Notizie dal Mondo dei Motori
Opel Astra GTC - Concept Car

Opel Astra GTC - Concept Car

Perde due porte e guadagna una linea sportiva da coupè senza sacrificare l’abitabilità: è la nuova Opel Astra GTC, presentata in versione Concept al Salone di Parigi 2010. Basata sul telaio FlexRide ha motore 2 litri turbo da 200 Cv a iniezione diretta.

Video  Opel GTC Paris - 2011
Video  Salone di Ginevra 2012: novità Opel

Dimensione Carattere:

Finalmente è arrivata la nuova Opel Astra GTC o, almeno, la Concept Car da cui l’attesissima tre porte deriverà. L’Opel GTC Paris sarà presentata in anteprima mondiale al prossimo Salone Internazionale dell’Auto di Parigi 2010.

Seguendo le orme della Astra 5 porte e della interessante versione Sports Tourer, la nuova compatta di casa Opel ha l’obiettivo di conquistare una buona fetta di mercato orientato verso una vettura dinamica e sportiva, con un design moderno ed accattivante, prestazioni di spicco ed ottimo rapporto qualità/prezzo. Questi sono sempre stati i punti di forza della gamma Opel, in particolar modo con Astra, che ha rappresentato e continua a rappresentare il modello più venduto e longevo della storia del marchio.

L’Astra GTC è sviluppata sul pianale della sorella maggiore, ha sole tre porte di cui una rappresentata dal portellone di accesso al bagagliaio, tetto basso e superfici vetrate ridotte. Lunga 4,46 metri ha un passo lungo e ottima abitabilità interna, favorita dalle ampie dimensioni degli sportelli e da una buona larghezza del’abitacolo, capace di ospitare comodamente 5 passeggeri.

Il design della GTC è caratterizzato da linee molto filanti e sportive. L’altezza ridotta unita all’ampia carreggiata donano alla vettura una forte personalità, con aspetto più da coupè che da compatta standard, messo in risalto dal parabrezza fortemente inclinato, dal tetto spiovente e dalla coda tronca. Osservata da certi punti di vista ricorda la Volkswagen Scirocco, forse anche grazie agli ampi passaruota riempiti con cerchi da 21" e dai parafanghi posteriori con uno spigolo aerodinamico accentuato.

Il frontale della Astra Concept 3 porte è inequivocabilmente Opel. L’innovativo family feeling della gamma si concentra nella sottile calandra cromata con il lampo cerchiato, nel disegno dei gruppi ottici ad occhio di falco con luci diurne a led e nella ampia presa d’aria trapezoidale del paraurti. Nelle prese d’aria laterali, che raffreddano i freni e l’intercooler delle versioni sovralimentate, sono incastonati i fendinebbia, con una sottile forma aerodinamica che fa il verso alle luci diurne della Porsche 911 Turbo, come a sottolineare che la sportività non ha solo prezzi a 5 zeri.

La linea di fiancata è dominata dai cerchi,in questa Concept con dimensioni esagerate che difficilmente troveremo sulla versione definitiva, racchiusi in ampi passaruota con un profilo bombato. Gli sportelli presentano un motivo dinamico che percorre l’intera fiancata, in modo speculare rispetto alle versioni berlina e wagon, più simile all’ammiraglia Insigna. Le superfici vetrate sono ridotte al minimo, creando una finestratura sottile che lascia spazio alla carrozzeria ed avvicina visivamente il tetto al piano strada.

Dietro, i luminosi gruppi ottici a led e i doppi scarichi cromati con uscita trapezoidale impreziosiscono il disegno del retrotreno, dominato dal paraurti di generose dimensioni. Il lunotto è piccolo e spiovente, in parte protetto dallo spoiler aerodinamico che sembra essere parte integrante del tetto. La forma abbassata del portellone, anche se toglie spazio al bagagliaio riducendo la possibilità di carico, raccorda perfettamente il posteriore al resto della vettura creando una continuità stilistica di grande effetto.

La nuova Opel Astra GTC racchiude il massimo della tecnologia del Marchio, basata sulla storica esperienza nel mondo delle compatte che sulla GTC raggiunge il livello più sportivo. Il telaio ha una struttura speciale rivisitata per garantire il massimo della rigidità, agevolata dalla mancanza della seconda fila di porte e quindi con maggiore superficie strutturale. Il reparto sospensivo è forte della più recente innovazione del sistema Brevettato Watt Link, basato sul telaio meccatronico adattivo FlexRide con differenziale antislittamento anteriore. I cerchi da 21 pollici non fanno che massimizzare l’effetto "calamita" dell’assetto sportivo.

Nel cofano della GTC Paris batte un cuore 2 litri, 4 cilindri Turbocompresso ad iniezione diretta della benzina. La potenza e la coppia motrice raggiungono alti livelli, superiori ai 200 cavalli. Il cambio manuale ha sei rapporti ed il sistema Start/Stop mantiene i consumi a livelli compresi nelle normative Euro 5. La versione definitiva della Astra GTC monterà anche motori turbodiesel con diversi livelli di potenza e propulsori a benzina con bassa cubatura, alta efficienza e consumi ridotti, chiara espressione del concetto di downsizing..




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati