Notizie dal Mondo dei Motori
Peugeot 308 GTi

Peugeot 308 GTi

La nuova Peugeot 308 GTi è la compatta sportiva che riprende la sigla storica delle hatchback pepate del Marchio francese. Motore 1.6 THP turbo benzina da 200 Cv, condiviso con la RCZ, e prestazioni ottime con bassi consumi. Da luglio 2010 a 23.900 Euro.

Video  Peugeot 308 GT

Dimensione Carattere:

La nuova Peugeot 308 GTi rispolvera la famosa sigla sportiva, che nella storia ha sempre fregiato le vetture francesi più pepate e gustose. Simbolo di sportività comoda e sfruttabile, la GTi è un’auto da tutti i giorni, comoda e funzionale, che se spremuta a dovere garantisce prestazioni sincere ed emozionanti senza spingersi ai limiti del comfort.

La 308 GTi nasce sul nuovo pianale della 308 e monta un motore da 1,6 litri, THP turbo benzina twin-scroll, capace di erogare 200 Cv (147 kW) già visto sulla nuovissima coupè RCZ. Le prestazioni elevate sono unite ai bassi consumi e alle emissioni ridotte.

L’esterno della nuova Peugeot 308 GTi è sportivo ma non troppo vistoso, come i modelli che negli anni l’hanno preceduta. Segni di distinzione dalla versione "normale" i paraurti sportivi, anteriore come sulla 308 CC e posteriore con estrattore, lo spoiler ed ilo doppio terminale di scarico cromato.

Dentro la sportività è evidenziata dagli elementi GTi dedicati: pedaliera, leva cambio, battitacco, volante e sedili avvolgenti.

La Peugeot 308 GTi 2010 arriverà ad inizio di luglio 2010 al prezzo di 23.900 Euro.

IL CUORE DEL LEONE

Cuore della sportività della 308 GTi è il nuovo propulsore da 1.600 cc con turbocompressore twin-scroll a benzina. Il 1.6 THP, questo è il vero nome, è lo stesso che equipaggia la sorella sportiva RCZ, appena entrata in listino e "sorella" sportiva della 308.

Grazie al turbo, alla regolazione dell’alzata valvole (VTi) in aspirazione e alla variazione di fase delle camme il "piccolo" propulsore eroga la bellezza di 200 Cv, disponibili da 5.500 a 6.800 giri/min, riempiti da una coppia massima di 275 Nm a 4.500 giri/min.

Questi numeri regalano alla Peugeot GTi un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi, una ripresa da 80 a 120 km/h in 6,7 secondi in quinta marcia. Nonostante le ottime prestazioni, la nuova 308 consuma in media 6,9 litri di benzina per percorrere 100 km ed emette in condizioni medie 159 g/km di CO2, in regola con le norme Euro 5.

Il massimo della tecnologia non è solo applicato alla meccanica del propulsore ma anche alla gestione della "musica" del motore. La tecnologia Sound System, la stessa della Peugeot RCZ, grazie ad una sorta di strumento musicale applicato nei condotti di aspirazione, produce un’armonia di suoni che cambia in relazione al regime di rotazione, udibile solo all’interno dell’abitacolo.

TELAIO E DINAMICA DA VERA SPORTIVA

La Peugeot 308 GTi adotta un telaio che è la sintesi delle conoscenze del Marchio nel campo del motorsport. La soluzione adottata per le sospensioni anteriori è una pseudo McPherson con barra dell’ammortizzatore maggiorata mentre al posteriore la configurazione è a traversa deformabile.

L’assetto della GTi è ribassato di 10 mm e favorito nella dinamica dai grandi cerchi in lega leggera da 18" con pneumatici sportivi 225/40 R18.

L’handling è ottimo come lo sterzo, sempre preciso e sensibile, modulato in funzione della velocità della vettura, di quella di rotazione della corona e della temperatura dell’olio dell’impianto sterzo.

La frenata è corposa e all’altezza delle prestazioni della 308 GTi, con dischi ventilati di 340 mm all’anteriore e 290 mm al posteriore.

L’ESP, di serie, comprende il controllo dinamico di stabilità (CDS), il ripartitore elettronico di frenata (REF) e l’assistenza alla frenata di emergenza (AFU). Le funzioni CDS, ASR (antipattinamento) e AFU sono disinseribili contemporaneamente (ESP Off) per consentire a una clientela esigente ed esperta di sfruttare appieno le qualità della vettura.

L’ESP integra anche il controllo di trazione intelligente (Intelligent Traction Control), un sistema di antipattinamento sofisticato che permette al veicolo di partire ed avanzare efficacemente su strade a bassa aderenza (ghiacciate, innevate, bagnate...). In queste condizioni, adatta automaticamente la sua strategia facendo pattinare in modo maggiore o minore ciascuna delle due ruote anteriori..




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati