Notizie dal Mondo dei Motori
Peugeot 407 Coupè

Peugeot 407 Coupè

Peugeot svela al Salone di Ginevra la variante più sportiva di 407, Peugeot 407 Coupè, denominata "Prologue". Il suo debutto sul mercato è previsto per luglio del 2005. Motore V6 2.2 HDi FAP da 200 Cv associato al cambio sequenziale 6 marce Tiptronic.

Dimensione Carattere:

Peugeot presenta Coupé 407 Prologue, nuova concept car che prosegue la tradizione delle grandi coupé del Marchio francese.

Il design esclusivo di quest'elegante vettura le conferisce un'estetica dalla forte personalità e la posiziona accanto alle Peugeot 407 berlina e 407 SW, già apprezzate per il loro stile espressivo.

Tra i vari progetti è stato scelto quello elaborato dal Centro Stile Peugeot, contraddistinto dalla linea di forte impatto, elegante e raffinata.

L'emozione suscitata da questa vettura proviene, da un lato, dallo sguardo decisamente felino e dalle linee tese delle fiancate e, dall'altro, da una coda ben piantata sulle ruote, come pronta a scattare. La classe e la forza si percepiscono fin dal volume anteriore aerodinamico, che si trasforma dolcemente in un ampio abitacolo volto ad esaltare il valore della vettura.

Rivelata da un tratto, come fosse un semplice tocco di matita, la fluidità del profilo evolve dal parabrezza fortemente inclinato, superando l'abitacolo, fino al portellone posteriore, trattato come uno spoiler. Le linee tese dello scudo posteriore proiettano visivamente la vettura in avanti.

La personalità scultorea di questa concept car accentua i codici estetici inaugurati sulla gamma 407 e sottolinea l'armonia tra le caratteristiche dinamiche - potenziate dalle ruote dal diametro generoso - e l'equilibrio delle linee, rassicuranti grazie al loro stile raffinato.

Nel frontale, la presa d'aria è suddivisa in due parti con una griglia interamente cromata inserita in un elemento simile all'ala di un aereo, che la rende visivamente più larga. I proiettori principali, dalla linea fortemente allungata e dalle generose dimensioni, hanno luci girevoli, mentre i proiettori fendinebbia supplementari e tre " feritoie " laterali animano la zona inferiore dello scudo anteriore.

Una linea superiore di luce, che parte dall'estremità interna dei gruppi ottici, struttura il lungo cofano, disegna i montanti anteriori e si proietta fino al posteriore, a livello del paraurti, sul quale delimita la fiancata e la coda. Sempre di profilo, una seconda linea di luce, che prolunga i gruppi ottici, circonda la vettura a livello dei vetri laterali, per poi sparire naturalmente sul raccordo dei montanti posteriori a livello del lunotto.

Infine, una terza linea ha origine sul passaruota anteriore ed anima la fiancata della vettura sino alla coda, passando per i gruppi ottici posteriori. L'armonia di Coupé 407 Prologue è sottolineata anche dall'adozione di fasce di protezione laterali e retrovisori esterni in tinta carrozzeria, al pari dei fascioni paracolpi anteriore e posteriore.

Nel posteriore, lo spoiler integrato nel portellone del baule si attenua per poi scomparire in ciascun parafango. I gruppi ottici allargano la vettura, tanto più che, tra di essi, il portellone presenta una superficie con sfaccettature oriz-zontali animate dalla luce naturale. Nella parte inferiore del fascione paracol-pi, un grande elemento nero simula un " estrattore d'aria " e sostiene la tar-ga. Alleggerisce visivamente il volume posteriore e presenta, a sinistra, un incavo che mostra il doppio tubo di scarico cromato.

Le ruote in lega leggera da 19" di diametro hanno un disegno che richiama quello delle concept car RC perché assomigliano a due " eliche " sovrappo-ste.

L'abitacolo di Coupé 407 Prologue suggerisce il piacere automobilistico e propone quattro posti autentici, offrendo ad ogni passeggero una grande luminosità e uno spazio generoso. Gli interni stilizzati, con i loro materiali seducenti, proiettano gli occupanti nel mondo delle Gran Turismo.

Su questa concept car, ritroviamo l'alluminio, i rivestimenti in pelle rossa sulle vasche della plancia (tipiche della 407) e lo stesso materiale in pelle traforata sui sedili. L'interfaccia tecnica ha un rivestimento in vernice nera laccata. Il quadro strumenti a cinque quadranti rimanda al mondo raffinato dell'orologeria, con le graduazioni tipo " cronografo " e la grafica " concentrica ".

Coupé 407 Prologue è mosso dal motore Diesel HDi sei cilindri a V con filtro attivo antiparticolato (FAP ) "senza manutenzione" e sviluppa una potenza massima di 150 kW (più di 200 CV), con una coppia massima di 440 Nm. Il medesimo motore è stato di recente equipaggiatto con ottimi risultati sulla Nuova Peugeot 607 ed è frutto di una collaborazione tra PSA Peugeot Citroën e Ford Motor Company (Volvo - Ford - Jaguar).
La motorizzazione è associata ad un cambio automatico a sei rapporti con comando Tiptronic System Porsche.

L'insieme ruote-sospensioni è derivato direttamente dalla gamma 407 e pro-pone un avantreno con doppio triangolo e perno disaccoppiato e un retrotre-no a bracci multipli dell'ultima generazione.

Quanto ai principali equipaggiamenti, segnaliamo la presenza dei proiettori principali direzionali con lampade allo Xeno, il parcheggio assistito anteriore e posteriore, i vetri laterali stratificati e un impianto telematico RT3 con schermo a colori da 7 pollici, 16/9.

Tutti gli equipaggiamenti adottati sul Coupé 407 Prologue contribuiscono ad accrescere la gioia di guidare in un universo completamente dedicato al piacere automobilistico.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati