Notizie dal Mondo dei Motori
Peugeot 308 PureTech 130 CV

Peugeot 308 PureTech 130 CV

Downsizing perfetto. Al meglio non c’è fine...

Video  Peugeot 308
Video  Peugeot 308 GT

Dimensione Carattere:

Avevamo già avuto modo di apprezzare le grandi qualità della Peugeot 308 che ci aveva conquistato sotto tutti i punti di vista. Sensazioni le nostre che sono state poi confermate dai risultati commerciali che la vettura sta ottenendo sul mercato e dal titolo di Auto dell’Anno del quale è stata insignita in occasione dell’ultimo Salone di Ginevra. Ora che la sua gamma motori è stata completata con gli inediti benzina a tre cilindri turbo da 110 e 130 CV e dai diesel BlueHDi 1.6 e 2.0 in grado di ridurre le emissioni di ossido di azoto (Nox) del 90% e azzerare (al 99,9%) quelle di particolato riducendo al tempo stesso i consumi di carburante, la vettura si posiziona ancora di più come punto di riferimento in un segmento particolarmente affollato e competitivo e, quindi, ancor più merito a questa raffinata compatta. Se la versione BlueHDi 1.6 stabilisce infatti un primato in termini di contenimento delle emissioni con un livello di CO2 da 82 g/km (si tratta di un valore inferiore a quello di alcune tra le migliori ibride oggi sul mercato), anche l’unità a tre cilindri turbo a benzina nella sua configurazione più potente oggetto della nostra prova, non è da meno. Il nuovo motore turbo benzina PureTech da 130 CV, infatti, ha recentemente stabilito il nuovo record di consumi: 2,85 litri di carburante per 100 km e 1810 chilometri percorsi con un pieno. Queste prestazioni sono state realizzate nel circuito di Almeria (Spagna) sotto il controllo delle autorità francesi dell’UTAC (Unione tecnica dell’Automobile, del motociclo e del ciclo).

Incredibile, ma vero
Una Peugeot 308, rigorosamente di serie, equipaggiata proprio con il nuovo motore tre cilindri turbo benzina PureTech e dotata di un cambio manuale a sei marce, ha viaggiato per più di 32 ore consumando 51,4 litri. La Peugeot 308 stabilisce un nuovo record di consumi e di distanza con un solo pieno. Per ottenere questo risultato, vari piloti si sono avvicendati al volante della vettura durante il test. Le prestazioni sono state ottenute con un’auto di serie e permettono alla Peugeot 308 1,2 litri e-THP 130 di diventare il punto di riferimento in materia di consumi per un modello a larga diffusione equipaggiato da un motore benzina. Compatto, virtuoso e prestazionale, questo motore turbo è un concentrato di efficacia e di tecnologia di alto livello. Dotato di un’iniezione diretta ad alta pressione (200 bar) e di un turbo di nuova generazione ad alto rendimento (che gira a 240.000 g/min), rappresenta un vero punto di rottura tecnologico. Abbinato alla vettura più compatta e più leggera del suo segmento, questo motore può esprimere appieno il suo dinamismo e la sua sobrietà eccezionali.

All’interno è... unica
Entrati nell’abitacolo, si rimane colpiti da un cockpit dalle forme lineari, orientato verso il guidatore ed assolutamente eccellente dal punto di vista dell’ergonomia con i comandi azionabili tramite lo schermo touch screen collocato al centro della plancia. Il Peugeot i-Cockpit, così è stato battezzato l’innovativo concetto che ha ridefinito tutto quello che si trova davanti al guidatore, si compone di quattro elementi: un volante compatto per un feeling di grande dinamicità, un quadro strumenti in posizione alta per leggere le informazioni senza distogliere lo sguardo dalla strada, una consolle centrale alta e valorizzante, un grande touchscreen da 9,7’’. Circondato da aeratori a forma di diapason, questo touchscreen è inserito in un elemento cromo satinato di alta qualità ed ha il bordo del tasto di regolazione del volume costituito da un anello di luce bianca. Alla sua destra, la fessura per l'inserimento dei CD è ricavata in una barretta cromata lunga e sottile. I tessuti e i materiali utilizzati nell’abitacolo sono di alta qualità. Il volante della versione provata è in pelle pieno fiore, con inserti neri laccati e in cromo satinato. I sedili possono essere rivestiti di un tessuto che abbina il TEP all’Alcantara oppure, in opzione, in Nappa. Il quadro della strumentazione, dalla forma slanciata, si prolunga fino al touchscreen. L’effetto i-Cockpit è rafforzato dall’orientamento degli elementi verso il pilota e dalla consolle centrale in posizione alta, che contraddistingue i segmenti superiori. Una caratteristica di Nuova Peugeot 308 è la rotazione simmetrica delle lancette della strumentazione, una soluzione che nelle intenzioni dei designer facilita la lettura delle informazioni e concentra l’attenzione del conducente nella parte alta della strumentazione, per non distogliere lo sguardo dalla strada, ma che nella realtà da vita solo ad un contagiri con lancetta che sale in senso antiorario alla quale ci si abitua in fretta. Bella la forma delle lancette ricorda quelle degli orologi di precisione: negli allestimenti più completi sono rivestite in cromo, così come i bordi del tachimetro e del contagiri. In questo caso, i quadranti propongono una graduazione specifica e una funzione black panel che nasconde le spie e le cifre, a vettura ferma. Coinvolgente quanto piacevole il bel volantino di piccolo diametro e rimarchevole l’upgrade in termini di visibilità della strumentazione rispetto a quanto avevamo riscontrato sulla piccola 208 dove l’idea della strumentazione sopraelevata e del volantino di piccolo diametro era sicuramente interessante, ma nella pratica non esente da critiche per quanto riguarda la visibilità del quadro strumenti. Su 308 il tema è il medesimo, ma riveduto e corretto arrivando a rasentare la perfezione, si perché alla guida ci si trova davvero bene e l’ergonomia è eccezionale; ci verrebbe da dire la migliore che ci è mai capitato di riscontrare su una vettura di questa categoria. Dopo averla guidata su ogni tipo di percorso e anche nella guida più sportiva, la 308 ci sembra rappresentare lo stato dell’arte dal punto di vista dell’ergonomia e del feeling di guida che va ben oltre quello che ci si aspetterebbe da una berlina di questa categoria. Tecnologie al servizio della sicurezza con radar programmabile e frenata di emergenza e massima connettività a bordo arricchiscono il prodotto declinato sui tre livelli di allestimento Access, Advance e Allure con quest’ultimo che, anche in questo caso, unico esempio nella categoria, offre gruppi ottici full Led di serie. Sono dettagli che dicono molto sulle ambizioni di questo modello che ci sembra interpretare al meglio il manifesto d’intenti del nuovo corso Peugeot sia in termini di stile che di qualità, piacere di guida e tecnologie. La Driving Experience proposta dalla nuova Peugeot 308 e promessa su tutta la nuova gamma e le future creazioni del leone, si basa sul know-how storico del Marchio nei collegamenti al suolo e sulle qualità della nuova piattaforma EMP2. Molti dei 116 brevetti depositati riguardano proprio i collegamenti al suolo. La nuova piattaforma introduce nuove sospensioni (Pseudo Mc Pherson anteriori e a traversa deformabile posteriori) le cui masse sono state ridotte grazie all'uso dell’alluminio (culla, pinze dei freni, ecc.), dell’alluminio forgiato Cobapresse (triangoli delle sospensioni anteriori) o delle nuove tecnologie: barra anti-rollio cava, traversa posteriore a pareti sottili in lamiera a limite elastico altissimo o ultra-alto. È stato utilizzato un particolare processo di lavorazione per ridurre la massa delle ruote da 15” e 16” diminuendo gli spessori della lamiera in modo selettivo. Il riposizionamento degli organi e l’altezza ridotta hanno permesso di abbassare il baricentro di 20 mm, con conseguente miglioramento della stabilità della carrozzeria e dell’aerodinamica. Inoltre, l’ottimizzazione dei collegamenti al suolo ha permesso di migliorare il raggio di sterzata di 30 cm (10,4 m tra i marciapiedi).

C’è qualcosa di nuovo... sotto al cielo
Insomma, con la 308 Peugeot propone qualcosa di davvero nuovo all’interno del segmento. Leggera e compatta, ma al tempo stesso confortevole ed abitabile. Divertente e sportiveggiante, ma anche efficiente e risparmiosa, specie con le ultime unità di cui la PureTech della 130 CV oggetto della nostra prova rappresenta un’eccellenza. Questa vettura capace di mettere d’accordo cuore e ragione è in vendita con rezzi compresi tra i 21 mila ed i 22.800 euro, valori quantomai apprezzabili tenuto conto il valore del pacchetto offerto, la qualità e le caratteristiche da vettura premium che questa 308 può vantare..




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati