Notizie dal Mondo dei Motori
Opel Vectra - Nuovo Turbodiesel

Opel Vectra - Nuovo Turbodiesel

Un "super-Diesel" che fissa nuovi standard in fatto di prestazioni, consumi ed emissioni. L’iniezione multi-getto assicura alte prestazioni e contenuti consumi di gasolio. Filtro del particolato senza manutenzione e senza additivi rigenerativi.

Video  Opel Vectra

Dimensione Carattere:

IL SEGRETO È NEL MULTI-GETTO

Un inedito 1.900 turbodiesel common-rail di nuova generazione, che va subito ad allargare l’offerta di motorizzazioni a gasolio oggi disponibili su Opel Vectra e Signum, evidenzia lo sforzo che la Casa tedesca del gruppo General Motors sta facendo per diventare uno dei maggiori produttori europei di motori a gasolio. La principale novità del nuovo 1.9 CDTI ECOTEC è rappresentata dalla nuova tecnologia multi-getto che consente di effettuare una serie di iniezioni di combustibile molto ravvicinate con enormi benefici in fatto di potenza, coppia motrice, consumo, emissioni e fluidità di funzionamento. Altrettanto importante ai fini dell’abbattimento delle emissioni allo scarico è il nuovo filtro del particolato DPF, realizzato da Opel/GM, che proprio con questi propulsori fa il suo debutto sul mercato.

Il modernissimo 1.9 CDTI ECOTEC pone Opel in una posizione privilegiata nel settore dei motori a gasolio. Basta una rapida occhiata alle sue caratteristiche per rendersi conto che è uno dei migliori della sua categoria: questo 4 valvole per cilindro con turbocompressore a geometria variabile ed intercooler sviluppa 150 CV (110 kW) a 4.000 giri/minuto (la potenza più alta tra i motori di questa cilindrata) e ha una coppia massima di 32,1 kgm (315 Nm) tra i 2.000 ed i 2.750 giri/minuto. Ciò si traduce in ottime prestazioni su strada che sono la conseguenza del razionale utilizzo di moderne tecnologie.

MODERNE TECNOLOGIE PER OTTIME PRESTAZIONI

Il nuovo 1.9 CDTI ECOTEC ha le inconfondibili caratteristiche dei veri motori ad alte prestazioni (2 assi a camme in testa e 4 valvole per cilindro, ad esempio), ma anche punterie a rulli e regolazione idraulica della distribuzione senza manutenzione. L’elevata potenza e coppia motrice di questo motore a gasolio non sono dovute solo alla presenza del turbocompressore e dell’intercooler. All’efficiente riempimento dei cilindri contribuisce anche la turbina a geometria variabile, che spinge i gas di scarico verso il turbocompressore, aumentando sensibilmente la coppia ai bassi regimi e riducendo il consumo di gasolio.

L’acceleratore elettronico (E-Gas) svolge anch’esso un ruolo fondamentale ai fini della reattività di questo turbodiesel, in quanto trasforma la pressione sul pedale in dati utili al sistema d’iniezione. Il combustibile arriva ai cilindri attraverso un sistema common-rail che lavora ad una pressione massima di 1.600 bar. Le iniezioni variabili multiple che precedono ogni ciclo utile riducono la rumorosità del propulsore, le emissioni allo scarico ed i consumi, contribuendo al tempo stesso ad una grande fluidità di funzionamento complessiva.

UN 2 VALVOLE PER CILINDRO DA 120 CV (88 KW)

Opel ha sviluppato anche una versione a 2 sole valvole per cilindro del nuovo turbodiesel common-rail 1.9 CDTI ECOTEC che sviluppa 120 CV (88 kW). Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un propulsore di modernissima concezione, dotato di turbocompressore a geometria variabile ed intercooler: L’adozione della diversa testata si traduce in minore potenza (-20%) e coppia massima (-10%) - ovvero 24,5 kgm (280 Nm) - che anche in questo caso viene raggiunta tra i 2.000 ed i 2.750 giri/minuto.
Omologato Euro 4

Una serie di importanti elementi tecnici ha permesso di omologare i motori 1.9 CDTI ECOTEC come Euro 4 (la nuova normativa sulle emissioni che dal 2005 entrerà in vigore per tutti gli autoveicoli di nuova costruzione). La speciale configurazione del sistema di aspirazione e delle camere di scoppio, ad esempio, fa in modo che la turbolenza della miscela aria/gasolio dipenda dall’effettivo regime operativo del motore, creando una miscela particolarmente omogenea, presupposto di bassi livelli di inquinamento. Subito dopo aver lasciato il turbocompressore, i gas esausti sono depurati in un convertitore ossidante dei restanti elementi inquinanti. La principale funzione del sistema di ricircolo dei gas di scarico raffreddato ad acqua è quella di ridurre la presenza di ossido di azoto nello scarico.

Gli elementi costruttivi fondamentali di questi propulsori di 1.910 cc sono quelli dei moderni turbodiesel: l’alesaggio di 82 mm e la corsa di 90,4 mm ci dicono, ad esempio, che si tratta di motori a corsa lunga. Il monoblocco in ghisa leggera è una valida base per sopportare alte prestazioni operative e per garantire lunga durata.

NUOVO FILTRO DEL PARTICOLATO DPF

I motori 1.9 CDTI ECOTEC portano al debutto un rivoluzionario filtro del particolato DPF che, al contrario di analoghi dispositivi adottati dalla concorrenza, non richiede manutenzione né additivi per ripulirlo periodicamente dai depositi. Uno speciale metodo di rigenerazione del filtro fa sì che potenza, consumi ed emissioni di CO2 siano simili a quelli che si avrebbero senza la presenza del filtro stesso. Il sistema di post-trattamento, che comprende un pre-catalizzatore posto nelle immediate vicinanze del motore ed un catalizzatore ossidante, permette di ridurre tutte le emissioni ed in particolare quelle di idrocarburi incombusti (HC) e di anidride carbonica (CO2).




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati