Notizie dal Mondo dei Motori
Peugeot 2008, molto più di un crossover

Peugeot 2008, molto più di un crossover

Peugeot 2008 dinamica e “fresca” come la 208, ma con la versatilità della monovolume 3008 e con quell’aria da piccola SUV che tanto piace.

Video  Peugeot 2008 provata in Alsazia

Dimensione Carattere:

Appena presentate la declinazione più sportiva GTI e la raffinata XY ed è già ora per la gamma 208 di Peugeot di una nuova ed importante anteprima. La compatta francese, infatti, acquista uno “zero” e come 2008 si propone come un’attuale crossover urbana in grado di unire l’agilità e le doti dinamiche della piccola 208, con versatilità, comfort, abitabilità e, perché no, quell’aria da piccola SUV che tanto piace. Se dovessimo riassumere le caratteristiche di questa vettura in due parole, diremmo che è un riuscitissimo “incrocio” tra la cittadina 208 e la monovolume 3008 dalla quale eredita anche il sistema grip control, di cui vi parleremo a parte, per disimpegnarsi anche su terreni a scarsa aderenza, pur rimanendo una trazione anteriore pura.

Crossover dalle forme piacevoli ed originali
L’immagine della 2008 ricalca i tratti tipici delle crossover urbane con la peculiarità di un pianale non rialzato come su altre concorrenti (ma comunque di 25 mm in più della 208) ed una leggerezza di linee che la rende più elegante senza strizzare troppo l’occhio al mondo delle fuoristrada. In particolare, ci piace il frontale che interpreta al meglio il nuovo linguaggio stilistico molto pulito e lineare del Leone. Molto bella e sobriamente raffinata la forma della calandra anteriore trapezoidale a listelli cromati. La fiancata è anch’essa molto lineare e priva di fronzoli, l’unica concessione è la particolare forma del tetto che si rialza nella sua seconda metà sottolineando l’originale curvatura con un bel fregio cromato. che si apprezza di più nelle colorazioni scure e passa più inosservato nel sempre affascinante bianco o nei colori più chiari.

Volumetrie interne a prova di...famiglia, ma piace anche a giovani e single per la sua originalità ed alcune “chicche” stilistiche.
La coda ricorda da vicino quella della 3008, forse non proprio aggraziatissima, ma in questo caso resa più piacevole dai bei gruppi ottici e comunque sempre in grado di sorprendere per la capacità di accogliere bagagli una volta aperto il comodissimo portellone. Il vano bagagli ha una capienza che varia dai 350 ai 1.194 litri, oltretutto con una soglia di carico bassa ed agevole. All’interno dell’abitacolo, lo spazio è altrettanto abbondante, perfetto per giovani famiglie, ma allo stesso tempo, il sapore è il medesimo della giovane 208 con tanto di strumentazione rialzata e volantino sportivo ed una serie di Led a luce blu (Led Track) che creano un’atmosfera raffinata e di sicuro impatto che non lasceranno indifferenti anche scapoloni impenitenti che troveranno nella 2008 una perfetta compagna per weekend e sport. La differente posizione di guida della 2008 in questo caso limita di molto il problema della copertura parziale del quadro strumenti dalla corona del volante, uno dei pochi appunti che ci eravamo sentiti di muovere alla piccola francese.

Crossover, ma si guida come una brillante berlina compatta...e che tenuta!
Alla guida si rimane colpiti dal dinamismo della vettura che trova la sua massima espressione in abbinamento con il 1.6 e-HDI da 115 CV. Agile, facile, sicura anche nella guida più “arrembante”, la 2008 sembra davvero procedere su binari. Anche dando fondo alle doti motoristiche e su percorsi tortuosi con curve strette e brusche accelerazioni, l’ESP presente di serie su tutte le versioni della 2008, non interviene praticamente mai in modo avvertibile, segno dell’ottimo lavoro in termini di assetto.
Come sulla 208, abbiamo apprezzato il sistema infotainment con schermo touch da 7 pollici (dotazione di serie a partire dall’allestimento Active). La gamma si articolerà su 2 motori a benzina e 3 diesel e su tre livelli di allestimento (Access, Active ed Allure). Il lancio è previsto a giugno con prezzi tra 15.100 e 21.600 Euro.

Se il buongiorno...si vede dal mattino
Alla vigilia del lancio commerciale nel nostro Paese, Peugeot 2008 ha già rivisto al rialzo le previsioni di vendita per i primi sei mesi di commercializzazione. A fronte di 200 contratti già stipulati ed un portafoglio ordini di 2 mila unità, Peugeot, ha infatti alzato il target da 3.300 a 3.500 pezzi da giugno a fine anno. Sui 12 mesi pieni, le stime si attestano intorno alle 7.400 unità.
Le caratteristiche del progetto che si inserisce in un segmento chiave come quello B che in Europa costituisce l’80% del totale delle vendite ed in particolare nella nicchia dei crossover compatti in forte espansione, giustificano le aspettative del brand e l’attesa per un prodotto strategicamente fondamentale in un mercato come quello italiano nel quale Peugeot conta di vendere 61 mila vetture con una quota del 4.9%. Le previsioni appaiono quantomai realistiche se si pensa che i primi quattro mesi si sono chiusi con 22.518 esemplari venduti, pari al 4.8% del totale del mercato.
Il lancio di 2008, che ci appare il prodotto giusto al momento giusto, grazie anche ad innovative formule di vendita come il Peugeot & Go inaugurato con 208 che rappresenta il primo caso di renting “all-inclusive” dedicato ai privati, e quello di 308 previsto per settembre, ben rappresentano le ambizioni di quello che ad oggi è il quinto marchio per vendite in Italia. 2008 sarà commercializzata anche in Cina e Sud America con una previsione di vendita globale di 200 mila unità l’anno (100 mila in Europa) entro il 2015.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati