Notizie dal Mondo dei Motori
Opel Trixx

Opel Trixx

La piccola citycar Opel Trixx ispira un nuovo concetto di auto, compatta, versatile ed originale. Abbinato alla flessibilità degli interni, troviamo in sclusiva il primo porta mountain bike integrato nel paraurti posteriore. Farà da spunto per Agila 2007.

In Relazione:
Articoli  OPEL
Video  Video OPEL
Video  Foto OPEL

Dimensione Carattere:

Rüsselsheim. Molto versatile e spazioso, TRIXX è l’innovativo prototipo di automobile ultra-compatta che Opel presenta quest’anno al Salone dell’Automobile di Ginevra (4 - 14 Marzo).

Questa piccolissima vettura da città può trasportare fino a tre persone adulte ed un bambino oppure solo una persona e molti oggetti voluminosi. Le tre porte che si aprono elettricamente a pantografo (due sul lato del passeggero ed una su quello del guidatore) facilitano l’accesso all’abitacolo ed al bagagliaio.

Opel TRIXX presenta parecchie altre brillanti soluzioni come, ad esempio, il sedile posteriore gonfiabile, il sedile estraibile del passeggero anteriore ed un portello sul tetto (che si apre premendo un pulsante) attraverso il quale è possibile trasportare verticalmente oggetti molto lunghi. Il bagagliaio è montato su guide e può scorrere all’indietro come un cassetto, facilitando il trasporto all’interno della vettura di oggetti pesanti oppure sporchi. TRIXX è equipaggiata con lo stesso 1.300 turbodiesel common-rail da 70 CV (51 W) recentemente adottato su Corsa ed Agila.

«TRIXX illustra la nostra idea di automobile innovativa ed ultra-compatta di non oltre 3 metri di lunghezza» spiega Martin Smith, direttore esecutivo Opel responsabile per il Design. «Questo prototipo ha un aspetto molto originale e risponde a molte esigenze di mobilità, grazie anche ad un interno molto versatile e ben organizzato».

La flessibilità degli interni e le contenute dimensioni esterne (è lunga 3,04 metri, larga 1,66 ed alta 1,57) fanno di questa vettura a trazione anteriore il mezzo di trasporto ideale per tutti coloro che si spostano in città. Improntata alla massima funzionalità, è in grado di trasportare due adulti ed i loro bagagli, tre adulti ed un bambino oppure ancora un solo adulto. Ripiegando il sedile del passeggero, si ha inoltre a disposizione un bagagliaio insolitamente grande (890 litri di capacità secondo il metodo VDA), abbastanza lungo (1,53 metri dal portellone alla plancia strumenti) per trasportare una mountain bike senza doverla smontare.

Il passeggero anteriore può sistemarsi a bordo in modo molto confortevole con ampio spazio per le gambe, ripiegando in avanti il sedile anteriore ed accomodandosi su quello posteriore come su una poltrona. Se questa non è utilizzata, può essere sgonfiata e rigonfiata, all’occorrenza, in pochi secondi con il compressore di bordo. Se a bordo viaggia anche un bambino piccolo, il suo sedile si ripiega dietro quello del guidatore.

Oggetti voluminosi possono essere caricati facilmente all’interno dell’abitacolo attraverso le due grandi porte che si aprono elettricamente a pantografo. Queste porte sono dotate di bracci di sostegno che le lasciano aperte parallelamente alle fiancate come fossero porte scorrevoli. TRIXX non ha bisogno di un portellone in quanto il finestrino posteriore si abbassa per facilitare l’accesso all’interno della vettura. La metà posteriore del tetto apribile di vetro può essere fatta scorrere in avanti in modo da disporre di un’apertura di carico simile a quella di un pick-up, abbastanza grande per caricare oggetti larghi fino a
960 millimetri, profondi 430 e lunghi 1.400.

Linee diritte, sbalzi ridotti sbalzi, passaruota sporgenti e cofano rialzato di TRIXX sono altrettante caratteristiche del linguaggio stilistico Opel. Come nel caso della nuova Astra, il profilo molto cuneiforme dà slancio dinamico alla linea di questo prototipo.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati