dell’accordo e l’effettiva produzione dei veicoli sono passati appena 13 mesi", ha dichiarato Sherif Marakby, Direttore Ford per la progettazione e i programmi relativi alla motorizzazione elettrica. "L’efficiente collaborazione messa in campo da Azure e Ford è stata la chiave che ha consentito di giungere così presto all’effettiva realizzazione del veicolo".

La Michigan Economic Development Corporation ha offerto ad Azure Dynamics un finanziamento a titolo di incentivo per promuovere la selezione di un partner con sede nel Michigan per le operazioni di assemblaggio finale. Azure ha scelto AM General LLC, che sta già producendo il Transit Connect elettrico nello stabilimento di Livonia, nel Michigan. AM General, società che vanta una lunga esperienza come operatore a contratto per l’assemblaggio dei veicoli e provider di servizi, ha quindi il compito di realizzare l’allestimento finale del Transit Connect elettrico.
La versione elettrica del Transit Connect è il primo prodotto del piano varato da Ford per lo sviluppo di veicoli a motore elettrico. Faranno seguito la Focus elettrica nel 2011 e un ibrido elettrico ricaricabile, nonché due veicoli ibridi di nuova generazione con batteria agli ioni di litio che arriveranno nel 2012.

La versione interamente elettrica ad emissioni zero del Transit Connect ha un’autonomia di 130 km con una ricarica completa ed è la soluzione ideale per le flotte con veicoli che compiono percorsi regolari su distanze prevedibili e una sede centrale dove effettuare quotidianamente la ricarica. Gli operatori di flotte per servizi di consegna e mezzi da lavoro hanno cominciato a prediligere veicoli più efficienti e di minori dimensioni, creando così i presupposti ideali per il lancio commerciale del Transit Connect elettrico.
"Il Transit Connect offre un’opportunità unica ai clienti flotta che cercano la comodità di un veicolo da lavoro", ha dichiarato Marakby. "La versione elettrica compie un ulteriore passo avanti, eliminando la necessità di rifornimento carburante grazie ad un sistema di alimentazione affidabile che non produce alcuna emissione di scarico".

I clienti potranno ricaricare il Transit Connect elettrico mediante una presa di corrente standard (per l’America) da 120 volt oppure con una stazione di ricarica da 240 volt (modalità consigliata), generalmente installata presso la sede operativa dell’utente per una ricarica ottimale in sei/otto ore. I veicoli potranno essere dotati di cavo portatile adatto ad entrambe le prese per consentire le operazioni di ricarica indipendentemente dal voltaggio.
La porta di ricarica del veicolo è ubicata sopra il passaruota posteriore sul lato passeggero. Il gruppo batteria da 28 kilowatt agli ioni di litio raffreddato a liquido viene ricaricato mediante il collegamento della porta di ricarica a una presa di corrente. All’interno del veicolo, il caricatore a bordo converte l’alimentazione CA della rete elettrica nell’alimentazione CC necessaria per caricare il gruppo batteria.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati