Notizie dal Mondo dei Motori
Peugeot 307 Sw

Peugeot 307 Sw

Elementi distintivi: design e dinamismo. Soluzioni ingegneristiche che valorizzano le abitudini di tutti i giorni. Propulsore 2.0 Hdi con Filtro Anti Particolato da 110 Cv. e velocità massima di 183 Km/h. 5 Posti più due di riserva nel bagagliaio = 7.

Video  Peugeot 307 CC

Dimensione Carattere:

PEUGEOT 307 SW - Quando un’auto può diventare uno "spettacolo" sia per le sensazioni uniche offerte dal grande tetto panoramico, che per le soluzioni di componibilità dello spazio interno.

Dinamicamente elegante, la 307 SW ha proporzioni ben equilibrate, studiate per ottenere un abitacolo eccezionalmente spazioso: ha il passo più lungo di 10 centimetri rispetto alla versione berlina ed alle più accreditate concorrenti e quindi, può vantare un’abitabilità superiore. A quest’ultima contribuiscono la lunghezza (442 cm), maggiore di 22 cm, e l’altezza (154 cm), degna di una monovolume.

Oltre che spaziosa, la 307 SW è una vettura estremamente raffinata, come sottolineano non solamente i fascioni protettivi laterali ed i gusci dei retrovisori esterni in tinta carrozzeria, ma anche le barre portatutto sul tetto, le maniglie delle porte e la cornice della targa satinate.

A tutto ciò si aggiunge l’esclusivo tetto panoramico in cristallo rinforzato di ben 1,3 m2, continuazione naturale dell’ampio parabrezza (è quello della 307 berlina), che porta la superficie vetrata complessiva a più di 5,3 m2.

Grazie alla sua particolare costruzione, questo tetto, trasparente e fumé, ha eccellenti caratteristiche filtranti ed acustiche per un viaggio sempre più confortevole: può essere oscurato, totalmente o parzialmente, con una tendina elettrica a sipario a comando sequenziale. L’impianto di climatizzazione è di serie.

Le porte posteriori sono state ridisegnate e riposizionate per aumentare l’accessibilità ai sedili della seconda e della terza fila e per migliorare la visibilità verso l’esterno da parte di tutti i passeggeri.

La parte posteriore della 307 SW è tutta nuova, a partire dal grande lunotto avvolgente in cristallo scuro (lo stesso utilizzato per la superficie vetrata laterale). Uno spoiler alla sommità del portellone incorpora la terza luce dello stop, mentre i gruppi ottici evidenziano inequivocabilmente l’appartenenza della SW alla gamma 307.

Per la sua particolare conformazione, il bagagliaio abbina capacità di carico e funzionalità: il volume a disposizione passa da un minimo di 520 dm3, a sedili posteriori completamente arretrati, a 559 dm3 quando questi sono in posizione avanzata, per poi diventare di ben 1539 dm3 quando sono presenti i due soli sedili anteriori.

Per quanto riguarda, poi, la funzionalità, nel bagagliaio sono state previste due piccole reti ferma oggetti retrattili ed una rete fermabagagli che, grazie ad una serie di ganci, può essere utilizzata in vari modi: fissata al pavimento, a parete, ad amaca. Come optional è disponibile anche una rete di "ritenuta dei carichi alti".

La ruota di scorta, di misura normale, è tenuta in posizione sotto la vettura con un originale sistema a cavo e verricello che, oltre a proteggerla dal furto, ne facilita l’accessibilità.

LA GAMMA MOTORI

La gamma 307 SW viene proposta con quattro motorizzazioni che già equipaggiano le berline 307 tre e cinque porte. Sono i due motori benzina a sedici valvole di 1.6 e 2 litri e i due motori Diesel HDi di 2 litri.

I benzina sono dei quattro cilindri con blocchi in ghisa 1,6 litri e in alluminio 2 litri con testata in lega leggera, doppio albero a camme in testa a sedici valvole. Hanno un’iniezione sequenziale fasata Bosch ME 7,4 per la versione 1,6 litri e sequenziale Magneti Marelli 48 P per la versione 2 litri.

L’aspirazione di questi motori è provvista di un collettore che favorisce la coppia ai bassi regimi. Il propulsore 1,6 litri dispone, infatti, dell’85 % della coppia massima sin da 2.000 g/min e del 95 % della coppia, pari a 140 Nm, da 3.000 a 5 500 g/min.

Percorre i 1.000 m partenza da fermo in 33 secondi ed accelera da 0 a 100 km/h in 11,5 secondi. Il motore 2 litri offre una coppia di 170 Nm sin da 1.800 g/min, che aumenta regolarmente fino al massimo di 190 Nm per poi ridiscendere lentamente fino a 170 Nm a 5 750 g/min. Anche le sue prestazioni sono interessanti perché copre i 1 000 m partenza da fermo in 30,7 secondi ed accelera da 0 a 100 km/h in 9,5 secondi.

L’aspirazione dei motori 1,6 e 2 litri ha una valvola a farfalla motorizzata, pilotata elettricamente dalla centralina di gestione del motore. Ciò permette di aumentare il comfort di utilizzo riducendo l’inquinamento e di equipaggiare il veicolo di un dispositivo di controllo dinamico di stabilità (ESP), di serie sulla versione di maggior cilindrata. L’accensione di tipo statico si compone di due bobine doppie, posizionate verticalmente sulle candele e gestite a due a due direttamente dal calcolatore.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati